Che materia stai cercando?

Inabissamento demografico Appunti scolastici Premium

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del menagement, tenute dal Prof. Piero Pagnotta nell'anno accademico 2011 e consiste nell'intervento di Nadio Delai al Convegno “Le politiche della fiducia: i Piani Locali Giovani e lo sviluppo del Paese” dell'aprile 2009, in cui è analizzata... Vedi di più

Esame di Filosofia del management docente Prof. P. Pagnotta

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Convegno “Le politiche della fiducia:

i Piani Locali Giovani e lo sviluppo del Paese”

2-3 aprile 2009

L’esigenza di uscire dall’“inabissamento”

di Nadio Delai

La reazione rispetto agli interventi che ho sentito è duplice.

La prima è quella che mi porta a riaffermare la centralità

dell’interpretazione rispetto ai progetti. A quest’ultimo proposito ho la netta

impressione che l’attività (buona) svolta sinora abbia bisogno di una sterzata

interpretativa che dia un po’ di nerbo al tutto: è appena il caso di ricordare

che vale sempre il principio che non c’è niente di più concreto di una buona

interpretazione, specie quando la realtà è in movimento come in effetti è

oggi.

La seconda reazione è quella della necessità di mettere sotto osservazione lo

stesso linguaggio usato: questo perché esso non è solo uno strumento di

comunicazione necessario, ma perché rappresenta anche una sorta di

indicatore della prospettiva che dà logica al pensiero e che però si consolida

e si irrigidisce via via nel tempo sino a far perdere la stessa capacità di

lettura dei processi sociali reali.

Tanto per essere chiari ho avvertito troppa enfasi linguistica su termini

fortemente ripetuti come:

– partecipazione;

– fare rete;

– fare sistema;

– progetto; 1

STUDI & STRATEGIE DI SISTEMA

– identità;

– agenzia;

– Tavoli.

Mi rendo perfettamente conto che chi si muove sul campo in una

dimensione progettuale ha alcuni precisi punti di riferimento e i termini

costituiscono anche la manifestazione concreta di un impegno progettuale

locale effettivamente ben condotto. Ma essi corrono anche il rischio di

“costringere” la realtà dentro le gabbie linguistiche progettuali che tendono

“partecipazione”),

inevitabilmente a scivolare nel rituale (come la nella

“fare “fare

giaculatoria (come rete” o sistema”), nel progettualismo (quando

i progetti si moltiplicano a dismisura), nella trappola identitaria (quando si

pone troppo l’accento sul “soggetto” “relazioni”).

anziché sulle

Ecco perché vi suggerisco per un attimo di fare una sorta di passo indietro e

di riportare l’attenzione sugli aspetti interpretativi, per poi reimmergersi

nuovamente nella logica progettuale della seconda fase dei Piani Locali

Giovani, magari meglio dotati di strumenti, anche critici, di revisione e di

rilancio.

E a proposito di innovazione linguistica vi propongo un paradigma

interpretativo della condizione giovanile che ruota attorno alla parola

“inabissamento”.

Se si osserva la realtà dei giovani oggi non c’è dubbio che è possibile

rilevare:

1) una sorta di inabissamento demografico, stante il rovesciamento dei

rapporti quantitativi tra le generazioni a sfavore dei più giovani e a

favore dei più anziani. Tanto per essere chiari a fine anni ’60 eravamo in

presenza di 9,1 milioni di giovani tra i 18 e i 29 anni a fronte di 9,1

“forza”

milioni di anziani da 60 anni in su, quindi con una parità di

demografica sostanziale. Al contrario oggi siamo davanti a 7,9 milioni

di giovani 18-29enni contro 15,1 milioni di 60enni e oltre, con un chiaro

sbilanciamento in favore dei secondi.

È evidente che già la demografia da sola contribuisce a fare inabissare la

visibilità del mondo giovanile, togliendo spazio e ruolo a quest’ultimo; 2

STUDI & STRATEGIE DI SISTEMA


PAGINE

6

PESO

168.28 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del menagement, tenute dal Prof. Piero Pagnotta nell'anno accademico 2011 e consiste nell'intervento di Nadio Delai al Convegno “Le politiche della fiducia: i Piani Locali Giovani e lo sviluppo del Paese” dell'aprile 2009, in cui è analizzata la condizione giovanile di inabissamento demografico, legato a:
[list]
l’anomala durata del periodo “preparatorio” giovanile;
il lento ricambio generazionale;
il toppo lungo sistema di protezione familiare.
[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione e della formazione
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia del management e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Pagnotta Piero.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia del management

Autorità, potere e leadership
Dispensa
Modello Tavistock
Dispensa
Cultura d’impresa e politiche di formazione del personale
Dispensa
Sistemi sociali come difesa dell'ansia
Dispensa