Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Sistemi strutturali di fondazione

Criteri di classificazione

La Uni 8290 può quindi essere comunque arricchita in base a tutte queste

indicazioni come segue:

FONDAZIONI DIRETTE FONDAZIONI INDIRETTE

O SUPERFICIALI O PROFONDE

CONTINUE A POZZO

• Cordoli A DIAFRAMMA

• Travi rovesce •Continue

• A platea •Discontinue

• Scatolari SU PALI

DISCONTINUE •Prefabbricati

• A plinti isolati •Gettati in opera

• A plinti collegati 16

02/03/11

• Combinate

Sistemi strutturali di fondazione 17

02/03/11

Sistemi strutturali di fondazione

Fondazioni dirette plinto 18

02/03/11

Sistemi strutturali di fondazione

Fondazioni dirette a trave rovescia 19

02/03/11

Sistemi strutturali di fondazione

Fondazioni dirette

tipi di nodo pilastro in acciaio e fondazione in c.a. realizzati con differenti tipi di

vincolo: cerniera, semincastro, incastro perfetto. 20

02/03/11

Sistemi strutturali di fondazione

Palo battuto con casseforme recuperabile

Fondazioni indirette

pali gettati in opera Palo trivellato senza cassaforma 21

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

LA STRUTTURA SI INDENTIFICA

QUASI COMPLETAMENTE CON

L’EDIFICIO NELLA CULTURA

COSTRUTTIVA PRE-MODERNA.

Non esiste quasi separazione tra

elementi strutturali ed elementi di

completamento, finitura,chiusura e

partizione.

La separazione e la classificazione

degli elementi strutturali

rispetto ad involucro e partizioni è un

concetto della cultura costruttiva

moderna.

La riconoscibilità degli elementi

costruttivi è conseguenza della

riconoscibilità delle funzioni specifiche

di ogni singolo elemento. 22

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

LA STRUTTURA E’SEMPRE CHIARAMENTE RICONOSCIBILE

NELL’EDIFICIO MODERNO.

NE CONDIZIONA O NE ASSECONDA LA FORMA

CONVIVE O SI INDENTIFICA CON ALTRI ELEMENTI TECNICI

E COSTRUTTIVI

SUPPORTA IN MODO INDIPENDENTE ALTRI ELEMENTI

TECNICI E COSTRUTTIVI

La SPECIALIZZAZIONE degli

elementi tecnici strutturali deriva

dalla specializzazione delle

PRESTAZIONI DEI MATERIALI,

quindi dall’evoluzione della ricerca

tecnica e della capacità di calcolo

strutturale derivata dalla maggiore

conoscenza delle proprietà dei

materiali. 23

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Le Strutture di elevazione

„ L’insieme delle unità tecnologiche e degli elementi

tecnici aventi funzione di sostenere i carichi del sistema

edilizio, trasmettendoli alle strutture di fondazione, e di

collegarne staticamente le sue parti.

Definizione (Uni 8290)

Criteri di classificazione

La uni 8290 articola l’unità tecnologica

1.2. STRUTTURE DI ELEVAZIONE in :

1.2.1. Strutture di elevazione verticale

1.2.2. Strutture di elevazione orizzontali e inclinate

1.2.3 Strutture di elevazione spaziali

La classificazione proposta dalla norma è sempre una

classificazione di carattere funzionale. 24

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Le strutture in elevazione sono comunque anche individuabili per

morfologia e caratteristiche costruttive, e quindi organizzati in

diversi sistemi costruttivi, ovvero

SISTEMI COSTRUTTIVI CONTINUI

SISTEMI COSTRUTTIVI PUNTIFORMI

SISTEMI COSTRUTTIVI MISTI 25

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi Costruttivi Continui

Le tecnologie principali di questo tipo di

sistemi costruttivi sono due:

LA MURATURA

IL CEMENTO ARMATO

in particolare sono individuabili:

sistemi continui in

MURATURA PORTANTE

sistemi continui in MURATURA

PORTANTE ARMATA

sistemi continui in

CALCESTRUZZO ARMATO 26

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi Costruttivi Continui

in particolare gli elementi costruttivi che si possono realizzare sono:

MURATURA ORDINARIA:laterizi,pietra naturale, blocchi di

calcestruzzo

MURATURA ARMATA: laterizi

CALCESTRUZZO ARMATO: pareti portanti in c.a. gettato in

opera, pannelli prefabbricati in c.a.

