Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Corporate governance

“sistema delle regole secondo le quali le imprese sono

gestite e controllate, risultato di norme, di tradizioni, di

comportamenti elaborati dai singoli sistemi economici e

giuridici certamente non riconducibile ad un modello

unico, esportabile ed imitabile in tutti gli ordinamenti”.

Codice Preda (Italia – 1999)

“… la massimizzazione del valore per gli azionisti,

OBIETTIVO il cui perseguimento, in un orizzonte temporale

non breve, può innescare un circolo virtuoso, …

tale da ripercuotersi positivamente anche sugli

stakeholder”

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 3

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Corporate governance: alcune definizioni

Gli Autori

“Relazione … tra i diversi attori … di una Società, con particolare

riguardo agli azionisti, a CdA e manager.

… insieme degli strumenti con cui i conferenti di capitale si

assicurano un ritorno sui propri investimenti.”

Andrei Shleifer e Robert W. Vishny (1997)

“... ambito dell’economia che studia come assicurare una gestione

efficiente attraverso meccanismi di incentivo, interpretazione

frequentemente ristretta all’ambito delle performance finanziarie e,

in ultima analisi, al rapporto tra shareholder e amministratori, ma

che in senso più ampio si estende … fino a comprendere gli

stakeholder nel loro complesso.” Henrik Mathiesen (2003)

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 4

Furlotti Katia 2

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Corporate governance: alcune definizioni

I codici di Autodisciplina

«la governance è il sistema attraverso cui le imprese sono

controllate» Cadbury Code (UK)

la«governance si riferisce alla relazione tra i diversi attori nel

determinare l’indirizzo generale e le performance dell’impresa. Gli

stakeholder primari sono gli azionisti, il management guidato dal

CEO ed il Consiglio di Amministrazione»

CalPERS Governance Principles (USA)

«set di strumenti per rendere responsabile ed orientato alla

creazione del valore chi gestisce e controlla l’impresa»

Code of Best Practice for Corporate Governance (Germania)

«la governance consente di rendere un’impresa consapevole ed

orientata al perseguimento dei comuni interessi del Paese» )

Vienot Report (Francia

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 5

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Corporate governance: alcune definizioni

«la Corporate Governance riguarda le relazioni tra i diversi attori

operanti nelle imprese caratterizzate da responsabilità limitata; il

modo, cioè, in cui i manager e gli azionisti, ma anche gli impiegati, i

creditori, i clienti chiave e la comunità in generale interagiscono tra

loro nel dar vita alla strategia della società [...] l’insieme di regole

che inquadrano queste relazioni ed i comportamenti privati, in

questo modo formando le strategie dell’impresa. Questi possono

essere il diritto societario, i regolamenti dei mercati finanziari, i

requisiti per l’accesso ai mercati regolamentati (la quotazione in

borsa), ma anche l’autoregolamentazione». OECD

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 6

Furlotti Katia 3

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Quindi

Corporate governance

Insieme di regole che inquadrano le relazioni tra i diversi attori

aziendali – manager e azionisti ma anche impiegati, creditori, clienti

chiave e la comunità in generale – definendo quali sono i

meccanismi e gli strumenti con cui le aziende sono gestite.

Occorre individuare:

Soggetti rilevanti in azienda – contributi e attese

Relazioni fra i soggetti

Meccanismi di gestione delle relazioni

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 7

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Assetti istituzionali e governo aziendale

Per comprendere il governo di un’azienda è necessario esaminarne

l’assetto istituzionale analisi dei diversi soggetti coinvolti nella

realtà aziendale e individuazione delle regole che ne governano la

struttura.

Principali categorie:

gli o i che partecipano alla realtà dell’azienda e che si

individui gruppi,

relazionano con questa;

i che questi soggetti apportano all’azienda e che si caratterizzano

contributi

per entità, natura e misura generalmente differenti;

le attese dagli stessi per la loro appartenenza e partecipazione

ricompense

all’azienda, ricomprendendo fra queste anche le prerogative di governo che i

soggetti coinvolti spesso mirano ad avere;

i ovvero le strutture ed i processi che cercano di mantenere gli

meccanismi,

attori del sistema aziendale in equilibrio dinamico, prendendo atto quindi

della eterogeneità e del continuo cambiamento che li caratterizza.

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 8

Furlotti Katia 4

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Individui:

1. soggetto economico

«insieme delle persone fisiche nell’interesse delle quali l’istituto è

posto in essere e governato: sono membri del soggetto economico le

persone fisiche cui pertengono gli interessi istituzionali economici

che fanno capo all’azienda di quell’istituto detti con altra espressione

interessi economici interni»

Al soggetto economico fanno capo le prerogative massime di

governo: di costituzione e formazione dell’azienda, di governo

economico durante il suo funzionamento, di variazione della

struttura aziendale e infine di estinzione della stessa.

