Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

IRAP

DETERMINAZIONE DELLA

BASE IMPONIBILE

22­23 novembre 2010 Studio tributario Massimo Procopio Roma 5 febbraio 2010 37

L’irap: base imponibile

Fonti normative:

 artt. da 4 a 12 d.lgs. n. 446/97

 Differenti criteri di determinazione del valore della

 produzione netta in base alla differente categoria di

appartenenza del soggetto passivo per ottenere basi

imponibili omogenee.

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 38

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

In generale :

 Società ed enti commerciali: differenza tra i

a) proventi ed i costi della gestione “ordinaria” o

caratteristica (classi A e B del conto economico ex

art. 2425 c.c.) con esclusione delle spese del

personale (dipendente, a progetto, occasionale

ecc.) e perdite su crediti (art. 5)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 39

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

(Segue)

 Attività professionali: differenza fra i compensi percepiti

 ed i costi inerenti esclusi interessi passivi e spese per il

personale dipendente (art. 8)

Attività non commerciali: totale retribuzioni

c) corrisposte, salvo metodo ordinario per attività

commerciali (art. 10)

Amministrazioni pubbliche: totale delle retribuzioni

d) corrisposte. Opzione metodo ordinario per attività

commerciali (art. 10-bis)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 40

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

PRINCIPI GENERALI (ART. 5)

Passaggio da corretta classificazione a:

Corretta qualificazione, imputazione

temporale e classificazione secondo principi

contabili adottati

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 41

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

Deduzioni

Contributi inail

Contributi ass.li e prev.li lav. dipendenti

tempo indeterminato

Apprendisti, disabili

Formazione lavoro e per.le ricerca e

sviluppo Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 42

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

Altre deduzioni:

Beni e servizi

generalità dipendenti

Rimborso spese

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 43

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

Indeducibilità’

Spese personale

Esclusioni

1. Personale distaccato (per soggetto

2. distaccatario)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 44

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

Indeducibilità (segue)

Compensi prestazioni lav. assimilato e

utili spettanti ass. in partecipazioni

Lavoro autonomo occasionale

(autonomo e commerciale), co.co.co.

Canoni locazione finanziaria

Altri costi

Contributi Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 45

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

:

ULTERIORI DEDUZIONI

 euro 7.350 se VAP non sup. 180.759,91

 euro 5.500 se VAP sup. 180.759,91, ma inf.

 180.839,91

euro 3.700 se VAP sup. 180.839,91, ma inf.

 180.919,91

euro 1.850 se VAO sup. 180.919,91 ma inf.

 180.999,91 Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 46

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

DISPOSIZIONI COMUNI (ART. 11)

ULTERIORI DEDUZIONI (segue):

 Importi aumentati rispettivamente di euro

 2.150, 1.625, 1.050 e 525 per società

personali ed equiparate e professionisti

Euro 1.850 base annua per ogni lavoratore

 dipendente fino ad un massimo di 5 se

componenti positivi VAP non sup. 450.000

euro Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 47

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 5)

Principio generale:

Dipendenza (o derivazione) della base imponibile

irap dai componenti positivi e negativi iscritti in bilancio

Indipendentemente dalla collocazione nel conto

economico i componenti +/- del VAP sono accertati

secondo quanto previsto dai principi contabili adottati

di corretta:

Qualificazione

1.

Imputazione temporale

2.

classificazione

3. Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 48

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 5)

Componenti positivi (art. 2425, lett. a), cod.civ.)

Ricavi da vendite e servizi

Variazioni

Incrementi immobilizzazioni lavori interni

Altri proventi caratteristici

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 49

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 5)

Concorrono inoltre a formare VAP:

i contributi erogati in base a legge se non

correlati a costi indeducibili

Plusvalenze da cessioni immobili che non

costituiscono beni strumentali né beni di

consumo Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 50

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 15) ­ Segue

COMPONENTI NEGATIVI

(art. 2425, lettera b), cod. civ.)

COSTI DELLA PRODUZIONE (materie prime,

consumo, merci e servizi)

AMMORTAMENTI E SVALUTAZIONI

VARIAZIONI RIMANENZE

ONERI DIVERSI GESTIONE

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 51

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 5) ­ Segue

Sono inoltre deducibili:

Minusvalenze derivanti cessioni immobili non

strumentali né beni di consumo

Costo acquisizione marchi di impresa e

avviamento misura non superiore a 1/18

indipendentemente dall’imputazione al conto

economico Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 52

L’irap: base imponibile

IMPRESE COMMERCIALI (ART. 5) ­ Segue

COMPONENTI INDEDUCIBILI

SPESE LAVORO DIPENDENTE

PERDITE E SVALUTAZIONE CREDITI

SVALUTAZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI

QUOTE INTERESSI LEASING

ICI Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 53

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI E SOC. FIN.RI (ART. 6)

