Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I COSTI DI UTILIZZO

I COSTI DI UTILIZZO si qualificano sulla base delle

specifiche scelte poste in essere in vista dell’

’ efficiente

dell

utilizzo di una determinata risorsa, dove assumono

rilevante significato le decisioni relative ad

acquisizione, negoziazioni e remunerazioni delle

risorse

I C RISULTANO VARIANTI PER I DIVERSI STATI

u

s , CHE SONO LA MANIFESTAZIONE DEL

i,j,

,

i,j

PROGRESSIVO MIGLIOR UTILIZZO DELLA

CAPACITA’

’ INCORPORATE NELLE STRUTTURE

CAPACITA SPECIFICHE

Prof. Stefano Paneforte 20

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

Un’

’ impresa al tempo T con la sua struttura

Un

specifica S formuli un piano che preveda la

T

produzione di un determinato mix di prodotti con il

sostenimento di costi di struttura e di utilizzo della

struttura, nonché

é il collocamento dei prodotti stessi

nonch

sul mercato a determinati prezzi

Prof. Stefano Paneforte 21

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

1,2,3…

… ..,n

Portafoglio prodotti 1,2,3

cu , cu , cu , … ., cu

Costi di utilizzo della struttura 1 2 3 n

p , p , p , … .., p

Prezzi dei singoli prodotti 1 2 3 n

CS

Costi d struttura q , q , q , … .., q

Partecipazione dei singoli prodotti al 1 2 3 n

mix p= p q + p q + p q +.... + p q

Ricavo medio ponderato di una unità

à

unit 1 1 2 2 3 3 n n

di mix

Costo medio ponderato unitario di c = cu xq + cu x q + cu xq +.. + cu x q

u 1 1 2 2 3 3 n n

utilizzo della struttura per una unità

à

unit

di mix

Rapporto tra costo unitario di utilizzo

della struttura e ricavo unitario di una c /p

u

unità

à di mix

unit

Margine di contribuzione MC= p-

- C

p u

TC=(p-

- C )/p=1-

- c /p

TC=(p )/p=1

Tasso di contribuzione u u

Prof. Stefano Paneforte 22

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

• I costi di struttura sono invarianti nell’

’ intervallo T

nell

• La composizione del mix ed i costi e ricavi unitari

permangono invarianti in costanza dello stato della struttura

e pertanto nell’

’ intervallo di tempo t

nell

• Nell’

’ intervallo di tempo t è possibile esprimere

Nell

analiticamente le linee di comportamento dell’

’ impresa con

dell

l ’ individuazione delle funzioni RICAVO TOTALE,

, COSTO

TOTALE

DI UTILIZZO DELLA STRUTTURA,

, COSTO TOTALE e

STRUTTURA

PROFITTO al variare dei livelli attività

à

attivit

Prof. Stefano Paneforte 23

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

Ipotizziamo che si sia programmato una gamma di

produzione articolata su due prodotti, ovvero che la struttura

si è posizionata nello stato s i,j,j

2 1+2

Portafoglio prodotti 1

Costo di utilizzo della 120 80

struttura unitario 200 100

Ricavo unitario

Costi di struttura 60.000

Produzione prevista a 1.000 3.000 4.000

budget

Produzione prevista a budget 25% 75% 100%

Prof. Stefano Paneforte 24

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

L ’

unità

à di mix è la combinazione dei due prodotti

unit proporzione 25% e 75%

nella

C = 120 x 0,25+80 x

u 0,75=90

p= 200 x 0,25+ 100 x

0,75=125

Prof. Stefano Paneforte 25

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

Le leggi di comportamento della nostra impresa, valide

nell’

’ intervallo t di ipotizzata invarianza dello stato

nell

strutturale, in relazione al variare dei livelli di attività

à

attivit

espressi attraverso il numero di unità

à di mix che a

unit

budget si prevede di produrre e vendere.

