Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TEST ELISA

• Test di screening

• Sensibile e specifico

• Falsi positivi < 3%

• Falsi negativi:

1. Recente esposizione

2. Ipogammaglobulinemia

3. AIDS in fase terminale

Test di conferma

Western Blot per HIV-1

Criteri di interpretazione di WB

Organizzazione Criteri

Croce rossa Almeno una banda di ognuno dei

prodotti dei geni strutturali

US CDC Positivita’ per 2 tra p24, gp 41 o

gp 120/160

Societa’ per la p24 o p31 e uno tra gp 41 o gp

standardizzazione della 120/160

sierologia dell’HIV

WHO Reattivita’ a 2 proteine

dell’enveloppe

Dupont P24 e p31 e gp 41 o gp 120/160

TEST PER HIV

• L’anonimato del test non e’ previsto per

legge

• Informare il paziente che verra’ eseguito il

test

• Anonimato solo per indagini

epidemiologiche

PAROLE CHIAVE

FASE FINESTRA ( o latenza):

periodo che intercorre tra il contagio e la com

com-

-

parsa nel sangue degli anticorpi antivirus HIV.

HIV

.

SIEROCONVERSIONE:

comparsa nel sangue degli anticorpi antivirus

HIV.

Documenta l'avvenuta infezione.

Avviene entro 3 - 6 mesi dal contagio.

INCUBAZIONE:

periodo che intercorre tra contagio e malattia

conclamata. In media 10 anni !!!

43 Graduale produzione

di anticorpi antiHIV 3-6 MESI

CONTAGIO TEST

TEST NEGATIVO TEST

NEGATIVO POSITIVO

O DUBBIO

44 COME SI PRESCRIVE UN TEST HIV

CORRETTA SEQUENZA DEI CONTROLLI VOLTI AD

ESCLUDERE/DOCUMENTARE L’INFEZIONE DA HIV

1°CONTROLLO: prelievo basale

2°CONTROLLO: prelievo a 6 settimane dall’ultima esp osizione a rischio.

3°CONTROLLO: prelievo a 3 mesi dall’ultima esposizio ne a rischio.

4°CONTROLLO: prelievo a 6 mesi dall’ultima esposizio ne a rischio.

E’ possibile escludere la sieroconversione solo a completamento dei controlli

prescritti.

45

DECORSO

DELL’INFEZIONE DA

HIV

46 Storia naturale dell’infezione da HIV

Infezione

Infezione Asintomatica

ARC** AIDS

Acuta LAS – PGL*

~ 3 mesi 50% in

Sieropositività AIDS

Sierocon- ≥

2 - 10 anni dopo 10

versione anni

* LAS – PGL Linfoadenopatia Generalizzata Persistente

** ARC AIDS Related Complex

Decorso infezione da HIV

Infezione Acuta da HIV

Incubazione: 3 – 6 settimane

• Febbre - Artromialgie - Dolori addominali, diarrea,

angina eritematosa

• Linfoadenite sindrome similmononucleosica

• Meningite sierosa forma meningitica acuta;

raro impegno del SNC forma encefalitica acuta

• Esantema maculo-papuloso forma

esantematica

• VES: elevata - GB e formula leucocitaria: non

indicativi

Durata: 2 – 3 settimane

Sieroconversione: 8 – 12 settimane

Una volta stabilito che il soggetto è

HIV sieropositivo:

• Counseling

• Esame obiettivo

• Esami ematochimici

• Determinazione T linfociti CD4+

• Determinazione HIV-RNA quantitativa

• Mantoux

• Sierologia HBV, HCV, HAV, Herpes,

Toxoplasma, CMV, Lue

• Visita ginecologica, colposcopia + PAP test +

ricerca HPV

• TC encefalo, Rx Torace, ECG,

50

Sistema classificativo dell’Infezione da HIV per adulti ed

adolescenti (CDC 1993)

Categorie Cliniche

A C

Categorie B

secondo i Asintomatico Malattie

Sintomatico

numero dei Infezione Acuta Indicative di

non A – non C

T-CD4+ LAS AIDS

1 A1 B1 C1

> 500 / mmc

2 A2 B2 C2

200-499 /mmc

3 A3 B3 C3

< 200 / mmc

Linfoadenopatia Generalizzata Persistente

(PGL – LAS)

Linfoadenopatia in più di due stazioni

linfoghiandolari, escluse le inguinali

• Linfonodi > 1 cm

• Persistenza > 3 mesi

• Sierologia per HIV positiva

Diagnosi differenziale da linfoadenopatie:

mononucleosi infettiva, infezione da CMV,

toxoplasmosi linfoghiandolare, coxsackiosi B,

sifilide secondaria, tularemia, …

AIDS related complex (ARC)

• Sintomi costituzionali (≥ 3-6 mesi)

• Febbre > 38°C intermittente o continua

• PGL

• Astenia, sudorazione notturna

• Perdita di peso 10% peso corporeo

• Leucopenia, piastrinopenia,

ipergammaglobulinemia

• Candidosi orale, Herpes zoster,

leucoplachia orale

Candidosi orale

Candidosi orale Hairy leukoplachia

Sistema classificativo dell’Infezione da HIV (CDC 1993)

Manifestazioni Cliniche incluse nella Categoria B.

