Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

MACRO­AMBIENTE Scelte e vincoli derivanti dall’ordinamento giuridico-

politico in relazione a determinati aspetti: grado di libertà

economica, disciplina dell’economia, regolamentazione

pubblica, imposizione fiscale, norme a tutela del lavoro,

ecc.

AMBIENTE

POLITICO-

ISTITUZIONALE La tecnologia

Struttura della influenza l’impiego

popolazione e AMBIENTE delle risorse,

AMBIENTE

tendenze IMPRESA CULTURALE- mentre la cultura si

SOCIO-

demografiche, TECNOLOGICO riflette soprattutto

DEMOGRAFICO

ripartizione per sul consumo di

strati sociali e beni e servizi

grado di mobilità AMBIENTE

sociale ECONOMICO

Modello di funzionamento del sistema economico

prevalente nell’ambito territoriale di riferimento:

economia di mercato, economia di piano, ecc.

| |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

MICRO­AMBIENTE Mercato del lavoro offerta di forza-lavoro

materie prime,

AMBIENTE Mercato della semilavorati, impianti,

Approvvigionamento

TRANSAZIONA produzione macchinari, materiali di

delle risorse (input)

LE consumo e servizi

Borse, intermediari

Mercato finanziario finanziari e altri prestatori

di capitali

acquirenti dei beni/servizi

Mercato di vendita prodotti

AMBIENTE Scelta delle porzioni

COMPETITIVO di mercato da

soddisfare Imprese concorrenti competitor

| |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

IMPRESA E AMBIENTE, UNA VISIONE D’INSIEME

AMBIENTE POLITICO-ISTITUZIONALE

Mercato CULTURALE-TECNOLOGICO

della

SOCIO-DEMOGRAFICO produzione

AMBIENTE

Mercato Mercato

TRANSAZIONALE

del lavoro finanziario

IMPRESA

AMBIENTE AMBIENTE

Client AMBIENTE

COMPETITIVO Imprese

i concorrenti

serviti AMBIENTE ECONOMICO

: Macro-ambiente : Micro-ambiente Fonte: S. Sciarelli, Economia e gestione

dell’impresa

| |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

COME FUNZIONA UN’IMPRESA Imprenditore

(proprietario unico o soci)

Management BENI E

€ SERVIZI

Risorse

Capitale fisico

Fornitori Clienti

Personale intangibili €

INPUT

FRONTIERA INTERSCAMBIO SUL

DEL MAKE OR MERCATO

BUY | |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

RASSEGNA DI ALCUNE TEORIE ECONOMICHE

1776

Adam Smith  Divisione del lavoro interdipendenza sociale necessità del mercato

 

ricchezza

(La

delle nazioni)  Fede nella “mano invisibile” regolazione spontanea del sistema economico senza bisogno di interventi

esterni

 Libero scambio a livello interno e internazionale ruolo non protezionistico e “interventistico” dello Stato

in economia

1867

Karl Marx  Valore, plusvalore, pluslavoro (scambio tra merci e denaro)

capitale)

(Il  Introduzione delle macchine dei lavoratori + Caduta tendenziale del tasso di profitto

impoverimento 

crisi della società capitalista

 Concezione marxiana come premessa alle dottrine economiche socialiste/comuniste (economie

pianificate) | |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

RASSEGNA DI ALCUNE TEORIE ECONOMICHE

Dopo il 1870

Economisti neoclassici (Walras, Marshall,

Pareto, …)  Equilibrio del mercato attraverso il modello domanda/offerta

 “Marginalismo” massimizzazione dell’utilità per imprenditori e consumatori

XX secolo

Milton Friedman John M. Keynes

(scuola

monetarista)  

Studi sulla teoria quantitativa della moneta In caso di crisi (insufficiente domanda) 

come fenomeno monetario, non utile necessità di un intervento pubblico in

Inflazione

per risolvere la disoccupazione nel lungo periodo economia (politiche fiscali e monetarie) per

Controllo della crescita della massa monetaria garantire la piena occupazione

 

Libero mercato rifiuto di qualsiasi intervento Ispirazione al new deal di Roosevelt per uscire

dello Stato in economia dalla grande crisi del ‘29

 Rifiuto della teoria degli stakeholder e della

responsabilità sociale d’impresa

“La responsabilità sociale di un’impresa è generare profitti” | |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini

TEORIE DELL’ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Taylorismo  identificare per ogni mansione da svolgere un lavoratore adatto al raggiungimento degli obiettivi

 rischio di alienazione

Fordismo  forma di produzione basata principalmente sull'utilizzo della tecnologia (catena di montaggio) per

incrementare la produttività

 idea della possibilità di una crescita illimitata della quantità di merci prodotte e degli insediamenti

produttivi (fabbriche) sul territorio gigantismo degli impianti

 diminuzione dei costi di trasporto + tecnologie a più alto rendimento aumento della quantità di

beni prodotti + diminuzione dei prezzi + miglioramenti salariali produzione e consumo di massa

miglioramento della qualità della vita, ma anche spinta all’omologazione

 | |

Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione A.A. 2010­2011 Responsabilità sociale d’impresa Prof. Claudio Cipollini


PAGINE

16

PESO

786.41 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al corso di Relazioni istituzionali e responsabilità sociale d'impresa tenuto dal prof. Scarcella Prandstraller. Qui di seguito gli argomenti trattati: il sistema impresa; da Adam Smith al Fordismo; il bilancio d'esercizio; il nuovo capitalismo: Rikfin e Porter.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in comunicazione de pubblicità per pubbliche amministrazioni e non profit
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di RELAZIONI ISTITUZIONALI E RESPONSABILITA’ SOCIALE D’IMPRESA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scarcella Prendstraller Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Relazioni istituzionali e responsabilita’ sociale d’impresa

Bilancio sociale e rendicontazione
Dispensa
Teoria sociale - Relazioni e istituzioni
Dispensa
Eventi - Organizzazione
Dispensa
Relazioni istituzionali - Introduzione
Dispensa