Base imponibile determinata dalle seguenti

voci conto economico redatto conformità

schemi risultanti da provvedimenti emessi ex

art. 9, comma 1, d.lgs. 28.02.2005, n. 38

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 54

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI E SOC. FIN.RI (ART. 6) ­ Segue

Base imponibile pari a somma algebrica:

Margine contribuzione (o intermediazione)

ridotto 50% dividendi

90% ammortamento beni materiali e

immateriali uso funzionale

90% spese amministrative

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 55

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI ­ Segue

Margine d'intermediazione (MINTM):voce

 presente nel conto economico composta

somma algebrica di:

interessi attivi e passivi (margine

 d’interesse,MINT)

rettifiche nette su crediti (margine d’interesse

 rettificato MINTR)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 56

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile ­

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI Segue

- dividendi e altri proventi

- ricavi netti per servizi

- profitti e perdite da operazioni finanziarie

- altri proventi netti di gestione

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 57

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI Segue

-

Perdite su crediti: recupero settimi/noni anni precedenti

- Art. 7 decreto 446 disponeva deducibilità

svalutazione crediti sup. 0,40% valore crediti risultanti

bilancio in quote costanti per sette esercizi successivi

- Art. 23 L. 342/2000 ha elevato periodo da 7 a 9

esercizi Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 58

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI Segue

-

Perdite su crediti: recupero settimi/noni anni precedenti

Dl 203/2005

- conv. L. 248/2005 ha disposto:

- * indeducibilità fini irap svalutazione crediti verso clientela

-

- * Agenzia entrate con comunicato e nelle istruzioni alla

dichiarazione ha precisato indeducibilità fini irap settimi/noni anni

precedenti

- * Dir. reg. Liguria risposta quesito 3 luglio 2006 affermato

deducibilità settimini/noni anni precedenti

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 59

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI ­ Segue

Perdite su crediti: recupero settimi/noni anni precedenti

Giurisprudenza tributaria favorevole deduzione

settimi/noni svalutazione crediti anni precedenti:

- Comm. trib. prov. Torino sent. 132/2007

- Comm. trib. prov. Milano sent. 376/2007

- Comm. trib. prov. Milano sent. 16/12/09

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 60

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI Segue

Perdite su crediti: recupero settimi/noni anni precedenti

Motivi deducibilità irap settimi/noni anni precedenti

- Irretroattività norma tributaria ex art. 3 legge 212/2000

(Statuto del contribuente) il quale dispone inoltre che

modifiche a tributi periodici hanno efficacia solo a decorrere

da periodo di imposta successivo a quello in corso data in

vigore disposizioni che le prevedono

- Evitare doppia tassazione prevista art. 163 del tuir 917/86 e

art. 67 d.p.r. 600/73 (“La stessa imposta non può essere

applicata più volte in dipendenza dello stesso presupposto,

neppure nei confronti di soggetti diversi”)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 61

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

BANCHE, ENTI SOC. FIN.RI ­ Segue

Perdite su crediti: recupero settimi/noni anni precedenti

- Norme statuto contribuente costituiscono principi generali

dell’ordinamento tributario

- Legge 212/2000 emanata in attuazione artt. 3, 23, 53 e 97

Cost. rispettivamente, principi eguaglianza, riserva di legge,

capacità contributiva e imparzialità pubblica amministrazione

- Principi consacrati da Cass. sentenze 4760/2000,

17576/2002, 7080/2004 e 9407/2005

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 62

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

SIM (ART. 6, COMMA 2)

DIFFERENZA TRA:

1. INTERESSI ATTIVI E PROVENTI ASSIMILATI

RELATIVI A OP.NI P/T E COMM.NI ATTIVE RELATIVE

A SERVIZI PRESTATI E

2. INTERESSI PASSIVI E ONERI ASSIMILATI RELATIVE

A OP.NI P/T E COMMISSIONI PASSIVE

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 63

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

SOCIETA’ GESTIONE FONDI COMUNI

INVESTIMENTO (ART. 6, COMMA 3)

DIFFERENZA TRA

1. COMMISSIONI ATTIVE

E

2. COMMISSIONI PASSIVE

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 64

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

SOCIETA’ INVESTIMENTO CAPITALE

VARIABILE – SICAV (ART. 6, COMMA 4)

DIFFERENZA TRA :

1. COMMISSIONI DI SOTTOSCRIZIONE

E

2. COMMISSIONI PASSIVE DOVUTE A SOGGETTI

COLLOCATORI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 65

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Componenti +/- risultanti conto economico redatto in

conformità a criteri contenuti d.lgs. 26.05.1997, n. 173 e

regolamento Isvap 22/2008

Base imponibile corrispondente a risultato del conto

tecnico rami danni (voce n. 29) e rami vita (voce n. 80) del

conto economico con le seguenti variazioni:

