Che materia stai cercando?

Immagine nell'arte antica Appunti scolastici Premium

Questo materiale didattico è relativo al corso di archeologia e storia dell'arte greca e romana, mod. B, tenuto dalla professoressa Sara Santoro. L'immagine nell'arte antica non è imitazione meccanica ma concettuale della realtà. Si tratta di un medium per esprimere concetti culturali. Scopi dell'immagine:
- presenza:... Vedi di più

Esame di Archeologia e storia dell'arte greca e romana mod.B docente Prof. S. Santoro

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Le relazioni fra Immagine antica e…

tempo, luogo, azione:

• luogo: l’immagine definisce il carattere del luogo (tempio,

santuario, agorà, necropoli): luoghi e immagini si definiscono a

vicenda ( generi artistici, aptitudo)

• tempo: l’immagine è destinata a certe situazioni della vita

sociale ( il tempo del sacro, quello del profano: slittamenti

semantici : p.es. rappresentazione dei persiani ad Atene fra 472

e 422)

• azione: le immagini erano vestite, lavate, portate in processione,

amate, discusse, e agivano ( p.es. parlavano attraverso le

iscrizioni: p. es. io sono di Glauco)

Come funziona l’immagine antica

IL SENSO C’E’ SEMPRE

• presenza :

– l’immagine è : > teoria del decorativo: la forma

adeguata al luogo, tempo, funzione

• rapporto intensificato

– trasmette un messaggio da un mittente a un

destinatario: messaggio intenzionale, enfatico>

ambito religioso, intenzionalità del messaggio,

espressione dell’artista. Richiede una percezione

intensa e attiva da parte del fruitore

Presenza in assenza

potenza, celebrazione

Celebrazione e memoria

Narrazione (trasmette modelli comportamentali e

gerarchie di valori) Vaso François

Vulci- 570 a.C.

STORIE, MITI

• QUESTE COSE NON AVVENNERO

MAI, MA SONO SEMPRE ( Sallustio)

• Eternità del mito, narrato e figurato

• Il problema del rapporto fra testi e

immagini

Perché i Greci avevano bisogno di

storie (miti) ?

• Storie di dei > cosmogonie, prima del

tempo e dello spazio

• Storie di eroi > antenati mitici, anello di

passaggio dal non- tempo divino al tempo

umano

Rappresentazione, forse narrazione nel

Geometrico, corinzio geometrico, protocorinzio


PAGINE

22

PESO

9.43 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo materiale didattico è relativo al corso di archeologia e storia dell'arte greca e romana, mod. B, tenuto dalla professoressa Sara Santoro. L'immagine nell'arte antica non è imitazione meccanica ma concettuale della realtà. Si tratta di un medium per esprimere concetti culturali. Scopi dell'immagine:
- presenza: rendere presente ciò che non c'è;
- potenza: esprimere potenza;
- artificio: esprimere l'abilità dell'artefice nel creare forme, imitare la realtà o ingannare il fruitore.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Archeologia e storia dell'arte greca e romana mod.B e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Santoro Sara.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Archeologia e storia dell'arte greca e romana mod.b

Ceramica greca e rappresentazione figurata
Dispensa
Medea, il cratere di Cleveland, Euripide, Pasolini
Dispensa
Mosaici di ciottoli
Dispensa
Immagini del mondo romano
Dispensa