Febbre > 38.5°C o diarrea Displasia moderata o grave

persistente per > 1 mese della cervice uterina –

carcinoma “in situ”

Astenia, disappetenza,

dimagramento spiccato, Malattia infiammatoria

sudorazione pelvica, in particolare se

complicata da ascesso tubo-

Candidosi oro-laringea ovarico

Candidosi vaginale Porpora trombocitopenica

persistente o recidivante idiopatica

Neuropatia periferica Angiomatosi bacillare

Leucoplachia orale villosa Listeriosi

Herpes Zooster con almeno 2

episodi o plurimetamerico

HERPES ZOSTER

MULTIDERMATOMERICO

Sistema classificativo dell’Infezione da HIV (CDC 1993)

Manifestazioni Cliniche della Categoria C - AIDS -

Micobatteriosi atipica disseminata

Esofagite, Tracheite, Bronchite

da Candida Leucoencefalite Multifocale

Progressiva (PML)

Coccidioidomicosi Encefalopatia da HIV (ADC)

extrapolmonare Sarcoma di Kaposi

Criptococcosi extrapolmonare Linfoma non Hodgkin

Citomegalovirosi: retinite ed Carcinoma cervicale invasivo

altre (≠ fegato, milza, linfonodi) Tubercolosi Polm. ed Extra-Polm.

HSV mucocutaneo cronico >1 Setticemia da Salmonella,

mese, esofagite, bronchite, ... ricorrente

Isosporiasi cronica >1 mese ≥

Polmonite batterica, 2 episodi /

Istoplasmosi disseminata anno

Toxoplasmosi cerebrale HIV Wasting Syndrome (slim

disease)

Polmonite da Pneumocystis

carinii AIDS

Invece di memorizzare il lungo elenco di

patologie definenti caso di AIDS (CDC 1993 e

modifiche successive), conoscere gli organi

colpiti, i quadri clinici, come si diagnosticano e

quali sono gli approcci terapeutici.

Gli organi più colpiti sono:

1. Polmoni

2. Cervello

3. Apparato digerente

4. Cute

5. Infezioni sistemiche

AIDS: Interessamento Polmonare

Polmonite da Pneumocystis jiroveci (ex carinii)

Polmoniti batteriche recidivanti

Polmonite da Cytomegalovirus

Sarcoma di Kaposi polmonare

Tubercolosi

Polmonite interstiziale linfoide (< 13 anni)

Pneumocistosi Polmonare

Prima manifestazione di AIDS 65% dei casi;

Febbre - Tosse secca - Dispnea da sforzo, ingravescente

Scarsi o nulli segni obiettivi toracici

PaO2 < 75 mm Hg; LDH aumentato – segni prognostici negativi

BAL positivo P. carinii (Diff-Quik, Metenamina-Argento, IFA Ab-

monoclonali)

Rx-Torace: pneumopatia interstiziale – Versamento pleurico Ø,

pneumotorace o escavazione (f.atipiche)

Cotrimoxazolo e.v. (20 mg/Kg/die di Trimethoprim) e.v. per 21

gg; nei casi più gravi (pA O2 50 mm Hg) associare steroidi

Polmonite da Pneumocystis carinii (PCP)

Polmonite da Pneumocystis carinii

61 Insorgenza complicanze neurologiche

durante infezione da HIV

Immunodeficienza progressivamente più grave

Sieroconversione Latenza AIDS

Meningite acuta sierosa

Meningite cronica Infezioni

opportunistiche

ADC

Neuropatia infiammatoria Mielopatia

Mononeurite Neuropatia sensoriale

Mononeuriti multiple

Patologie del S.N.C. in corso di AIDS

Encefalopatia subacuta da HIV AIDS Dementia

Complex (ADC)

Toxoplasmosi cerebrale

Meningite criptococcica

Encefalite da CMV

Leucoencefalopatia multifocale progressiva PML da

virus JC

Linfoma non-Hodgkin cerebrale primitivo

Toxoplasmosi Cerebrale

Toxoplasmosi Cerebrale

65 Interessamento dell’Apparato Digerente

Esofagite da Candida, da CMV, da HSV

Enterocolite da CMV

Enterite da Criptosporidium parvum

Infezione da Isospora belli

Affezioni Muco-Cutanee

Herpes cronico (durata > 1 mese) mucocutaneo

Sarcoma di Kaposi

Affezioni non indicative di AIDS, ma più frequenti

in AIDS: dermatite/eczema seborroico, impetigine

cronica, dermatite follicolare,tinea pedis, mollusco

contagioso, condilomi acuminati.