- ammortamenti beni strumentali e spese

amministrazione deducibili nella misura 90%

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 66

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Dividendi sono assunti nella misura del 50%

Plusvalenze cessioni immobili non strumentali né di

consumo

Ammortamento costo acquisizione marchi e avviamento

per 1/18 indipendentemente imputazione conto

economico

Deducibilità settimi/noni svalutazione crediti vedi schede

nn. da 58 a 62 relative a banche

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 67

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Non sono deducibili:

Spese personale dipendente e assimilato

compensi attività commerciale e prestazioni lavoro

autonomo non abituali

Costi per prestazioni a progetto

Utili spettanti associati in partecipazione

Svalutazione, perdite e riprese di valore crediti

Quota interessi leasing

Ici

4% interessi passivi

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 68

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZION ART. 7, COMMA 1)

I (

conto tecnico rami danni (voce 29)

-Premi di competenza

-Utili investimenti da conti non tecnici

-Altri proventi tecnici al netto cessioni in riassicurazione

-Oneri relativi a sinistri al netto recuperi da riassicurazione

1. Sinistri pagati

2. Variazione recuperi

3. Variazione riserva sinistri

-Ristorni e partecipazioni utili, netto cessioni riassicurazione

-Spese di gestione

1. Provvigioni e altre spese acquisizione

2. Variazione provv. e delle altre spese acqu.ne da amm.re

3. Provvigioni incasso

4. Altre spese di amministrazione

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 69

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Conto tecnico rami danni (voce 29) – Segue

- Spese di gestione

1. Provvigioni e altre spese acquisizione

2. Variazione provv. e delle altre spese

acqu.ne da amm.re

3. Provvigioni incasso

4. Altre spese di amministrazione

5. Provv., partec.ni utili da riassicuratori

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 70

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Conto tecnico rami danni (voce 29) – Segue

- Altri oneri tecnici, al netto cessioni riassicurazione

- Variazione delle riserve perequazione

- Risultato conto tecnico (voce 29)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 71

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA

1)

Conto tecnico rami vita (voce 80)

1.Premi esercizio netto riassicurazione

2.Proventi investimenti (azioni e quote)

3.Proventi da altri investimenti (fabbr. e altri invest.)

4. Riprese rettifica valore investimenti

5.Profitti realizzo investimenti

Proventi e plusvalenze non realizzate su investimenti

beneficio assicurati che ne sopportano il rischio e a

investimenti fondi pensione

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 72

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Conto tecnico rami vita (voce 80)

- Altri proventi tecnici netto riassicurazione

- Oneri sinistri netto riassicurazione

1. Somme pagate netto riassicurazione

2. Variazione somme da pagare netto riass.

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 73

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI(ART. 7, COMMA 1)

Conto tecnico rami vita (voce 80) – Segue

- Variazione riserve matematiche e altre riserve

netto cessione riassicurazione

1. Riserve matematiche netto riass.

2. Riserve premi ass. compl. netto riass.

3. Altre riserve tecniche netto riassicurazione

- Riserve tecniche rischio invest. carico

assicurati derivanti gestione fondi pensione

netto riass. Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 74

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Rist. e partecipazione utili netto cessione riass.

- Spese di gestione

1. Provvigioni acquisizione

2. Altre spese acquisizione

3. Variazione provv. e altre spese da ammortizzare

4. Provvigioni incasso

5. Altre spese amministrazione

6. Provv. e partecipazione utili da riassicuratori

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 75

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

IMPRESE DI ASSICURAZIONI (ART. 7, COMMA 1)

Conto tecnico rami vita (voce 80) - Segue

- Oneri patrimoniali e finanziari

1. Oneri gestione investimenti e int. Passivi

2. Rettifica valore investimenti

3. Perdita da realizzo investimenti

- Oneri patr. finanz. e minus non realizzate relativi invest.

beneficio assicutati che ne sopportano rischio e invest. fondi

pensione

- Altri oneri tecnici netto cessione in riassicurazione

- Quota utili invest. trasf. conto non tecnico

- Risultato conto tecnico ramo vita (29)

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 76

Roma 5 febbraio 2010

L’irap: base imponibile

HOLDINGS (ART. 6)

PARTECIPAZIONI IN SOCIETA’ DIVERSA DA

CREDITIZIA O FINANZIARIA:

BASE IMPONIBILE: CRITERI IMPRESE COMMERCIALI

+/-

COMPONENTI POSITIVI

PROVENTI FINANZIARI ESCLUSI QUELLI DA

PARTECIPAZIONI

PROFITTI REALIZZO ATTIVO CIRCOLANTE

RIPRESE VALORI ATTIVO CIRCOLANTE

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 77

L’irap: base imponibile

HOLDINGS (ART. 6) – Segue

BASE IMPONIBILE: CRITERI IMPRESE

COMMERCIALI +/-

COMPONENTI NEGATIVI

ONERI FINANZIARI

PERDITE REALIZZO ATTIVO CIRCOLANTE

SVALUTAZIONE ATTIVO CIRCOLANTE

ACCANTONAMENTI CESSAZIONE RAPPORTI

AGENZIA Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 78

L’irap: base imponibile

ESERCENTI ARTI E PROFESSIONI (ART. 8)

