Che materia stai cercando?

Liberalizzazione commerciale e vulnerabilità Appunti scolastici Premium

Materiale didattico per il corso di Politica Economica Internazionale del Prof. Pierluigi Montalbano all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: le interrelazioni tra apertura commerciale e instabilità politico-economica; analisi storica delle cause delle crisi finanziarie mondiali; il rapporto... Vedi di più

Esame di Politica economica internazionale docente Prof. P. Montalbano

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I

Intuizione…

t i i Consgrowth

Consgrowth

Consgrowth

Consgrowth Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Quale ruolo per la LC?

La questione cruciale è individuare il confine fra i vantaggi

 derivanti dalla LC e gli svantaggi che tale LC comporta in termini

di maggiore esposizione agli shocks esterni;

Vogliamo analizzare quella sorta di “area

area grigia

grigia“ entro la quale i

 paesi sperimentano un soddisfacente grado di stabilità economica

pur rimanendo esposti alla probabilità del verificarsi di shock

negativi

Obiettivo: derivare metodologie e criteri specifici atti a valutare ex

 ante

a te la

ap

probabilità

obab tà e g

gli e

effetti

ett de

derivanti

a t da

dal manifestarsi

a esta s d

di s

shock

oc d

di

varia natura collegati alla LC nei Pvs Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Obiettivi dell’analisi di vulnerabilità al commercio …

Elaborare un approccio scientifico all’analisi “ex ante” degli effetti della liberalizzazione

commerciale

i l d

dei

i “

“paesi

i emergenti

ti

Teorico: favorire dialogo fra teoria del commercio, analisi della volatilità a

 livello macro e letteratura sulla vulnerabilità socio-economica;

Empirico: quantificare empiricamente il fenomeno della presunta

 vulnerabilità dei “paesi

paesi emergenti

emergenti” alla liberalizzazione commerciale

Policy: Maggiore consapevolezza dei “side effects” della liberalizzazione

 commerciale e promozione di una nuova generazione di politiche

economiche internazionali di natura preventiva (no neo-protezionismo).

Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Letteratura sulla vulnerabilità socio

socio--

economica…

economica …

Cos’è la vulnerabilità? Argomento

g complesso

p e multidimensionale. Singoli,

g ,

 famiglie, comunità locali e sistemi economici complessi affrontano “rischi”

(naturali o “man-made”) derivanti da fonti diverse che si concretizzano

(frequenza?) in shocks negativi (intensità?);

Molti shocks sono idiosincratici – i.e.

i e specifici (e.g.

(e g malattia

malattia, disoccupazione

disoccupazione,

 ecc.); altri sono ‘covariati’, i.e. “generali” (e.g. terms-of-trade; inflazione,

, eventi bellici,

, ecc.).

)

catastrofi naturali,

Elemento centrale: Vulnerabilità è condizione “ex-ante” che può potenzialmente

 tradursi in effetti negativi

negativi. (the "continuous

continuous forward-looking

forward looking state of expected

outcomes" - Alwang et al., 2001); Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Gli approcci alla vulnerabilità delle organizzazioni

internazionali

Desk Review on Socioeconomic Vulnerability Analysis

OVERVIEW of VULNERABILITY APPROACHES

FOOD SECURITY

VULNERABILITY

FAO - FIVIMS

• USAID - FEWS NET

• SOCIAL AND

WFP - VAM

• ECONOMIC

CeSIA - AP3A

• VULNERABILITY

UNDP - SL

• WB - SRM

• CONFLICT

OTHER SECTORAL VULNERABILITY

VULNERABILITY USAID

Environmental and climate

• UK DFID

Health/Nutritional

H lth/N t iti l

• IGAD - CEWARN

Institutional and Social

• UNOCHA - HRA

Source: Montalbano and Triulzi DCD/DAC/CPDC, 2002 Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Quante vulnerabilità?

Vulnerabilità monetaria Asset-based vuln.

