Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

13 Considerando

C d d n. 2,

2 dir.

d 2004/39/CE:

2004/39/C

2. “Negli ultimi anni è cresciuto il numero degli

 investitori che

h operano nei mercati finanziari

f e

l'ampia gamma di servizi e strumenti che viene loro

offerta è diventata ancora più complessa

complessa. Alla luce

di questi sviluppi, occorre che il quadro giuridico

comunitario disciplini tutte le attività destinate agli

investitori. A tal fine è indispensabile assicurare il

grado

g di armonizzazione necessario per

p poter

p

offrire agli investitori un livello elevato di

protezione”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

14 Considerando n. 31, dir. 2004/39/CE: “Uno degli

3. obiettivi della presente direttiva è proteggere gli

investitori”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

15 Art. 19, dir. 2004/39/CE: “gli Stati membri

4. prescrivono che le imprese di investimento,

quando prestano servizi di investimento e/o, se

del caso, servizi accessori ai clienti, agiscano in

modo onesto, equo e professionale, per servire al

meglio gli interessi dei loro clienti”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

16 A

Art.

t 21 tuf:

t f “Nella

“N ll prestazione

t i dei

d i servizi

i i e d

delle

ll attività

tti ità di

investimento e accessori i soggetti abilitati devono:

a)

) comportarsi

p con diligenza,

g , correttezza e trasparenza,

p , per

p

 servire al meglio l’interesse dei clienti e per l’integrità dei

mercati;

b) acquisire,

acquisire le informazioni necessarie dai clienti e operare

 in modo che essi siano sempre adeguatamente informati;

c) utilizzare comunicazioni pubblicitarie e promozionali

 corrette, chiare

h e non fuorvianti;

f

d) disporre di risorse e procedure, anche di controllo interno,

 idonee ad assicurare l

l’efficiente

efficiente svolgimento dei servizi e

delle attività

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

17 I) Non si parla più genericamente di “parti”,

ma di “consumatori”,

, di “investitori”,

, di

“clienti”, di “imprese di investimento”, di

“soggetti

gg abilitati”,ossia di soggetti

gg aventi

una particolare caratteristica, che

assume espressa

p rilevanza g

giuridica, in

quanto la legge prende in considerazione

detti soggetti

gg p

proprio

p p

perché aventi q

quella

determinata caratteristica

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

18 II) I soggetti predetti

vengono presi in

considerazione dal diritto

perché concludono

contratti diretti alla

soddisfazione di

particolari bisogni (v.

prossima slide)

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

19 Art. 1 cod. consumo: “… il presente codice

 armonizza e riordina le normative concernenti i

processi di acquisto e consumo, al fine di

assicurare un elevato livello di tutela dei

consumatori e degli utenti”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

20 Considerando

C d d n. 2,

2 dir.

d 2004/39/CE:

2004/39/C

“Negli ultimi anni è cresciuto il numero degli

 investitori che

h operano nei mercati finanziari

f e

l'ampia gamma di servizi e strumenti che viene loro

offerta è diventata ancora più complessa.

complessa Alla luce

di questi sviluppi, occorre che il quadro giuridico

comunitario disciplini tutte le attività destinate agli

investitori. A tal fine è indispensabile assicurare il

grado

g di armonizzazione necessario per

p poter

p

offrire agli investitori un livello elevato di

protezione”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

21 Art. 21 tuf: “Nella prestazione dei servizi e delle

 attività di investimento e accessori i soggetti

abilitati …”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

22 “… processi di acquisto e consumo …”

 “ … tutte le attività destinate agli

g investitori …”

 “Nella prestazione dei servizi e delle attività di

 investimento e accessori i soggetti abilitati … ”

Non sono altro che contratti

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

23 Una prima conclusione: esistono contratti nei quali la

 legge assegna rilevanza giuridica alla qualità dei

contraenti. In particolare, tale qualità deriva dal

fatto che questi soggetti accedono al mercato,

concludono contratti per soddisfare particolari

esigenze di consumo e di risparmio. In altre parole, i

soggetti predetti concludono contratti per acquistare

“beni di consumo” e “prodotti/strumenti finanziari”.

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

24 Come si esprime, a quali fini è assegnata rilevanza

 giuridica alla qualità dei contraenti nei contratti

predetti ?

Un “elevato livello di tutela” p

per consumatori ed

 investitori nei contratti conclusi con le imprese

controparti

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA

25 Art. 153 Trattato CE:

“Al fine di … assicurare un elevato livello di

protezione dei consumatori, la Comunità

contribuisce a tutelare … g

gli interessi economici

dei consumatori, …”

dir.priv. mercato fin. G. LA ROCCA


PAGINE

30

PESO

86.40 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato del mercato finanziario e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof La Rocca Gioacchino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato del mercato finanziario

Testo Unico della Finanza
Dispensa
Strumenti finanziari e raccolta del risparmio
Dispensa
Riforma dell'azione revocatoria fallimentare - Lanfredi
Dispensa
Sezione prima vs. sezioni unite - La Rocca
Dispensa