Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il peso delle ceneri ha provocato la “seduta”

sulla coda di questo DC10. La nube eruttiva

dette luogo complessivamente a undici

emergenze in volo, con rottura dei motori in tre

casi.

Pinatubo (Filippine) 1991

Una casa di Heimaey (Islanda) sepolta sotto i

lapilli dell’eruzione dell’Eldfell del 1973. Visibilità ridotta a causa della caduta di cenere

nel corso dell’eruzione del Galunggung (Giava)

nell’agosto del 1982.

Aprile 2009 R.Santacroce 3

Aprile 2009 R.Santacroce 4

Spessore Possibili effetti dannosi

di cenere

< 1 mm Irritazione a occhi e polmoni

- chiusura aereoporti per possibili danni alle aeromobili

- possibili modesti danni a veicoli, macchinari e case causati dalla capacita’

- abrasiva della cenere

possibile contaminazione degli impianti idraulici

- traffico e viabilita’ in difficolta’ per visibilita’ ridotta

-

1-5 mm ampliamento degli effetti legati a <1mm di cenere, e inoltre:

• possibili danni ai raccolti;

• pochi capi di bestiame avranno problemi di salute, ma potrebbero esserci

• problemi di cibo, di usura dei denti, di contaminazione dell’acqua;

modesti danni alle case indotti dalla penetrazione delle polveri fini

• (intasamento dei filtri dell’aria condizionata, ecc.);

l’elettricita’ puo’ essere interrotta: se la cenere e’ umida e quindi conduttrice si

• possono verificare cortocircuiti alle centraline;

il rifornimento d’acqua puo’ essere limitato o interrotto per mancanza di

• elettricita’ alle pompe;

i lisciviati chimici possono contaminare gli impianti idraulici;

• ci sara’ comunque un grande consumo d’acqua necessaria per le operazioni di

• pulitura; le strade vanno lavate e la rete fognaria potrebbe avere problemi;

macchine e impianti elettrici potrebberosubire danni.

5-100 mm ampliamento degli effetti legati a 1-5 mm di cenere, e inoltre:

• seppellimento dei pascoli e delle piante basse; alcuni alberi perderanno le

• foglie ma la maggior parte sopravvivera’; sotto piu’ di 50 mm di cenere l’erba

dei pascoli morira’;

nelle aree urbane ci saranno garndi opearzioni di rimozione della cenere;

• intorno a 100 mm di copertura i solai in legno possono cominciare ad avere

• problemi soprattutto se la cenere che si deposita e’ bagnata;

il traffico puo’ arrestarsi a causa della cenere sulla strada e dei problemi alla

• segnaletica ;

l’intasamento dei filtri dell’aria creera’ problemi ai motori

100-300 mm ampliamento degli effetti legati a 5-100 mm di cenere, e inoltre:

• il pericolo di collasso dei solai diventa forte, soprattutto per le coperture piatte;

• e’ necessario provvedere a pulirle;

anche gli alberi sono danneggiati severamente, le foglie cadono, i rami si

• spezzano;

la rete di ditribuzione dell’energia elettrica non sara’ capace di sostenere i

• continui corti circuiti e le rotture meccaniche (rami caduti, ecc.)

>300 mm ampliamento degli effetti legati a 100-300 mm di cenere, e inoltre:

• pesanti effetti sulla vegetazione: la maggior parte delle piante non

• sopravvivono;

pesanti perdite di bestiame;

• moltissimi crolli di solai;

• scomparsa della vita dagli specchi d’acqua dolce;

• collasso delle rei elettrica e telefonica e delle telecomunicazioni in genere

• le strade sono inservibile a meno che non vengano continuamente pulite.

Aprile 2009 R.Santacroce 5

Le ceneri nell’atmosfera. Negli ultimi 15 anni più di 80 voli commerciali hanno

avuto problemi con la cenere vulcanica. In sette casi si è

avuta perdita di energia dei motori in volo e l’incidente

grave è stato evitato per pochissimo. I danni possibili per

un’aeromobile che passa attraverso una nube eruttiva

dipendono dalla concentrazione dei gas e delle particelle

nella nube e dalla durata del transito e dalle azioni del

pilota per uscirne.