VEP - Chauduri et al (2002)

• Modalità con cui individui e

VEU - Ligon and Schechter (2003)

• famiglie modificano i loro

VER – portafogli a fronte del rischio

Dercon and Krishnan (2000)

• (Reardon and Vosti 1995)

VFP - Calvo and Dercon (2007)

• SLV

Probabilità di un deterioramento

Environmental vuln degli “stili di vita sostenibili”

Degrado delle risorse e (

Davis 1996, Scoones 1998, Carney

probabilità di disastri naturali et. Al, 1999)

IDS, DFID, UNDP, ODI, Oxfam

P.Montalbano Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

Vulnerabilità monetaria:

Metodi di analisi (micro)

VEP

VEP-Vulnerability

V l bilit to

t Expected

E t d Poverty

P t

 Chaudhuri (2001 and 2003); Chaudhuri, Jalan and

Suryahadi (2002); Pritchett et al., (2002)

VEU-Vulnerability as low Expected Utility

 Li

Ligon and

dS

Schechter

h h (2003 and

d 2004)

VER- Vulnerability as Exposure to obs Risks

 Glewwe

Gl and

dH

Hall

ll (1998) , Amin

A i at

t al.

l (1999);

(1999) Dercon

D e

Krishnan (2000)

VFP - Vulnerability as the burden of the threat of

 Future Poverty

Calvo and Dercon (

(2005 and 2007)

)

 P.Montalbano Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

VEP-Vulnerability to Expected

Poverty Chaudhuri (2001 and 2003)

Stima la vulnerabilità come il VA delle misure di povertà FGT,

  a

 

z y

1  q

 i

  ( )

E P  

V Pr(

c z ) 

La misura di vulnerabilità è:  

 i 1 z

n

ht h ,

t 1

Principale caratteristica: VEP è in grado di stimare la vulnerabilità dati

 cross-section (conveniente in assenza di panel data)

Ipotesi restrittive:

 La variabilità cross-sectional è una proxy adeguata anche della

 variabilità inter-temporale del consumo (NB. Il metodo non tiene

conto adeguatamente degli shocks “h-invariant”

h-invariant ma “t-variant”)

t-variant )

Distribuzione del consumo log-normal

 ̂ 2 non è semplice

p errore di misurazione ma riflette g

gli impatti

p

 u h

degli shocks (3 steps FGLS per eliminare il problema di

eteroschedasticità);

Il metodo non differenzia fra shocks idosincratici e covariati

 (Gunther and Harttgen, 2006)

P.Montalbano Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma

VEU-Vulnerability as Ligon and Schechter

(2003 and 2004)

low Expected Utility

Prende le mosse da una misuta di utilità derivata da un livello di consumo

 z

c.d.

d certainty-equivalent

i i l CE  

V U ( z ) EU ( c )

La misura di vulnerabilità è:

 i i ce i i

:

Caratteristiche p

principali

p

 U ( Ec )

Aggiungendo e togliendo , il metodo permette di stimare la

 i i

vulnerabilità non solo in termini di valori medi di consumo pro-

capite

capite, ma anche in termini della sua relativa variabilità:

   

V [

U ( z ) U ( Ec )] [

U ( Ec ) EU ( c )]

i i ce i i i i i i

Il metodo permette inoltre di scomporre la componente di rischio in

 due sub-componenti (idiosyncratica e covariata)

     

V [

U ( z ) U ( E ( c )] [

U E ( c ) EU ( c / x )] [ EU ( c / x ) EU ( c )]

h h h h h h h h t h h t h h

Ipotesi restrittive:

 Il tipo di funzione di utilità influenza il risultato finale;

 Misura la vulnerabilità in unità di utilità (richiede un’operazione di trasformazione

 prima

p di essere utilizzata ai fini di p

pe)

)

LS (2003) assumono che la distribuzione di prob. del cons. è identica in ogni periodo di

 tempo così da poter stimare il E(c ) come media semplice.

P.Montalbano h Pierluigi Montalbano – Università di Roma “La Sapienza”

P. Montalbano 2009 – Sapienza Università di Roma


PAGINE

22

PESO

399.60 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Politica Economica Internazionale del Prof. Pierluigi Montalbano all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: le interrelazioni tra apertura commerciale e instabilità politico-economica; analisi storica delle cause delle crisi finanziarie mondiali; il rapporto tra volatilità e crescita nei Paesi in Via di Sviluppo; il concetto di vulnerabilità socio-economica; la vulnerabilità monetaria; la Vulnerability to Expected Poverty (VEP) di Chaudhuri; la Vulnerability as low Expected Utility (VEU) di Ligon e Schechter; la Vulnerability as Exposure to Observed Risks (VER) di Krishnan e Dercon; la Vulnerability as Threat of Future Poverty.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in cooperazione internazionale e sviluppo
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Politica economica internazionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Montalbano Pierluigi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Politica economica internazionale

Politica Economica Internazionale
Dispensa
Coordinamento internazionale della politica economica
Dispensa
Steve Jobs - discorso alla Stanford 2011
Dispensa
Commercio internazionale e globalizzazione
Dispensa