Che materia stai cercando?

Inizio e origine del pensiero Appunti scolastici Premium

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Filosofia teoretica tenuto dalla professoressa Renata Viti Cavaliere. In termini kantiani, sensibilità e sentimento sono l'una l'occasione (esterna) dell'altro; l'uno il risvolto (interno) dell'altra. Se la sensibilità è la "capacità" (recettiva) di ricevere rappresentazioni per il modo... Vedi di più

Esame di Filosofia teoretica docente Prof. R. Viti Cavaliere

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Inizio ed Origine del Pensiero, Renata Viti Cavaliere « Filosofia Teoret... http://www.federica.unina.it/lettere-e-filosofia/filosofia-teoretica-lm/in...

Home

«

1/8

»

Renata Viti Cavaliere » 2) Inizio ed Origine del

Pensiero

Capacità e recettività

In termini Kantiani, potremmo affermare che sensibilità e sentimento sono l'una l'occasione (esterna) dell'altro

Se la sensibilità è la "capacità" (recettiva) di ricevere rappresentazioni pel modo in cui siamo modificati dagli

Interno ed esterno

Nel § 1 dell'Analitica del giudizio estetico, Kant, riflettendo sull'in

Sentimento, giudizio, oggetto

Nel § 9 dell'Analitica del Giudizio estetico, dal titolo Esame della

Ritratto di I. Kant (Schiller- Sensibilità e modifi

NationalMuseum Marbach), ad opera di

Becker (1768). Tratta da: kant.uni- Se allora lo stato interno

mainz.de Per rispondere a questa

La critica hegeliana

Per delineare meglio i c

Miniatura di C. Vernet (1795). Tratta da:

kant.uni-mainz.de In un lungo arco che co

La critica hegeliana alla dottrina trascendentale della sensibilità (segue)

La critica hegeliana quindi può essere così riassunta:

l'immaginazione produttiva verrebbe trascurata; essa invece di essere present

nella Critica della Ragion pura

la forma sensibile e non intellettuale dell'intuizione, produce contrasti che sono in realtà presupposti ed ester

1 di 2 26/10/2011 11:54


PAGINE

2

PESO

164.02 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Filosofia teoretica tenuto dalla professoressa Renata Viti Cavaliere. In termini kantiani, sensibilità e sentimento sono l'una l'occasione (esterna) dell'altro; l'uno il risvolto (interno) dell'altra. Se la sensibilità è la "capacità" (recettiva) di ricevere rappresentazioni per il modo in cui siamo modificati dagli oggetti" questa capacità porta con sè un riverbero che riguarda "il sentimento di piacere e dispiacere" del soggetto.
Teoria empirista della conoscenza:
- la sensazione è una semplice presenza esterna al pensiero, che gli si imprime passivamente, ricettivamente;
- la sensazione è il materiale originario della conoscenza, in quanto dato;
- la riflessione è un'attività della mente riguardante le sue azioni, ma anche le passioni prodotte dalle sue idee.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia teoretica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Viti Cavaliere Renata.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia teoretica

Ipotesi ontologica I
Dispensa
Giudizio in Hannah Arendt
Dispensa
Fedro di Platone I
Dispensa
Filosofia teoretica I: definizione
Dispensa