Kliuchevskoi, Kamchatka,1994

La colonna è alta circa 20 km, si estende per più di 800 km

sottovento e copre un’area di 150.000 km2. Immagini dello

Space Shuttle Endeavour (missione STS 68).

Aprile 2009 R.Santacroce 6

La cenere ingerita dai reattori ne riduce le prestazioni e può causarne il

cedimento. Il vetro formatosi per fusione della cenere depostasi sulle parti calde del

motore può infatti ostruire più o meno parzialmente gli ugelli del carburante, rivestire

le turbine e il bruciatore e ridurre così l’efficienza del mescolamento tra aria e

carburante, con giri a vuoto, ritorni di fiamma e perdita di spinta.

La cenere, costituita da frammenti di vetro e di rocce dure, può abradere

come il compressore o le lame della

seriamente parti mobili del motore

turbina.

La cenereè può facilmente danneggiare ogni superficie esterna (vetri della

cabina di pilotaggio, le luci di atterraggio, i deflettori sulle ali, il timone di

coda, il radar.

La cenere, attraverso i motori e l’impianto di ventilazione, può facilmente

entrare all’interno dell’aeroplano e, oltre che spandersi nella cabina, può

provocare danni ai sistemi elettronici dell’apparecchio, compresi i generatori

e gli strumenti di navigazione.

Aprile 2009 R.Santacroce 7

Nel Pacifico settentrionale e nella Russia

orientale i corridoi aerei passano sopra o nei

pressi di più di 100 vulcani potenzialmente

attivi. Ogni anno si verificano in media 5

eruzioni le cui nubi si spostano in genere verso

Est e Nordest. Cenere vulcanica è presente alla

quota di 10.000 metri, usuale per gli aeroplani,

in media 4 giorni all’anno Diverse volte nell’estate del 1992 nubi di cenere

emesse dal vulcano Spurr, in Alaska, hanno

ostacolato il traffico aereo attraversando gli Stati

Uniti settentrionali e il Canada. La carta mostra i

movimenti di una nube eruttiva tra il 16 e il 17

Settembre

Aprile 2009 R.Santacroce 8

Etna, 22-7-2002

19 Settembre 1994 caldera di Rabaul (Papua,

Nuova Guinea. Lo Space Shuttle Discovery

prese la foto 24 ore dopo l’inizio dell’eruzione.

Si vede il grande ombrello della colonna eruttiva

spinto a ovest da venti stratosferici

relativamente deboli. Alla base della colonna è

visibile una nube leggermente più scura,

Aprile 2009 R.Santacroce 9

distribuita da venti più bassi.

Colate e surges piroclastici

Le aree investite dai flussi piroclastici vengono totalmente devastate: queste valanghe ad alta

velocità (>80 km) di cenere, frammenti di roccia e gas caldi abbattono, frantumano,

seppelliscono o trascinano via qualunque ostacolo si frapponga al loro cammino.

Le elevate temperature della nube (sopra i 200 e fino a 700°) possono bruciare il materiale

combustibile (legno e carburanti), la vegetazione, le case.

Aprile 2009 R.Santacroce 10

Aprile 2009 R.Santacroce 11

"linea d'energia”, "cono d'energia"

La pendenza della linea d'energia è Lungo la sua ideale linea d'energia una colata piroclastica

ovviamente legata alla mobilità del subisce una perdita di energia per attrito compensata

flusso, e sarà tanto minore quanto parzialmente dalla conversione dell'energia potenziale in

minori saranno gli attriti. .

energia cinetica

La colata si arresta dove la sua linea di energia

interseca la superficie topografica.

Aprile 2009 R.Santacroce 12


PAGINE

24

PESO

1.70 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie per l'ambiente (Facoltà di Agraria, di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali)
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fondamenti di scienze della terra e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Santacroce Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fondamenti di scienze della terra

Terremoti - Teoria del rimbalzo elastico
Dispensa
Eruzioni vulcaniche effusive
Dispensa
Tsunami del 2004 a Sumatra
Dispensa
Eruzioni vulcaniche - Formazione e migrazione dei magmi
Dispensa