Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La finanza informale ­ gli operatori

Fra gli operatori della finanza informale distinguiamo tre macrocategorie:

Gli operatori individuali;

I gruppi di persone organizzate su una base mutualistica e solidale;

Le società organizzate (vedi finanza semi­formale).

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

Si tratta di persone che prestano occasionalmente o abitualmente

le loro risorse e/o che forniscono dei servizi di raccolta di

risparmio o depositi.

Fra questi ritroviamo:

Prestatori non professionisti

prestatori professionisti

commercianti money keepers

custodi di danaro o

agenti specializzati in prestiti

prestatori su pegno

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

Prestatori non professionisti. Per il prestatore, i prestiti sono generalmente di

natura non commerciale, sono molto diffusi e profondamente radicati nella società e

nelle tradizioni locali.

Si tratta di amici, parenti o vicini di casa

I prestiti possono essere in natura o in danaro e generalmente vengono

accordati senza interesse, né garanzie

In alcuni paesi questi prestiti rappresentano la metà o più dei prestiti

informali, con durata e valore molto vari.

La principale caratteristica di questi prestiti è la loro reciprocità: è sottointeso

che colui che riceve ora il prestito accetterà di fornirne uno al creditore in un

qualsiasi momento futuro

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

Prestatori professionisti: sono persone che abitualmente prestano danaro, per

piccoli importi, di breve durata e a dei clienti solitamente conosciuti.

Non vengono richieste garanzie e il tasso di interesse è generalmente più

elevato rispetto a quello di altri organismi di prestito (sia formale che informali)

La disponibilità del prestito è immediata e non vengono applicati costi di

transazione aggiuntivi

La caratteristica principale di questa forma di finanza informale è data dalla

prossimità del prestatore verso il cliente, e grazie a questo contatto quasi

quotidiano che il prestatore può accedere a tutte le informazioni necessarie

per la riduzione del rischio di credito

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

Commercianti o grossisti: in questo caso i prestatori esercitano normalmente

un’altra attività di tipo generalmente commerciale, ma dispongono di un capitale che

possono prestare a terzi.

I prestiti sono generalmente legati alle attività di acquisto o vendita delle

derrate.

Le operazioni di credito informale di natura commerciale possono essere a

base di denaro, terra, o beni commerciali.

Normalmente non viene fissato un tasso esplicito su questi prestiti, anche se

molte volte il tasso implicito applicato risulta di molto superiore al tasso

applicato dai prestatori professionisti e come questi ultimi i commercianti

dispongono di informazioni a costo zero sulle caratteristiche di colui che riceve

il prestito.

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

I o money­keeper: fra gli operatori individuali troviamo anche

custodi di denaro

soggetti che accettano dei depositi, offrendo un luogo sicuro dove lasciare in giacenza

fondi in eccesso, principalmente derivanti da una attività commerciale giornaliera.

custodi di denaro

Nella maggioranza dei casi i non offrono un tasso di

interesse per remunerare il deposito, al contrario spesso vengono considerati

come soggetti che rendono un servizio al depositante

custode di denaro

Il può utilizzare i fondi depositati a suo piacimento e senza

restrizione

l’ammontare medio del deposito e il periodo di giacenza sono di solito molto

ridotti

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

Gli agenti specializzati in prestiti: rappresentano un altro tipo di finanza

informale. Gli agenti di prestito facilitano l’incontro fra chi offre e chi chiede prestiti,

attraverso uno scambio di informazioni sui clienti potenziali.

Di solito si tratta di prestiti di importo abbastanza elevato e di durata più lunga di

quella di altri prestiti del settore della finanza informale.

Considerato che di solito chi si rivolge agli agenti di prestito non ha i requisiti per

accedere al credito offerto dalle banche tradizionali, il rischio è che il tasso di

interesse applicato sia molto alto.

L’agente non è di solito uno dei partner della transazione ma solo un facilitatore.

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

In alcune zone rurali del Bangladesh questi agenti ottengono dalle banche dei

formulari per le domande di prestito, aiutano le persone analfabete a compilarli e

ottengono/cercano le garanzie necessarie, oltre a distribuire piccole “tangenti” che

servono per sormontare le barriere al prestito. L’agente è solitamente ricompensato da

una parte di “tangente” o da una parte del prestito e gioca un ruolo di “tampone legale”

fra la persona che paga e chi riceve il prestito (Maloney e Ahmed, 1988)

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ operatori individuali

I prestatori su pegno: è una delle forme di finanza informale più antica, che può

essere svolta in maniera continuativa od occasionale e assumere anche alcune forme più

strutturate assimilabili a forme di finanza semiformale.

Ad esempio in Indonesia, Bangladesh, India e Sri Lanka gli sportelli dei prestatori su pegno

sono affiliati alle banche.

La differenza principale con gli altri operatori dell’economia informale è che il prestatore su

pegno non necessita di informazioni sulle attività del debitore in quanto garantito dal bene

che viene lasciato a garanzia.

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ i gruppi di persone

organizzate su base mutualistica e solidale

Questi gruppi funzionano secondo delle regole stabilite di comune accordo fra i

membri

Questi gruppi hanno la stessa struttura di base: un gruppo di persone aventi un

legame comune (famiglia allargata, amicizia, vicinato, lavoro nella stessa impresa,

etnia, ecc.) si riuniscono per mettere in comune le loro risorse a fine di beneficiare di

una facilitazione nel risparmio e/o nel credito in vista di una spesa che non potrebbero

affrontare da soli o per assicurare mutualisticamente la famiglia in caso di emergenza

In alcuni casi l’obiettivo del gruppo può essere anche quello di contribuire alla

realizzazione di un progetto comunitario.

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale

La finanza informale ­ i gruppi di persone

organizzate su base mutualistica e solidale è così

In molte regioni dei paesi in via di sviluppo la partecipazione a questi gruppi

numerosa che supera di gran lunga il numero di clienti degli istituti

finanziari formali. volume dei

Alcuni studiosi hanno rilevato negli anni 80 (Schrieder 1988) che il

depositi mobilizzato dai gruppi di risparmio e credito in Camerun è

maggiore del volume monetario detenuto dalle banche.

Esistono essenzialmente due tipi di gruppi informali che esercitano l’attività di intermediari

finanziari:

I gruppi a sola vocazione di risparmio

I gruppi a vocazione di risparmio e credito.

Chiara Meneghetti ­ La finanza informale


PAGINE

25

PESO

325.60 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto analizza il concetto di finanza informale (insieme di meccanismi non ufficiali che permettono di fare circolare la moneta in contropartita di credito e debito), anche riguardo al concetto di operatori, che si distinguono in operatori individuali o gruppi di persone organizzate su base mutualistica e solidale.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Applicazioni di microcredito e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Meneghettti Chiara.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Applicazioni di microcredito

Microfinanza e microcredito
Dispensa
Microcredito - Applicazioni
Dispensa
Microcredito - Metodologie
Dispensa
Microfinanza - Introduzione
Dispensa