Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I diritti reali

Ipoteca: “sono capaci di ipoteca i beni

 immobili …” (art. 2810)

Pegno: “ … possono essere dati in pegno i

 2 ) *

beni mobili …” (art. 2784

•I diritti reali hanno sempre (v. però pegno)

per oggetto cose materiali

•Esiste una relazione diretta tra il titolare

del diritto ed il bene oggetto del diritto

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 8

politico - università statale di Milano

I diritti reali

La soddisfazione dell’interesse del

titolare del diritto reale ha luogo

grazie ad una diretta relazione tra il

titolare stesso e la cosa (carattere della

immediatezza dei diritti reali)

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 9

politico - università statale di Milano

I diritti reali

3. La problematica concreta sottesa ai diritti

reali. gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 10

politico - università statale di Milano

I diritti reali

Esaminiamo alcune osservazioni di autorevoli

 studiosi gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 11

politico - università statale di Milano

I diritti reali

I diritti reali esprimono il rapporto “uomo-beni”:

“sono così grossi gli interessi in gioco, che … le scelte

economico - giuridiche vengono difese dalle corazze non

usurabili delle connotazioni etiche e religiose. La soluzione

storica tende a diventare ideologia … e il modesto istituto

giuridico che è conveniente tutelatore di determinati

interessi di ceto e di classe, è sottratto alla relatività del

divenire e connotato di assolutezza. L’istituto da coagulo

sociale rischia sempre di diventare un modello, la

rappresentazione della validità suprema, l’apice espressivo di

una ricerca del bene sociale” (Grossi, 366) *

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 12

politico - università statale di Milano

I diritti reali

“fino a poco più di un secolo fa i diritti reali

 costituivano il nucleo ed il paradigma dei

diritti soggettivi privati e anche dottrinalmente

esercitavano una specie di attrazione, talché

istituti nuovi furono nei vari tempi inseriti nel

loro sistema o qualificati in relazione ad esso

(diritti reali in faciendo; opere ingegno; beni

immateriali) …

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 13

politico - università statale di Milano

I diritti reali

… oggi la situazione è alquanto mutata sia perché i

 diritti non reali hanno accresciuto il loro numero

ed il loro peso economico, sia perché si sono trovati

per il dominio e lo sfruttamento dei beni

strumenti diversi dalla proprietà e dai diritti reali

di godimento (ad es. il controllo di società anche

attraverso altre società), sia perché la dottrina

sollecitata da varie e talora contrastanti esigenze

tende a valutare con rigore i requisiti necessari per

l’individuazione di un diritto reale. Dopo la fase di

espansione assistiamo a una fase regressiva”

(Pugliese, 775 s.[oltre 40 anni fa])

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 14

politico - università statale di Milano

I diritti reali

Quale è il senso di queste indicazioni?

 gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 15

politico - università statale di Milano

I diritti reali

qualsiasi organizzazione politica esprime (ed è espressione

 di) un determinato assetto di rapporti economici e sociali

L’assetto dei rapporti economico-sociali esprime la

 distribuzione tra le persone di diritti per la fruizione delle

fonti di sostentamento e della ricchezza in genere

Per millenni gli uomini hanno tratto il loro sostentamento e la

 loro ricchezza dalle “cose” ed in particolare dalla “terra” …

… di qui l’importanza storicamente assunta dai “diritti reali”

 in passato e la loro (relativamente) recente regressione a

favore del “contratto” e dell’impresa o comunque della loro

insufficienza nelle impostazioni fin qui ricevute

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 16

politico - università statale di Milano

I diritti reali

Il tema di base è il dominio e lo sfruttamento dei beni naturali.

Il diritto reale

ha storicamente espresso la posizione più intensa di

 sfruttamento dei beni

è messo in crisi da posizioni che consentono di sfruttare

 stabilmente il bene a prescindere da una situazione giuridica

rientrante tra i “diritti reali”: affittuario di fondi rustici,

mezzadro, colono locatario ecc.

è messo in crisi da forme di sfruttamento della ricchezza che

 prescindono dalla apprensione diretta del bene

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 17

politico - università statale di Milano

I diritti reali

In queste condizioni la distinzione tra diritti reali

e obbligazioni può essere riassunta nel modo

che segue gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 18

politico - università statale di Milano

I diritti reali

La distinzione tradizionale

I diritti reali sarebbero caratterizzati da immediatezza

 (relazione diretta con il bene idoneo a soddisfare l’interesse

del titolare) e assolutezza (opponibilità nei confronti di tutti i

consociati, che sarebbero tenuti a rispettare la situazione di

vantaggio del titolare)

I diritti di credito (le obbligazioni) sarebbero caratterizzati

 dal fatto che il titolare ha diritto ad una prestazione, ossia ad

un comportamento del debitore, mentre gli altri soggetti

sarebbero indifferenti, neutri rispetto alla situazione giuridica

(relatività) gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 19

politico - università statale di Milano

I diritti reali

Valutazione critica di questa distinzione

Presupposto di fondo della distinzione: i diritti reali

 – intesi come relazione diretta ed immediata con il

bene - occupano una posizione centrale nel sistema

di fruizione della ricchezza: nulla si interpone alla

soddisfazione del titolare; tutti devono rispettare

questa situazione

Ha un’evidente derivazione storico-politica perché tende a

 privilegiare quanti utilizzano direttamente la cosa:

storicamente il titolare del dominium utile contro il

“direttario”, ossia il feudatario lontano dalla cosa

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 20

politico - università statale di Milano

I diritti reali

Benché sviluppata nella seconda metà dell’800 (v.

 Windscheid) riflette un “mondo” dove la ricchezza è ancora

incentrata sulla proprietà fondiaria: lo stesso diritto di

credito è concepito soprattutto in funzione del

conseguimento della proprietà di una cosa da parte del

titolare *, ovvero come il diritto al pagamento di una somma

di denaro

Al proprietario è garantita una totale libertà nella fruizione

 del bene, cui fa riscontro una tutela contro le interferenze

“erga omnes”, sia sul piano della tutela diretta dell’interesse

al godimento del bene (az. petitorie e possessorie), sia sul

piano della responsabilità civile

gioacchino la rocca - dipartimento giuridico 21

politico - università statale di Milano


PAGINE

33

PESO

60.00 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Diritto privato del prof. Gioacchino La Rocca all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: la definizione di diritti reali (proprietà, pegno, superficie, ipoteca, servitù, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi); i diritti reali nella tradizione giuridica e nella dottrina recente; il concetto di "numero chiuso".


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof La Rocca Gioacchino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato

Concetti giuridici e interpretazione
Dispensa
Beni giuridici
Dispensa
Diritto privato 1 - Il contratto
Appunto
Soggetto di diritto
Dispensa