STRUTTURE IN LEGNO:pareti leggere a intelaiatura lignea

realizzati in opera,pannelli prefabbricati 27

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

SISTEMI CONTINUI

Criteri di progettazione

I sistemi strutturali continui sono

sistemi caratterizzati da una grossa

RIGIDITA’, dovuta alle caratteristiche

della progettazione strutturale degli

elementi.

La necessaria CONTINUITA’ degli

elementi strutturali di questi sistemi

condiziona l’intera progettazione

dell’edificio.

Interviene su:

PROGETTAZIONE

ARCHITETTONICA

IMPIANTISTICA

GESTIONALE E DI

CANTIERE 28

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

SISTEMI CONTINUI in muratura portante 29

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

SISTEMI CONTINUI in muratura portante armata 30

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

SISTEMI CONTINUI in calcestruzzo armato 31

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

CLASSIFICAZIONE: Sistemi Costruttivi Puntiformi

Le tecnologie principali di questo tipo di sistemi

costruttivi sono tre:

IL LEGNO

L’ACCIAIO

IL CEMENTO ARMATO

in funzione dei procedimenti

costruttivi sono individuabili:

sistemi puntiformi in REALIZZATI IN OPERA

sistemi puntiformi in PREFABBRICATI

sistemi puntiformi in SEMI-PREFABBRICATI 32

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi Puntiformi Posizione dei pilastri in relazione alla parete esterna 33

02/03/11

Disposizione planimetrica delle maglie strutturali

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi Puntiformi

Criteri funzionali e morfologici

I sistemi puntiformi sono caratterizzati da:

Elementi VERTICALI LINEARI (pilastri, colonne,

montanti) che convogliano e trasmettono le

sollecitazioni al sistema di fondazione in forma

concentrata, anziché diffusa come nei sistemi continui;

Elementi di ORIZZONTAMENTO costituiti da

elementi PIANI BIDIMENSIONALI, accompagnati da

elementi lineari di collegamento (travi). 34

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi Puntiformi in calcestruzzo armato

Nodo pilastro/trave c.a. gettato in opera 35

02/03/11

Sistemi strutturali di elevazione

Sistemi di elevazione orizzontale:

Solaio in latero-cemento I travetti sono gettati in opera. La sagoma delle pignatte

fornisce una cassaforma per il getto. L’intonaco

all’intradosso del solaio ha un supporto continuo ed

omogeneo

I travetti prefabbricati fanno da appoggio alle

pignatte.Il comportamento dell’intonaco all’intradosso

cambierà in funzione del materiale di costituzione dei

travetti. 36

02/03/11


PAGINE

47

PESO

4.00 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Il compito della struttura portante nell’organismo edilizio è:
- assicurare la trasmissione dei carichi delle varie parti dell’organismo edilizio al terreno;
- assicurare la convivenza funzionale e strutturale tra i vari elementi tecnici dell’organismo edilizio;
- assicurare l’equilibrio statico e dimanico dei vari elementi tecnici dell’organismo edilizio in esercizio.
- Struttura di fondazione
- Struttura di elevazione verticale e orizzontale
- Struttura di contenimento verticale e orizzontale.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Mediterranea - Unirc o del prof Modaffari Cherubina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico

Legno
Dispensa
Chiusure
Dispensa
Calcestruzzo
Dispensa
Acciaio
Dispensa