Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LE PRIME TEORIE

Un accumulo durante la veglia di

qualcosa che poi viene dissipato nel

sonno

Aristotele: il sonno è determinato da

vapori caldi provenienti dall stomaco:

questo spiegherebbe la sonnolenza post-

prandiale.

LE PRIME TEORIE

Il sonno è dovuto a una forma di "anemia

cerebrale " dovuta a un afflusso sanguigno dal

cervello ad altre parti del corpo, specialmente

ai visceri

Il sonno è causato dall’assenza di stimolazioni

ambientali (teoria comportamentale)

Why Do We Sleep?

Teoria Recuperativa:

- rimanere svegli distrugge l’omeostasi e il

sonno è necesssario per il suo ripristino

- questo corrisponde a quanto pensa la

maggior parte delle persone

1. Ristoro e recupero (il sonno serve a

contrastare e/o ripristinare processi

biochimi e/o fisiologici progressivamente

degradati durnate le ore di veglia).

Intuitivamente ragionevole...Ma...

- diminuita sintesi proteica per l’intero

copro durante il sonno

- ci sono scarsi (o non coerenti) effetti

dell’esercizio fisico sul sonno

Effects of Sleep Reduction

Predictions seriously challenged Miss M. case

• elderly lady seemed to sleep only out of

boredom-(1 hr per night).

• no marked physiological disturbances

other than increased sleepiness

• subjects do not become progressively more

tired

• sleepiness follows usual circadian cycle

Is Sleep Recuperative Or Circadian?

•Regular biological cycles in constant

environments

•Free-running period

•Duration of free-running cycle usually

greater than 24 hours

• Wake cycle of a man living in an

unchanging environment-- 25.3 hours

•Animals reared unchanging lab

environments also display regular free-

running cycles

Why Do We Sleep?

Teoria Circadiana

- il sonno è una risposta adattiva per la

conservazione delle energie e per la protezione

degli organismi dalla predazione

- il sonno notturno si è evoluto in quegli animali con

una scarsa acuità a basse illuminazioni

- in questa accezione il sonno è come il

comportamento sessuale; una pulsione adattiva e

forte che non necesssariamente deve bilanciare

un’intrinseca deficienza

Randy Gardner rimase sveglio per 11 notti consecutive

- rispetto al suo sonno normale (di base) perse circa 68 h di sonno

- rapportate alla notte di base, perse:

2574 min di S1 + S2

715 min di SWS

715 min di REM

Il recupero complessivo

nelle prime 3 notti fu:

S1 + S2 = 7%

S3= 46%

S4=68%

REM= 53%


PAGINE

29

PESO

16.47 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Il documento riporta le diverse teorie sulla funzione del sonno: dalle prime teorie, alla teoria recuperativa, a quella circadiana. Recenti studi mostrano l'importanza sia dei fattori circadiani che di quelli recuperativi. Vengono infine esaminati gli effetti della riduzione di sonno e gli studi sulla deprivazione di sonno negli uomini e negli animali.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche per l'analisi e la valutazione clinica dei processi cognitivi
SSD:
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicofisiologia degli stati di coscienza e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof De Gennaro Luigi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicofisiologia degli stati di coscienza

Psicofisiologia del sonno
Dispensa
Fasi del sonno
Dispensa
Siglatura delle fasi del sonno
Dispensa
Psicologia dell'apprendimento e della memoria - Recupero dell'informazione
Appunto