Che materia stai cercando?

Fenomenologia dello spirito - Primo e secondo universale Appunti scolastici Premium

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia dell'interpretazione, tenute dal Prof. Marcello Mustè nell'anno accademico 2011 e cerca di collocare l'opera di Hegel, Fenomenologia dello spirito, nel contesto storico del periodo in cui fu pubblicata e nel contesto delle altre opere hegeliane, e di assegnarle... Vedi di più

Esame di Filosofia dell'interpretazione docente Prof. M. Mustè

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

XX

La dialettica della forza, costituita dal gioco della forza in sé compressa e

della sua estrinsecazione, si è in certo modo dissolta. Come abbiamo visto,

siamo tornati a quell’universale che caratterizza la posizione dell’intelletto

in generale. Ma questo universale, a cui ora si è tornati, ha caratteristiche

diverse da quello da cui si era partiti. Per questo Hegel parla di un primo e

di un secondo universale. Nel primo universale, la forza si presentava solo

come concetto, come Begriff, cioè solo in sé e distinta dal suo per sé: infatti

teneva fuori di sé la sua estrinsecazione, il suo per altro. La “forza

propriamente detta” – aveva scritto Hegel (p. 111) – è la forza “ricompressa

in sé”, che deve estrinsecarsi. Ma ora l’universale dell’intelletto non è più

solo concetto, non è più un in sé che deve estrinsecarsi, ma è anche essenza

della cosa, è anche per sé, non solo in sé. La forza ha superato la differenza

dalla sua estrinsecazione, e in questa semplicità indistinta è incluso il

compimento dell’estrinsecazione che, in precedenza, l’aveva messa in

scacco:

Dunque: il primo universale è un in sé (la “forza propriamente detta”) che

deve estrinsecarsi, farsi per sé; ma il secondo universale, quello che ora

abbiamo di fronte, non è solo in sé, ma è in sé e per sé: è il concetto

dell’intelletto con la sua estrinsecazione. Il primo universale oscillava tra in

sé e per sé, il secondo universale ha riunificato i due sensi della forza.

Ancora, Hegel insiste sulla differenza tra le due situazioni, e ne trae

il concetto dell’interno delle cose. Il primo universale è l’immediato, ossia

l’oggetto come essere semplicemente presente, oltre il quale si differenzia

un’alterità, come estrinsecazione della forza. Per la coscienza, questa

immediatezza è la realtà dell’oggetto. Si noti come la forza (il primo

universale) è ormai caratterizzata dalla sua presenza sensibile, fenomenica:

il primo universale è immediato, effettuale, oggettivo, sensibile, cioè

appartiene a quell’universo fenomenico di cui il secondo universale

(l’interno delle cose) segnerà la negazione.

Ma il secondo universale si presenta, invece, come il negativo di questa

presenza oggettiva. Negativo significa qui: non più immediato, ma mediato

dall’intero movimento della forza, risolutivo delle sue differenze, e perciò

negante la presenza immediata dell’oggetto sensibile. Questa parola –

negativo – ha qui un significato complesso: l’universale è negativo della

presenza perché, in quanto mediato, si va a porre al di là dell’oggetto


PAGINE

2

PESO

526.86 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia dell'interpretazione, tenute dal Prof. Marcello Mustè nell'anno accademico 2011 e cerca di collocare l'opera di Hegel, Fenomenologia dello spirito, nel contesto storico del periodo in cui fu pubblicata e nel contesto delle altre opere hegeliane, e di assegnarle il significato vero che l'autore le voleva dare. In particolare riflette sui concetti di primo e secondo universale.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia dell'interpretazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Mustè Marcello.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia dell'interpretazione

Nietzsche - Rapporto con Schopenhauer
Dispensa
Nietzsche - Essenza della musica
Dispensa
Fenomenologia dello spirito - Certezza sensibile
Dispensa
Nietzsche - Tentativo di autocritica
Dispensa