Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Stato Patrimoniale

Attività Passività

Crediti 35.000 Debiti 80.000

Rimanenze 15.000 Capitale Sociale 100.000

Impianti 80.000 Utile d’esercizio 5.000

Macchinari 35.000

Attrezzature 15.000

Cassa 5.000

Totale 185.000 Totale 185.000 13

1) Ammortamento macchinari

Ammortamento macchinari a Macchinari 10.000

2) Accantonamento a fondo rischi

Perdite presunte su crediti a Crediti verso clienti 15.000

3) Valutazione delle rimanenze finali a

Rimanenze finali Conto Economico 25.000

14

Amm.to macchinari Perdite pres su crediti Rim.ze finali

10.000 15.000 25.000

Clienti Conto economico

Macchinari 25.000

15.000

35.000

10.000

80.000 15

B) bilancio destinato a pubblicazione

Conto Economico

Costi dell'esercizio Ricavi dell'esercizio

Personale Ricavi di vendita

50.000 200.000

Rimanenze Finali

Acquisto materie 80.000 25.000

(+ 10.000)

Ammortamento impianti 20.000

Amm.to macchinari 10.000

(- 5.000)

Amm.to attrezzature 15.000

Perdite presunte su crediti 15.000

(-5.000)

Fitti passivi 10.000

Utile d’esercizio 25.000

(+ 20.000) Totale Totale

225.000 225.000

N.B. Le valutazioni di bilancio rispondono all’ipotesi della stima ragionevole ma non

prudente. Risultato di periodo conforme alla configurazione del reddito distribuibile

(in linea con le politiche di bilancio). 16

Stato Patrimoniale

Attività Passività

Crediti (+ 5.000) 40.000 Debiti 80.000

Rimanenze (+ 10.000) 25.000 Capitale Sociale 100.000

Utile d’esercizio

Impianti 80.000 25.000

(+ 20.000)

Macchinari (+ 5.000) 40.000

Attrezzature 15.000

Cassa 5.000

Totale 205.000 Totale 205.000

17

Bilancio destinato a

Bilancio interno Differenze

pubblicazione

Costi dell’esercizio

Personale 50.000 50.000 0

Acquisto materie 80.000 80.000 0

Amm.to impianti 20.000 20.000 0

Amm.to macchinari 15.000 10.000 - 5.000

Amm.to attrezzature 15.000 15.000 0

Acc.to F.do Sval. crediti 20.000 15.000 - 5.000

Fitti passivi 10.000 10.000 0

Totale costi 210.000 200.000 - 10.000

Utile 5.000 25.000 + 20.000

215.000 225.000

Ricavi dell’esercizio

Ricavi di vendita 200.000 200.000 0

Rimanenze finali 15.000 25.000 10.000

Totale ricavi 215.000 225.000 10.000

18

Dal confronto tra il bilancio destinato a pubblicazione ed il bilancio

interno emerge come il primo, il bilancio destinato a pubblicazione,

accoglie un risultato maggiore di € 20.000, frutto di politiche di

bilancio volte a contenere l’ammortamento dei macchinari (- 5.000) e

l’accantonamento al fondo svalutazione crediti (- 5.000), e ad

incrementare il valore delle rimanenze (+ 10.000).

Detta scelta potrebbe rispondere all’esigenza, ad esempio, di far

emergere un risultato di periodo in grado di assegnare un dividendo

congruo agli azionisti, che sia espressione della redditività media

dell’azienda, a prescindere da situazioni contingenti del dato periodo.

Annotiamo, infine, che la configurazione del reddito che figura nel

b,

bilancio esterno va anche sotto il nome di configurazione del reddito

di Onidiana memoria. 19

2 IPOTESI: Utile di bilancio minore rispetto all’utile effettivamente

conseguito risultante dal bilancio interno

Bilancio destinato a

Bilancio interno Differenze

pubblicazione

Costi dell’esercizio

Personale 50.000 50.000 0

Acquisto materie 80.000 80.000 0

Amm.to impianti 20.000 30.000 + 10.000

Amm.to macchinari 15.000 25.000 + 10.000

Amm.to attrezzature 15.000 20.000 + 5.000

Acc.to F.do Sval. crediti 20.000 25.000 + 5.000

Fitti passivi 10.000 10.000 0

Totale costi 210.000 240.000 + 30.000

Utile 55.000 25.000 - 30.000

265.000 265.000

Ricavi dell’esercizio

Ricavi di vendita 250.000 250.000 0

Rimanenze finali 15.000 15.000

Totale ricavi 265.000 265.000 0

20

Dal confronto tra il bilancio destinato a pubblicazione ed il bilancio

interno emerge come il primo accoglie un risultato minore (30.000) per

effetto di politiche di bilancio che attraverso:

1) Maggiori ammortamenti + 25.000

2) Maggiori accantonamenti al F.S.C. + 5.000

€. 30.000

riduce il reddito effettivamente conseguito

e conduce ad un reddito di bilancio esterno

ossia di quello destinato a pubblicazione di €. 25.000

Circa i motivi per i quali nel periodo considerato (anni ‘70) venivano

praticate le politiche di bilancio, ricordiamo qui i seguenti:

1) incrementare l’autofinanziamento per effetto di riduzione

dell’utile nel bilancio esterno;

2) influenzare le decisioni degli investitori in merito all’eventualità di

attrarre maggiori finanziamenti, ottenibili, appunto, per mezzo di

incremento di utili nel bilancio esterno. 21


PAGINE

22

PESO

850.87 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto sottolinea le configurazioni di reddito (e di capitale) nella formazione del bilancio annuale, ossia quale reddito (e quindi quale capitale) deve essere rappresentato nel bilancio annuale. I fini del bilancio possono poi essere visti sotto una triplice veste: dal punto di vista del codice civile, da quello della dottrina economico-aziendale e dall'evoluzione dei fini.


DETTAGLI
Esame: Ragioneria
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e management
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ragioneria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Sarcone Salvatore.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ragioneria

Operazioni di assestamento
Dispensa
Ragioneria - Ratei e risconti
Esercitazione
Eccezioni al criterio del costo
Dispensa
Strutture di conto economico
Dispensa