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 9

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Elemento preliminare di analisi, quindi, è rappresentato

dall’individuazione e dall’esame di quali siano i soggetti nel cui

interesse l’impresa è avviata, gestita e si sviluppa .

due distinti ma complementari piani di analisi

gli individui che si sono uniti per i soggetti i cui redditi e i cui

la realizzazione di un obiettivo patrimoni sono più

comune non raggiungibile direttamente dipendenti

individualmente, o raggiungibile dall’impresa

in modo meno vantaggioso e

conveniente Sempre:

capitale e il lavoro

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 10

Furlotti Katia 5

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Ci sono però altri soggetti portatori di che si affiancano a capitale e

contributi

lavoro. La loro possibilità di partecipazione dipende strettamente dalla

rilevanza degli interessi facenti capo alle diverse categorie di persone.

Differenti soggetti Differenti contributi

coinvolti apportati

Azionisti e investitori

Capitale di Capitale di

rischio debito

Legittimità Beni pubblici Stato e

Impresa

Collettività enti locali

Lavoro/servizi Beni

Prezzo Lavoro

Clienti Fornitori

Dipendenti

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 11

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Differenti soggetti Differenti contributi Differenti ricompense attese

coinvolti apportati ricompense monetarie soddisfazione di bisogni

dirette e indirette personali

conferenti capitale interessi economici: adeguata remunerazione e

apprezzamento dell’investimento effettuato

conferenti lavoro retribuzione delle prestazioni, certezza e stabilità

dell’occupazione, versamento di contributi previdenziali e assistenziali e

opportunità di crescita professionale

clienti qualità e affidabilità nei prodotti e servizi e convenienza nelle

condizioni di scambio

fornitori solvibilità e continuità nelle forniture

Stato e enti pubblici tributi e una proficua collaborazione per il territorio

collettività variegata serie di aspettative, diverse in relazione all’impatto

che l’azienda ha sulla zona: dall’attesa di beni e servizi, all’occupazione, al

progresso economico del territorio, al rispetto ecologico, ambientale e

culturale dello stesso

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 12

Furlotti Katia 6

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Differenti soggetti Differenti ricompense attese

coinvolti Azionisti e investitori

Interessi/

Reddito/ apprezzamento

apprezzamento dell’investimento

dell’investimento

Beni Tasse Stato e

Collettività Impresa

Opportunità/ Opportunità per il enti locali

occupazione territorio

Prezzo e continuità nelle

Salario/ stabilità forniture

Beni di qualità e dell’occupazione/

affidabilità crescita

professionale Fornitori

Clienti Dipendenti

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 13

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Differenti soggetti Differenti contributi Differenti ricompense attese

coinvolti apportati

Azionisti e investitori

Capitale di Reddito e

rischio e di interessi

debito Tasse/opportunità

Legittimità Stato e

per il territorio

Collettività enti locali

Impresa Beni pubblici

Beni/occupazione Prezzo/

Salario / Lavoro continuità

Prezzo stabilità

Beni/ Beni

qualità

Clienti Fornitori

Dipendenti

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 14

Furlotti Katia 7

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali A.A. 2011/2012

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Nel lungo termine, le imprese devono creare un equilibrio tra il

contributo offerto e il compenso ricevuto da ogni stakeholder

dell'impresa.

Gli stakeholder insoddisfatti della relazione possono infatti:

- ridurre la quantità o qualità del loro contributo;

- abbandonare l’impresa;

- impegnarsi per modificare la situazione a loro vantaggio.

È comunque difficile realizzare un equilibrio perché:

- non è semplice misurare il contributo fornito da ogni stakeholder;

- le persone possono comportarsi in modo opportunistico.

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 15

LA GOVERNANCE DEI GRUPPI AZIENDALI

Per gestire – mantenendo in equilibrio – soggetti, contributi e

ricompense è necessario impostare meccanismi di governo:

strumenti istituzionali idonei a regolare i problemi di appartenenza

alla struttura, di remunerazione e di rappresentanza dell’azienda

meccanismi e strutture che guidano le modalità di partecipazione

dei diversi interlocutori alle scelte strategiche e istituzionali

dell’impresa

la presenza di numerosi soggetti interessati e coinvolti nella realtà

aziendale non implica automaticamente la loro possibilità di

intervenire nella gestione

Definizione di un buon sistema di corporate governance

Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali 16

Furlotti Katia 8


PAGINE

16

PESO

1.09 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto analizza le Governance dei gruppi aziendali. Nello specifico i temi analizzati sono: 1)Definizione di corporate governance (sistema delle regole secondo le quali le imprese sono
gestite e controllate)
2) Assetti istituzionali e governo aziendale
3) Come si articola una struttura di governance
4) La teoria agenzia


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Furlotti Katia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia dei gruppi e delle concentrazioni aziendali

Strumenti di RSI
Dispensa
Aggregazioni aziendali - Fondamenti economici
Dispensa
Gruppi aziendali - Cenni introduttivi
Dispensa
Gruppi aziendali
Dispensa