Che materia stai cercando?

Linguistica - Date chiave Appunti scolastici Premium

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del linguaggio, tenute dal Prof. Stefano Gensini nell'anno accademico 2011 ed elenca le date–chiave della linguistica europea dal Settecento alla prima metà del Novecento, con il solo scopo di offrire un promemoria... Vedi di più

Esame di Filosofia del linguaggio docente Prof. S. Gensini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1819 Cesare Lucchesini, Illustrazione delle lingue antiche e moderne, e principalmente dell’italiana,

procurata nel secolo XVIII dagl’italiani, Lucca (repertorio degli studi storico-linguistici compiuti in

Italia fino alla data presente).

1820-22 Lezioni di linguistica comparata (Saggio sulle lingue del nuovo continente, Sullo studio

comparato delle lingue ecc.) di Wilhelm von Humboldt (1767-1835), ma la sua riflessione

filosofico-linguistica era cominciata negli ultimi anni del XVIII secolo.

1821 François-Juste-Marie Raynouard (1761-1836), Grammaire comparée des langues de

l’Europe latine dans leurs rapports avec la langue des troubadours,

1821-23 Giacomo Leopardi (1798-1837), con notizie di seconda mano e in assenza di qualsiasi

formazione tecnico-specialistica, ipotizza una « scrittura delle lingue » di taglio comparativo (note

nello Zibaldone)

1820–30 August Wilhlem Schlegel (1767-1845), Indische Bibliothek, 3 vols., opera fondamentale

per lo sviluppo dell’indianistica e della sanscritistica. Seguono edizioni della Bhagavadgîtâ (1823) e

del Râmâyana (1829-45).

1826 Adriano Balbi (1782-1848), Atlas ethnographique du globe ou classification des peuple

anciens et modernes d'après leurs langues (Paris, 2 voll.).

1833-52 Franz Bopp, Vergleichende Grammatik des Sanskrit, Zend, Griechischen, Lateinischen,

Litthauischen, Gothischen und Deutschen, II edizione in 3 voll., 1857-61

1836 Wilhelm von Humboldt (1767-1835), Über die Verschiedenheit des menschlichen

Sprachbaues und ihren Einfluß auf die geistige Entwicklung des Menschengeschlechts (il grande

classico della linguistica comparata e della filosofia del linguaggio, che fa da introduzione a uno

studio della lingua Kawi).

1836.44 Friedrich Diez (1794-1876), Vergleichende Grammatik der romanischen Sprachen

1838- F.lli Grimm iniziano il loro Deutsches Wörterbuch, completato solo nel 1961 (in totale 32

voll. 350.000 entrate; è in corso una nuova edizione; testo in rete alla URL http://urts55.uni-

trier.de:8080/Projekte/DWB)

1842 Carlo Cattaneo (1801-1869) pubblica “Sul principio istorico delle lingue europee” nella sua

rivista Il Politecnico - Repertorio mensile di studj applicati alla prosperità e coltura sociale (è uno

dei primi lavori di taglio storico-comparato espresso dalla cultura italiana dell’Ottocento).

1845- Il francese “prix Volney” (avviato nel 1820) si dedica specificamente alla valorizzazione di

lavori di taglio linguistico-comparato.

1853 Freidrich Diez, Etymologisches Wörterbuch der romanischen Sprachen.

1856 Bernardino Biondelli, Studij linguistici, divulga in Italia le principali conquiste della

linguistica comparativa soprattutto tedesca

1860 Giovanni Flechia (1811-1892) diviene titolare della cattedra di “Grammatica comparata delle

Lingue indo-europee e Sanscrito” all'Università di Torino. Sua è la prima grammatica sanscrita

uscita in Italia (1856).

1859 Adolphe Pictet (1799-1875), Les origines indo-européennes ou les Aryas primitifs (curva in

senso razzistico il comparatismo indoeuropeistico: l’indoeuropeo sarebbe l’idioma di una

razza privilegiata, quella ‘ariana’, destinata per la sua eccellenza a dominare il mondo;

ricordare che negli anni precedenti sono usciti Joseph Arthur de Gobineau (1816-1882),

Essai sur l'inégalité des races humaines, 1853-54 e il suo complemento linguistico: August

Friedrich Pott, Die Ungleichheit der menschlichen Rassen hauptsächlich vom

sprachwissenschaftlichen Standpunkte, 1856).

1861 August Schleicher (1821-1868), Compendium der vergleichenden Grammatik der

indogermanischen Sprachen. Kurzer Abriss einer Laut- und Formenlehre der indogermanschen

Ursprache.

1861 Max Müller, Lectures on the science of language. Presso la Royal Society, il dotto indianista

tedesco, professore a Oxford, divulga i temi della linguistica comparata.

1861 Il goriziano Graziadio Isaia Ascoli (1829-1907) assume l’insegnamento di “Storia comparata

delle lingue classiche e neolatine” presso l’Accademia Scientifico-Letteraria di Milano. (Erano già

usciti, nel 1854 i suoi Studi orientali e linguistici e nel 1861 i suoi Studj critici; importante la

collaborazione – nel 1864-65, con saggi sul rapporto fra lingue semiitiche e lingue indoeuropee - al

Politecnico diretto da Carlo Cattaneo).

1873- Inizia le sue pubblicazioni, sotto la guida di G. I. Ascoli, l’Archivio glottologico italiano,

intorno alla quale si riuniscono i migliori linguisti “professionali” (fra cui Francesco D’Ovidio,

Giovanni Flechia e altri) dell’Italia del tempo. Con Ascoli la linguistica italiana stabilisce raccordi

concreti con lo standard della ricerca europea di settore.

Ripresa del dibattito sulle origini del linguaggio

1848 Ernest Renan (1823-1892), De l'origine du langage

1851 Heyman Steinthal (1823-1899), Der Ursprung der Sprache im Zusammenhang mit den

Letzten Fragen Alles Wissens (4a ed. 1888)

1852 Jakob Grimm, Ueber den Urspung der Sprache. (tesi monogenetica)

1866 La Société de Linguistique di Parigi vieta ufficialmente la presentazione di comunicazioni sul

tema dell’origine del linguaggio, ritenuto non documentabile sul piano scientifico

La tradizione neogrammatica (visione naturalistica dei fatti linguistica)

1878-79 H. Ostoff (1847-1909) e Karl Brugmann (1849-1919), Morphologische Untersuchungen,

manifesto del pensiero neogrammatico: le leggi fonetiche agiscono «ciecamente e senza eccezioni

(ausnahmlos)».

1879 Ferdinand de Saussure (1857-1913), Mémoire sur le système primitif des voyelles dans les

langues indo-européennes, Lipsia, Teubner. Esordio come linguista storico-ricostruttivo di colui

che sarà in seguito il fondatore della linguistica strutturale.


PAGINE

6

PESO

89.95 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del linguaggio, tenute dal Prof. Stefano Gensini nell'anno accademico 2011 ed elenca le date–chiave della linguistica europea dal Settecento alla prima metà del Novecento, con il solo scopo di offrire un promemoria fatto di date, autori e opere, sempre utili per contestualizzare gli argomenti svolti nel corso.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia del linguaggio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Gensini Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia del linguaggio

Animal loquens - Animali e comunicazione
Dispensa
Comunicazione e cognizione
Dispensa
Manzoni - Lettera al Carena
Dispensa
Animal loquens - Animali e filosofi
Dispensa