Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

23/10/2009

ipotesi di due soli beni: pane e cannoni

pos s ibilità P A N E ((000 ton) C A N N O M I (000)

A 0 15

B 1 14

C 2 12

D 3 9

E 4 5

F 5 0 Costo

opportunità

CA NNOMI (000)

20

15 A B

NI . I

C

CANNO 10 D

. U

5 E

0 F

0 2 4 6 8

PA NE 9

ECONOMIE DI MERCATO, ECONOMIE

PIANIFICATE ED ECONOMIE MISTE

• nell'economia pianificata lo Stato è proprietario delle principali

risorse (terra,

(terra capitale) e prende tutte le decisioni riguardo alla

produzione e distribuzione

- nell'economia di mercato sono gli individui e le imprese private

che prendono le decisioni principali riguardo alla produzione ed

ai consumi. Il sistema è “regolato” da prezzi, profitti e perdite,

incentivi e premi che determinano cosa, come e per chi produrre.

- nella realtà delle società contemporanee vi sono però economie

miste con elementi di controllo centrale ed elementi di mercato. 10 5

23/10/2009

L’ECONOMIA DI MERCATO

MERCATO

Decisioni dei CONSUMATORI Decisioni delle IMPRESE

sull’uso di beni alternativi su cosa produrre

una economia di mercato è:

• un meccanismo complesso che riesce a coordinare, in modo inconsapevole,

individui, attività e imprese attraverso un sistema di prezzi e mercati

• svolge,

svolge quindi,

quindi un ruolo fondamentale nell

nell’allocare

allocare risorse tra usi alternativi

• i prezzi servono da segnali per i produttori e i consumatori coordinandone le

decisioni: un aumento dei prezzi tende a fare diminuire gli acquisti dei

consumatori e favorisce la produzione, mentre una diminuzione dei prezzi

favorisce i consumi e scoraggia la produzione 11

L’EQUILIBRIO DEL MERCATO

moltissime sono le forze che agiscono sull'attività economica

(anche extra-economiche), ma in generale queste forze spingono

affinché sui mercati si raggiunga:

Ø

equilibrio della domanda e dell'offerta

Ø

situazione in cui il mercato scambia quella quantità data al prezzo

che venditori ed acquirenti ritengono idoneo

prezzo offerta

ff t Punto di equilibrio del mercato

Pe domanda

quantità

Qe 12 6

23/10/2009

IL FLUSSO CIRCOLARE

DELL’ECONOMIA DEL MERCATO

– Vedi pag. 29 Samuelson; pag. 18 Mankiw;

Beni e Beni e

MERCATO DI

servizi servizi

BENI E SERVIZI

venduti comprati

ricavo spesa

•Le imprese vendono

•Le famiglie acquistano FAMIGLIE

IMPRESE •Comprano e consumano beni e

•Producono e vendono beni e servizi

servizi •Possiedono e cedono in uso

•Utilizzano lavoro e fattori di fattori di p

produzione

produzione

Salari, MERCATO DEI reddito

rendite, FATTORI DI PRODUZIONE

Fattori Lavoro,

profitti •Le famiglie vendono

della terra

produzione capitali

•Le imprese acquistano 13

IL MERCATO AIUTA A RISOLVERE I TRE

PROBLEMI ECONOMICI

¾Cosa verrà prodotto è determinato dai consumatori ogni giorno attraverso la

decisione di acquistare o meno una determinata merce. Questo ha ripercussioni

sui produttori (sui loro profitti) che in funzione dei margini di profitto

incrementano o cessano la produzione dei beni.

¾Come si producono i beni è determinato dalla concorrenza tra i vari produttori.

La logica dei produttori è quella di mantenere i costi al valore minimo adottando

metodi di produzione più efficienti. Importanza della tecnologia e delle

innovazioni.

¾Per chi devono essere prodotti viene a determinarsi dalla domanda e offerta di

fattori produttivi. I mercati dei fattori determinano i tassi salariali, le rendite

fondiarie, i tassi di interesse ed i profitti che sono detti, globalmente, prezzi dei

fattori. La distribuzione dei redditi quindi data dalla somma delle diverse

quantità di fattori che ognuno possiede e dai prezzi di tali fattori. 14 7

23/10/2009

CONCETTO DI SPECIALIZZAZIONE E

DIVISIONE DEL LAVORO

Î

Specializzazione concentrare le proprie competenze su un

particolare insieme di attività

Î

Divisione del lavoro nell’ipotesi che un processo sia

scomponibile in fasi, ogni individuo (lavoratore) si dedica

allo svolgimento di una di queste fasi

Î

EFFETTI aumento della produttività delle risorse

Specializzazione e divisione del lavoro a diversi livelli:

- famiglia; impresa, società, stati 15

IL RUOLO DELLO STATO

NELL’ECONOMIA DI MERCATO

In un’economia

un economia di mercato tutti i beni e servizi vengono

scambiati volontariamente a prezzi di mercato

Nella realtà nessun sistema economico è guidato solo dalla

Í

“mano invisibile” definizione data da A. Smith al

mercato

Anche il mercato non è perfetto nell

nell’allocare

allocare le risorse

perché in alcuni casi si ha il “fallimento del mercato” ed

allora deve intevenire lo Stato (mano pubblica) a

“regolare” il sistema 16 8


PAGINE

10

PESO

78.57 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria edile
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia ed estimo civile e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Rovai Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia ed estimo civile

Espropio - Testo unico 327/2001 modificato
Dispensa
Architettura Greca - Appunti parte 2
Appunto
Geotecnica- Appunti
Appunto
Espropio - Testo unico 327/2001 modificato
Dispensa