Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Tuttavia, aggiunge Hegel, questa esposizione dell’oggetto della percezione

non è completa. Si deve considerare noch eine Seite, ancora un lato, della

questione. In effetti, noi abbiamo detto che le molte proprietà della cosa

devono mantenersi reciprocamente indifferenti e tali da riferirsi solo a sé

stesse. Ma ciò che si riferisce solo a sé, che è pura indifferenza, è anche

indeterminato. Se il bianco del sale non si distinguesse dal nero o dal verde,

il sale non sarebbe ciò che è. In altri termini, ora Hegel considera la

proprietà in sé stessa: essa è indifferente rispetto alle altre proprietà

dell’oggetto, ma tuttavia è determinata, per es. come bianco. Per questo, per

il fatto di essere determinata, la proprietà è un opposto, è sé stessa non

essendo altro da sé:

Ma questo non essere altro da sé delle proprietà introduce un problema

ulteriore. L’opposizione per cui la proprietà è determinata (e genera così la

stessa determinazione dell’oggetto, del Medium) è un’opposizione che

riferisce a ciò che, in generale, la cosa non è: ossia fällt außer diesem

einfachen Medium, cade oltre questo Mezzo semplice. Per questo, la

determinazione (opposizione) della proprietà trascina con sé la cosa,

l’essere, nella relazione esclusiva verso altro. Per determinarsi attraverso le

sue proprietà, il Medium deve guardare oltre sé, presentarsi come Uno,

come ausschließende Einheit, come unità escludente. Non è solo un

rapportarsi a sé stesso, ma un rapportarsi ad altro per escluderlo da sé.

Questa non è più la Dingheit, la cosalità, ma propriamente das Ding, la

cosa.


PAGINE

2

PESO

791.12 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia dell'interpretazione, tenute dal Prof. Marcello Mustè nell'anno accademico 2011 e cerca di collocare l'opera di Hegel, Fenomenologia dello spirito, nel contesto storico del periodo in cui fu pubblicata e nel contesto delle altre opere hegeliane, e di assegnarle il significato vero che l'autore le voleva dare. In particolare riflette sui concetti di indifferenza e indeterminato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia dell'interpretazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Mustè Marcello.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia dell'interpretazione

Nietzsche - Rapporto con Schopenhauer
Dispensa
Nietzsche - Essenza della musica
Dispensa
Fenomenologia dello spirito - Certezza sensibile
Dispensa
Nietzsche - Tentativo di autocritica
Dispensa