Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

DOLORE NEUROPATICO

DISESTESIA: sensazione anomala, non dolorosa, ma spiacevole indotta da stimolo o

 anche spontanea

PARESTESIA: sensazione anomala, non dolorosa e non spiacevole indotta da stimolo

 o anche spontanea

IPERALGESIA: aumento dell’intensità del dolore percepito in risposta ad uno stimolo

 doloroso

ALLODINIA: dolore percepito in risposta ad uno stimolo che normalmente non evoca

 dolore

IPERPATIA: sindrome dolorosa caratterizzata da un dolore anormale in risposta ad

 uno stimolo, specialmente di tipo ripetitivo o ad un aumento della soglia di percezione

IPERESTESIA: aumento della sensibilità alla stimolazione con esclusione dei sensi

 speciali

DOLORE POSTOPERATORIO DPO

È il più caratteristico dolore acuto

 Insorgenza, intensità e durata prevedibili

 È di forte intensità

 Controlllabile con trattamento adeguato

Un adeguato trattamento del DPO riduce l’ospedalizzazione,

la mortalità e la morbilità postoperatoria

Conseguenze dell’inadeguato trattamento del dolore

RESPIRATORIO: riduzione volume polmonare, con atelettasie, ipossia e maggior rischio di

 complicanze infettive polmonari

CIRCOLATORIO: aumento FC, PA, consumo miocardico O , con possibile ischemia

 2

miocardica. Alterato flusso ematico regionale con stasi venosa e ritardo nella guarigione

della ferita chirurgica.

GASTROENTERICO: ritardo nello svuotamento gastrico e nella motilità intestinale

 NEUROENDOCRINO: esagerata risposta allo stress con elevato rilascio di corticosteroidi,

 con iperglicemia e abbassamento delle difese immunitarie con aumentato rischio infettivo

PSICOLOGICO: aumento dell’ansia, paura, insonnia

RISPOSTA AL DOLORE

Il controllo del DPO va inserito in un piano di trattamento

della

MALATTIA PERIOPERATORIA

che prevede contemporaneamente

ANALGESIA MULTIMODALE

 MOBILIZZAZIONE PRECOCE

ALIMENTAZIONE ENTERALE PRECOCE

 FISIOKINESI TERAPIA ATTIVA

La programmazione del trattamento del DPO deve tener

conto:

Strumenti che permettano la MISURAZIONE del

 dolore a riposo ed in movimento

Organizzazione delle risorse esistenti

 Formazione del personale dedicato

 Creazione di protocolli

SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI ANALGESICI

AD ORARI PRESTABILITI O IN INFUSIONE

CONTINUA ANZICHE’ AL BISOGNO

MISURAZIONE DEL DOLORE:

Le scale del dolore

VAS Visual Analogue Scale

 VRS Verbal Rating Scale

 NRS Numerical Rating Scale

 FPS Facies Pain Scale

 VIE DI SOMMINISTRAZIONE DEI

FARMACI

NON PARENTERALE

 OS

 SUBLINGUALE

 RETTALE

PARENTERALE

 INTRAMUSCOLO IM

 ENDOVENOSA EV

SPINALE

 SUBARACNOIDEA

 PERIDURALE

TARGET DELLA TERAPIA

FARMACOLOGICA

Trasduzione Modulazione

α AGONISTI

2

FANS OPPIODI PER VIASPINALE

CORTICOSTEROIDI PARACETAMOLO

Trasmissione Percezione

OPPIOIDI

α AGONISTI

ANESTETICO LOCALE 2

ANESTETICI

MECCANISMO D’AZIONE DEI FARMACI

PARACETAMOLO FANS

OPPIOIDI -

- -

FANS Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei

Bloccano la sintesi delle prostaglandine

ENZIMA CICLOSSIGENASI

Viene bloccata la produzione di tutti i derivati dell’acido

arachidonico (blocco della produzione degli enzimi

lisosomiali, istamina, serotonina)

FANS PARACETAMOLO

N-acetyl-p-amino-phenol

 Effetto antipiretico e analgesico

 NON effetto antiinfiammatorio (molto blando)

MECCANISMO D’AZIONE

Potente inibitore delle sintesi delle prostaglandine nel SNC.

Perifericamente blocca la trasmissione dell’impulso a livello dei

chemocettori per le bradichinine e sostanza P.

Si lega antagonizzando i recettori NMDA e della sostanza P a livello del

midollo spinale.

Inibisce la produzione spinale di NO

OPPIOIDI Analgesici maggiori

Agonisti dei recettori µ

(oppio, morfina)

OPPIOIDI

ANESTETICI LOCALI

Bloccano la percezione dello stimolo

doloroso inibendo la propagazione

dell’impulso direttamente

sull’assolemma


PAGINE

40

PESO

9.66 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di ANESTESIOLOGIA del prof. Vito Aldo Peduto, in collaborazione con la Dott.ssa Simonetta Tesoro e si interessa di studiare ogni aspetto farmacologico e clinico dell'anestesia. Questo file riguarda i seguenti argomenti: il dolore e la nocicezione; anatomia del dolore; classificazione del dolore; dolore neuropatico; dolore postoperatorio; scale del dolore e terapia farmacologica antidolorifica.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni) (PERUGIA, TERNI)
SSD:
Università: Perugia - Unipg
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di ANESTESIOLOGIA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Perugia - Unipg o del prof Tesoro Simonetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anestesiologia

Anestesia - Prassi medica e farmaceutica
Dispensa
Emogasanalisi arteriosa
Dispensa
Anestetici locali
Dispensa
Arresto cardiaco - Tecniche di rianimazione
Dispensa