Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Quadro Principale

Il 60 % del peso corporeo è costituito da acqua

I 2/3 di quest'acqua costituiscono il liquido

intracellulare (LIC)

Il restante 1/3 il liquido extracellulare (LEC)

Es: soggetto 70 kg: acqua corporea totale 42 l;

LIC 28 l; LEC 14 l

Quadro Principale

+ -

La funzione principale del Na (e degli anioni Cl e

3-

HCO ) è di tenere l'acqua fuori dalle cellule

Il volume del LIC è mantenuto dai grossi anioni

+

macromolecolari e dai loro cationi (K )

Attraverso la membrana cellulare passa passivamente

solo acqua

Attraverso la parete capillare passa una soluzione

(acqua, ioni, metaboliti)

La pressione idrostatica spinge questa soluzione

verso l'interstizio, l'albumina verso i capillari

Domande

Quale liquido attraversa le membrane cellulari ?

Quale liquido attraversa le membrane capillari ?

Quali particelle determinano il volume del LIC e del

LEC ?

Quale soluzione iv somministrereste per espandere

solo il LEC ? E per espandere il LEC e contrarre il LIC

?

In quale quantità 1 l di D W finisce nel LIC e nel LEC ?

5

+

L'acqua (senza Na ) attraversa le membrana

cellulare fino a che l'osmolarità (rapporto

particelle/acqua) è uguale nelle due parti

Le particelle del LIC cambiano raramente

+

Il contenuto di Na determina il volume del LEC

e la sua concentrazione riflette il volume del LIC

Domande

Le secrezioni gastrointestinali fanno parte del

LIC o del LEC ? + +

Lo scambio di un K con un Na attraverso la

parete cellulare ha effetto sul volume del LIC ?

Qual'è l'effetto dell'iperglicemia sul

trasferimento di acqua tra LIC e LEC ? (per

semplicità, considerate che non c'è insulina)

Il movimento dell'ultrafiltrato del plasma

attraverso le membrane capillari non provoca

variazioni del LIC e del LEC

La pressione idrostatica è la principale forza di

movimento dei liquidi verso l'esterno e la

[albumina] è la principale forza di movimento

dei liquidi verso l'interno dei capillari

Pressione Colloidosmotica

La forza è costituita principalmente della

concentrazione plasmatica di albumina

(rapporto albumina/acqua)

La pressione colloidosmotica è di circa 28

mmHg

Di questi 19 mmHg sono determinati dalle

proteine e 9 mmHg dai Na+ attratti (effetto

Donnan) Quadro Principale

fisiologia dell'acqua

C'è una perdita obbligata giornaliera di circa

800 ml di acqua (0,5 ml/kg/h)

SETE: un aumento di osmolarità di 1-2%

provoca un intenso desiderio di bere

ADH: stimolato da:

− a) aumento osmolarità;

− b) riduzione del volume circolante effettivo

Quadro Principale

fisiologia dell'acqua

Manifestazioni renali: la presenza di ADH

provoca la produzione di urina concentrata

Valutazione dell'azione dell'ADH:

− Osmolarità: urina con osmolarità massimale

− Volume: volume minimo di urina

Domande

Cosa può limitare l'escrezione renale di “acqua libera” in un

soggetto che beve una grande quantità di acqua ?

Un vostro paziente asintomatico ha una natremia di 160 mM/l,

per cosa vi allarmate ?

2 pazienti normali di 70 kg eliminano nello stesso periodo i

seguenti tipi di urina:

− A: 1 litro a 1200 mOsm/kg H2O

− B: 5 litri a 450 mOsm/kg H2O

Chi dei due avrà la più alta osmolarità plasmatica ?

“Cosa può limitare l'escrezione renale di acqua libera in un soggetto che beve

una grande quantità di acqua ?”

L'osmolarità minima urinaria è di circa 50 mOsm/kg H2O

Un rene normale è capace di produrre circa 1 litro all'ora di

urina massimamente diluita

Quindi in 24 ore vengono eliminate 24 * 50 = 1200 mOsm

L'apporto con la dieta è di circa 1000 mOsm/24h

I grandi bevitori di soluzioni ipotoniche (birra) devono ad un

+

certo punto eliminare osmoli endogene, tra cui Na

+

La riduzione di Na determina contrazione del volume circolante

effettivo e produzione di ADH

L'ADH provoca blocco della eliminazione di acqua libera

peggiorando l'iponatremia

Entrambi hanno inizialmente le stesse mOsmoli

totali (285 * 42 = 11970)

A ha perso 1200 osm e 1 l: (11970-

1200)/(42-1)= 263 mOsm/kg H O

2

B ha perso 2250 mOsm (450*5) e 5 l: (11970-

2250)/(42-5)= 263 mOsm/kg H O

2

Controllo dell'apporto idrico

La sete è stimolata dall'aumento della tonicità

plasmatica (urea e glucosio non sono individuati

dai centri ipotalamici)

La riduzione del volume del LEC è uno stimolo

più debole

Altri elementi possono stimolare la sete

(secchezza delle fauci, abitudini, cultura,

psiche..)

Escrezione urina diluita

Filtrato 24 h: 180 l, 285 mOsm/kg H O

2

Riassorbimento isosmotico. Nel tubulo contorto

prossimale: 60 l, 285 mOsm/kg H O

2

Nel tratto ascendente dell'ansa di Henle riassorbimento

netto di NaCl senza H O (inibito dai diuretici dell'ansa)

2

Le pareti dei dotti collettori sono impermeabili a questo

liquido ipotonico che tenderebbe a passare nella midollare

dove è stato riassorbito NaCl

L'ADH rende le pareti dei dotti collettori permeabili al

liquido ipotonico

Quadro Principale

fisiologia del sodio

Il contenuto di Na determina il volume del LEC;

con espansione del LEC si ha un eccesso di Na

totale e viceversa

La risposta renale alla contrazione del volume

del LEC è l'escrezione di urina povera di Na

Le condizioni più comuni in cui è ritenuto un

eccesso di Na sono l'ipoalbuminemia e

l'insufficienza cardiaca

Domande

Quale è il contenuto totale di Na e la [Na]

plasmatica in un paziente con edema ?

Quali sono i volumi di distribuzione delle più

comuni soluzioni endovenose (NaCl 0,9%, NaCl

0,45%, D W)?

5

Quali sono i volumi di distribuzione delle più comuni soluzioni

endovenose (NaCl 0,9%, NaCl 0,45%, D W)?

5

Volume di distribuzione

Soluzione LEC LIC

NaCl 0.9% 1 0

D W 0.33 0.67

5

NaCl 0.45% 0.67 0.33


PAGINE

39

PESO

64.13 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di ANESTESIOLOGIA del prof. Vito Aldo Peduto, in collaborazione con la Dott.ssa Simonetta Tesoro e si interessa di studiare ogni aspetto farmacologico e clinico dell'anestesia. Questo file riguarda i seguenti argomenti: Equilibrio Idroelettrolitico, Pressione Colloidosmotica, fisiologia del sodio, IPONATREMIA, Mielinolisi Pontina, IPERNATREMIA.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni) (PERUGIA, TERNI)
SSD:
Università: Perugia - Unipg
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di ANESTESIOLOGIA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Perugia - Unipg o del prof Del Sindaco Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anestesiologia

Anestesia - Prassi medica e farmaceutica
Dispensa
Emogasanalisi arteriosa
Dispensa
Anestetici locali
Dispensa
Arresto cardiaco - Tecniche di rianimazione
Dispensa