Forme Sistemiche

Infezione disseminata da CMV viremia, retinite,

polmonite, esofagite, enterite, colite, encefalite,

surrenalite, …

Infezione sistemica o extrapolmonare da Micobatteri

Atipici, specie da Mycobacterium avium complex

Malattia da Mycobacterium tuberculosis

Setticemia ricorrente da Salmonelle non-tifoidi

Infezioni batteriche gravi, multiple, ricorrenti (se 2 in un

anno) polmoniti

Linfomi sistemici non-Hodgkin a cellule B

Istoplamosi disseminata, coccidioidomicosi disseminata

Retinite da

Cytomegalovirus

Tubercolosi

Polmonare

69

Sarcoma di Kaposi

cutaneo e mucoso

Mycobacterium avium complex

Lesioni infiltrative dell’intestino tenue

71

Herpes Simplex muco-cutaneo cronico

72 Tubercolosi

Extrapolmonare

73

Infezioni Opportunistiche ed Infezione da HIV

Terapia antiretrovirale: problematiche generali

Trattamento

Caratteristiche del virus • Terapia di associazione

• Ciclo replicativo • Quando iniziare

• Eterogeneità cellule • Valutazione efficacia:

bersaglio virologica, immunologica,

clinica

• “Santuari” • Effetti tossici

• Emergenza ceppi

resistenti • “Compliance”/ “Adherence”

• Terapia individualizzata

Farmaci anti-HIV Criteri per inizio terapia

• Selettività – Meccanismo

di azione • Diagnosi di AIDS

• Soglia biologica – • T Linfociti CD4+ (N/mmc)

Resistenze • Gravidanza

• Tossicità acuta e a lungo • Nefropatia

termine • Coinfezione HBV

Terapia Antiretrovirale

• HIV-RNA plasmatico (carica virale, viremia) indica l’intensità

della replica virale: dopo il 6°mese di infezione ( set-point) si

mantiene relativamente costante, quanto più è elevata tanto

più velocemente si arriverà all’AIDS

• I T linfociti CD4+ misurano l’immunità cellulo-mediata. L’entità

del loro declino indica il livello di immunodepressione

Obiettivo della terapia:

- Soppressione della replica virale. ARRESTARE LA

PROGRESSIONE

- RECUPERO IMMUNITARIO. DELLA MALATTIA

76 Terapia Antiretrovirale

• La terapia HAART ( Highly Active

Antiretroviral Therapy) va iniziata in tutti i

pazienti con manifestazioni cliniche

definenti caso di AIDS e/o con T linfociti

CD4+ <350/mmc.

• T Linfociti CD4+ e HIV-RNA plasmatico sono

due indici che correlano con la situazione

clinica, sui quali ci si basa per valutare la

prognosi, iniziare la terapia e valutarne la

risposta.

77 Indicazioni al trattamento

Clinica CD4+ HIV-RNA Raccomendazione

Sintomatico Qualsiasi Qualsiasi Trattare

(AIDS o ARC) valore valore

Asintomatico < 200 Qualsiasi Trattare

valore

Asintomatico >200 e Qualsiasi Offrire il trattamento

350 valore

≥ ≥100.000

Asintomatico 350 Prevalenza posticipa

trattamento

Asintomatico 350 <100.000 Rimandare il

trattamento

Terapia Antiretrovirale, 29 Gennaio 2008

Pazienti da trattare

Pazienti con manifestazioni cliniche definenti caso di

AIDS

Pazienti con CD4+ <200/mmc (AI)

Pazienti con CD4+ <350/mmc (AII)

Inoltre indipendentemente dal valore dei CD4

Donne in gravidanza (AI)

Nefropatia HIV associata (AI)

Pazienti con coinfezione HIV-HBV qualora ci sia

indicazione ad iniziare la terapia per HBV

Rischio di progressione in AIDS in 3, 6, 9 anni

in base ai valori dei CD4+ e della Carica Virale

(Dati Multi-Center AIDS Cohort Study – MACS) 100

80 %

Rischio

60 di AIDS

40

0

500

5 0

> 0 20

550

- 00

1

0 0

200 01-20 000

0 0-7 0

7 0

150 150

< 35

35

>5 >5 >5 35 <3 <3 <3

1-

1-

1-

00 00 00 50 50 50

50

50

50

/3 /6 /9 /3 /6 /9

0/

0/

0/

a a a a a a

9a

6a

3a

Numero basale dei T Linfociti CD4+/Anni di

progressione

POSSIBILI BERSAGLI DELLA

TERAPIA ANTIRETROVIRALE

81


PAGINE

96

PESO

2.61 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento al corso di malattie infettive, tenuto dal Prof. Stagni nell'anno accademico 2011.
Il documento affronta le infezioni da virus di HIV. In particolare: deficienza dell'immunità cellulare, sieropositività e AIDS, test Elisa, test WB, trasmissione, statistiche della diffusione, linfoadenopatia generalizzata persistente, sarcoma di Kaposi, infezioni opportunistiche, farmaci.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni) (PERUGIA, TERNI)
SSD:
Università: Perugia - Unipg
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Malattie Infettive e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Perugia - Unipg o del prof Stagni Giuliano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Malattie infettive

Tubercolosi
Dispensa
Malattie esantematiche
Dispensa
Meningiti
Dispensa
Tossinfezioni alimentari
Dispensa