Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

specifica, getta una luce particolare sui suoi stessi oggetti e impone di chiedersi tanto quale sia la

fisionomia specifica degli oggetti psicoanalitici, della ‘cose’ di cui la psicoanalisi parla, quanto del

modo in cui ne parla.

Il secondo capoverso della Prefazione alla Introduzione del 1932 ci permette dunque di far

emergere il nostro tema di fondo e il filo conduttore della nostra ricerca: vorremmo sapere come si

svolge, come si realizza quel logos specifico della “scienza dell’anima” che non coincide, pur

essendo esso stesso scienza, con il modo comune di quel che chiamiamo “scienza”, e al tempo

stesso non è omogeneo al logos della tradizione filosofica, pur consentendo a quest’ultimo di

esaminare la “scienza dell’anima” entrando in contatto con essa e trovandola permeabile a sé.

Perciò siamo chiamati a riflettere sul pensare psicoanalitico, ossia sui modi in cui tale pensiero

plasma dall’interno la sua peculiare scienza. Lo faremo nell’atto stesso di capire i contenuti

concettuali delle lezioni freudiane.

Questo approccio ci può mettere in grado, in un secondo momento e comunque non in questa sede,

di apprezzare le movenze e gli stili, spesso assai divergenti tra loro, che il logos della psicoanalisi

ha assunto nel corso della sua ormai lungo storia post-freudiana. È proprio in virtù della

scientificità ossimoricamente aperta fin dall’origine nella loro fonte comune (il pensiero di Freud

depositato nei suoi scritti, anzi la maniera stessa in cui funzionava la sua testa scientifica), che si

comprende e in certo senso si legittima la distanza che separa, ad esempio, lo stile concettuale di

Carl Gustav Jung, da quello di Jacques Lacan e di entrambi da quello di Wilfred Bion, che pure si

riferiscono originariamente tutti alla freudiana “scienza dell’anima” e quindi risentono dello stile

della testa pensante del padre di loro tutti. La psicologia psicoanalitica sarebbe allora il luogo di

nascita della diversità dei linguaggi della “scienza dell’anima” e forse questa è la prima e non

irrilevante scoperta freudiana, quella che sollecita e autorizza nei propri confronti quell’attenzione

epistemologica che è il principale dei compiti della filosofia in questo contesto.

È Freud stesso a guidarci su questa via che non si saprebbe definire altrimenti che “aperta”, quando

senza troppi tentennamenti psicologizza la ricerca sulla psicologia (in termini filosofici, si direbbe,

del tutto impropriamente, che la soggettivizza), sottraendole il diritto ad attendersi il risultato che

normalmente ci si attende dalla scienza e che è ovvio in tutte le altre scienze (quello di ottenere dei

progressi nel “sapere”). Freud indica il prodursi di vaghe “altre soddisfazioni” come ciò che solo le

si può richiedere, in certo senso giustificando la sensazione di ingiustizia subita per ogni “problema

insoluto”, per ogni “incertezza confessata” come inevitabile dalla psicologia. Perché, dunque,

torniamo a chiederci, tanto la psicologia, quanto il logos psicologico psicoanalitico, sono luoghi di

origine di una “ingiustizia” scientifica tanto necessaria, quanto giustificata? Con quel che si è detto,

una possibile risposta comincia a delinearsi, e si tratta di una risposta importante, perché mette

3


PAGINE

4

PESO

54.26 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia morale, tenute dal Prof. Francesco Saverio Trincia nell'anno accademico 2011 e consiste in una introduzione al corso in cui viene trattato il tema di Freud e la filosofia attraverso la lettura di alcuni brani dell'introduzione alla psicoanalisi.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia morale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Trincia Francesco Saverio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia morale

Filosofia morale - Hegel - Appunti
Appunto
Stevenson, Charles L.
Dispensa
Wittgenstein, Ludwing
Dispensa
Corso su Rousseau
Appunto