Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Giardiasi - Patogenesi

– Adesione (no invasione) dei trofozoiti alla

mucosa duodeno-digiunale

• appiattimento dei microvilli

• modificazione morfo-funzionali dell’orletto a

spazzola

• infiltrato monocelulare nella sottomucosa

– Infezione decorre generalmente (80%) in

maniera asintomatica (IgA secretorie vs

adesione mucosale)

– In casi particolari (deficit di IgA):

• colonizzazione “a tappeto” della mucosa

• diarrea acuta e cronica

• alterato assorbimento lipidico (sindrome

da malassorbimento)

• modeste colangite e colecistite catarrale

Giardiasi - cllinica

Differenti forme cliniche, dal soggetto asintomatico

a forme sintomatiche (acute o croniche) gravi:

Asintomatici: gruppo più esteso (fino all’80%)

Sintomatici (forma acuta): dopo incubazione media

di 7 gg (1-14 gg) compare un’infezione auto-limitante

(1-3 settimane) caratterizzata da diarrea, crampi

addominali, febbre, nausea, vomito e calo ponderale

Sintomatici (forma cronica): sintomatologia ricorrente

in soggetti immunodeficienti, malassorbimento,

intolleranza al cibo, infiammazione cronica della

mucosa

Diagnosi di laboratorio

• Il sospetto clinico di giardiasi deve essere confermato

in laboratorio mediante tecniche dirette od indirette:

– Ricerca diretta:

• Osservazione microscopica:

– cisti nelle feci (o trofozoiti in feci diarroiche), mediante

preparato a fresco o tecniche di concentrazione. Necessità di

campionamenti ripetuti (almeno 2-3 campioni per 3 gg

consecutivi).

– trofozoiti in campioni di liquido duodenale (Enterotest) o

biospie duodenali (casi più gravi).

• Isolamento colturale

– Ricerca indiretta:

• Tests immunoenzimatici per la ricerca di antigeni

(screening)

• Immunofluorescenza (maggiore sensibilità e specificità)

Diagnosi microscopica: trofozoiti

A B C

A-C: Trofozoiti di Giardia

intestinalis, colorati con

soluzione tricromica di Gomori

(A), e ferro-ematossilina (B, C).

Ogni cellula esibisce due nuclei

dotati da un cariosoma centrale.

Dimensioni cellulari: 9 - 21 µm in

lunghezza. D

D: Giardia intestinalis in

coltura. Evidenti i flagelli (4 paia

per cellula).

Diagnosi microscopica: trofozoiti

Trofozoiti di Giardia intestinalis in prossimità delle cripte duodenali

Diagnosi microscopica: cisti

A, B, C: Cisti di Giardia A B C

intestinalis, colorate con ferro-

ematossilina (A, B) e in

campione “a fresco”

(C). Dimensioni: 8-12 µm in

lunghezza. Le cisti esibiscono

due nuclei ciascuna (cisti

giovani od immature). D

D: Cisti di Giardia intestinalis in

immunofluorescenza:

marcatura con anticorpi

monoclonali coniugati ad un

fluoroforo.


PAGINE

14

PESO

340.75 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA GENERALE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Di Bonaventura Giovanni.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Microbiologia e microbiologia generale

Coltivazione batterica - Terreni di coltura
Dispensa
Disinfezione e sterilizzazione - Tecniche
Dispensa
Spora batterica
Dispensa
Miceti - Caratteristiche generali
Dispensa