COMPONENTI POSITIVI

COMPENSI PERCEPITI

COMPONENTI NEGATIVI

COSTI SOSTENUTI

AMMORTAMENTI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 79

L’irap: base imponibile

PRODUTTORI AGRICOLI (ART. 9)

COMPONENTI POSITIVI

CORRISPETTIVI SOGGETTI A REGISTRAZIONE

IVA:

VOLUME DI AFFARI + CESSIONE BENI

AMMORTIZZABILE + PASSAGGI INTERNI

COMPONENTI NEGATIVI

AMMONTARE ACQUISTI DESTINATI ALLA

PRODUZIONE

ACQUISTO BENI STRUMENTALI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 80

L’irap: base imponibile

PRODUTTORI AGRICOLI (ART. 9) ­ Segue

FACOLTA’ OPZIONE DETERMINAZIONE BASE

IMPONIBILE COME IMPRESE COMMERCIALI

CRITERI BASE IMPONIBILE NON ESTENSIBILI A

SOCIETA’ DI PERSONE E DI CAPITALI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 81

L’irap: base imponibile

ENTI NON COMMERCIALI (ART. 10)

ATTIVITA’ ESCLUSIVAMENTE NON

COMMERCIALE, BASE IMPONIBILE PARI A SOMMA:

RETRIBUZIONI SPETTANTI PERSONALE

DIPENDENTE

REDDITI ASSIMILATI

COMPENSI CO.CO.CO.

LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 82

L’irap: base imponibile

ENTI NON COMMERCIALI (ART. 10)

ESCLUSIONI

REMUNERAZIONI SACERDOTI

BORSE DI STUDIO ESENTI IRPEF FINO AL 31-12-

99 Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 83

L’irap: base imponibile

ENTI NON COMMERCIALI (ART. 10)

ATTIVITA’ ANCHE COMMERCIALE, BASE IMPONIBILE

RELATIVA: COME IMPRESE COMMERCIALI

COSTI PROMISQUI DEDUCIBILI

AMMONTARE RICAVI E PROVENTI

COMMERCIALI

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

AMMONTARE COPLESSIVO

RICAVI E PROVENTI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 84

L’irap: base imponibile

ENTI NON COMMERCIALI (ART. 10)

ATTIVITA’ NON COMMERCIALE

AMMONTARE COSTO DEL LAVORO RIDOTTO

IMPORTO SPECIFICAMENTE RIFERIBILE AD

ATTIVITA’ COMMERCIALI

SE NON SPECIFICAMENTE IMPUTALILE

RAPPORTO PROPORZIONALITA’

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 85

L’irap: base imponibile

AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (ART. 10­BIS)

ATTIVITA’ ESCLUSIVAMENTE NON COMMERCIALE

VEDI, IN VIA DI PRINCIPIO, ENTI NON

COMMERCIALI

ATTIVITA’ ANCHE COMMERCIALE

OPZIONE BASE IMPONIBILE COME IMPRESE

COMMERCIALI

Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 86

L’irap: base imponibile

DISTRIBUZIONE DELL’IMPOSTA

REGIONE NELLA QUALE E’ ESERCITATA ATTIVITA’

PRODUTTIVA

ATTIVITA’ ESERCITATA IN PIU’ REGIONI

RETRIBUZIONI SPETTANTI AL PERSONALE +

CO.CO.CO. ADDETTI PER PIU’ DI TRE MESI

SE BANCHE E SOCIETA’ FINANZIARIE:

DEPOSITI, TITOLI, IMPIEGHI ED ORDINI

ESEGUITI Studio tributario Massimo Procopio

22­23 novembre 2010 Roma 5 febbraio 2010 87


PAGINE

114

PESO

558.83 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Diritto Tributario d'Impresa, tenute dalla Prof. ssa Livia Salvini nell'anno accademico 2010.
Il documento riproduce una presentazione delle caratteristiche dell'Irap: profili generali e costituzionali, compatibilità comunitaria, base imponibile, cuneo fiscale, riscossione, acconto, ripartizione del gettito tra enti pubblici territoriali.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto Tributario d'Impresa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Guido Carli - Luiss o del prof Salvini Livia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto tributario d'impresa

Stato patrimoniale e conto economico
Dispensa
Determinazione reddito fiscale e Ires
Dispensa
Operazioni straordinarie d'impresa
Dispensa
Contratto di consolidato
Dispensa