R (q) = p x q

C (q) = c x q

u u

C (q) = CS + c x q

t u

P (q)= R (q) - C (q) = p x q - CS - c x q = q (p-

- c ) -

(p

t u u

CS

Prof. Stefano Paneforte 26

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

R (q)

R(q) C (q)

t

C (q)

t C (q)

C (q u

u

)

P(q)

CS q q

-

CS

Prof. Stefano Paneforte 27

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

A quale particolare numero di unità

à di mix

unit

si verifica l’

uguaglianza tra ricavi e costi?

l

P (q)= q (p-

- c ) - CS

(p u

Stante che P (q)= 0 e q=q

q (p-

- c ) – CS= 0

(p u

q= CS

(p-

- c )

(p u

Prof. Stefano Paneforte 28

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

E

’ importante sottolineare che la grandezza dell’

unità

à di

dell unit

mix,quale indicatore della validità

à della struttura d’

impresa,

validit d

deve considerare anche opportuni raffronti nel tempo e nello

spazio, nonché

é gli effetti sull’

’ economicità

à della gestione di

nonch sull economicit

possibili interventi di adeguamento strutturale

P (q)= q (p-

- c ) - CS

(p u

CS = q (p-

- c )

(p u

P (q)= q (p-

- c ) - q (p-

- c )

(p (p

u u

P (q)= (p-

- c ) x( q -

q )

(p u

Prof. Stefano Paneforte 29

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

È possibile esprime le leggi di comportamento in funzione

del volume dei ricavi

R = p x q q = R/p

R(R) = P x R/p

C (R) = c x R/p= R x c /P

u u u

C (R) = CS + R x c /P

t u

P (R)= R - C (R) = R - CS - R x c /P = R (1-

- c /p) -

(1

t u u

CS

Prof. Stefano Paneforte 30

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

R(q) R (R)

C (q)

t

C (q)

u C (R)

t

P(q) P (R)

C (R)

u

CS q

-

CS

Prof. Stefano Paneforte 31

IL MODELLO COSTI, RICAVI, CONTRIBUZIONE E PROFITTO

A quale particolare volume di ricavi in relazione al

quale si verifica l’

uguaglianza tra ricavi e costi?

l

P (R)= R (1-

- c /p) -

(1 u

CS

Stante che P (R)= 0 e R=R

R (1-

- cu/p) - CS = 0

(1 R= CS = CS/TC

1 - c /p

u

Stante che R (1-

- c /p) =

(1 u

CS

P (R)= R (1-

- c /p) - R (1-

- c /p)= (1-

-

c /p) x (R-

- R) = TC x (R-

-

(1 (1 (1 (R (R

u u u

R)

Prof. Stefano Paneforte 32

LE AZIONI DI GOVERNO: UNA CLASSIFICAZIONE

Azione di governo: Modifca:

delle relazioni e delle

Adeguamento componenti periferiche della

struttura ampliata

dello

Trasformazione schema organizzativo

definito

dello

Ristrutturazione fisiologica schema organizzativo di

massima

dell’idea imprenditoriale

Ristrutturazione patologica (cambiamento sostanziale

dell’identità)

Prof. Stefano Paneforte 33

GLI ADEGUAMENTI: LA RAPPRESENTAZIONE ATTRAVERSO

LA CURVA DI ISOCOSTO DI STRUTTURA

Identità Cost

Identità Cost

R, CS Schema organizzativo di massima Cost.

Schema organizzativo di massima Cost.

Schema organizzativo definito Cost.

S Schema organizzativo definito Cost.

1 ∆

Relazioni ∆

Relazioni

s 11

R 11 s

 12

R 12

CS 1 TC TC 1 TC

11 12

Prof. Stefano Paneforte 34

P =TC (R -

R )

11 11 11

S 1 Ricavi attesi

a b e 

P =TC (R -

R )

 d c

R 12 12 12

11 s 11

 g f

R 12 s 12

CS TC TC 1 TC

11 12

Prof. Stefano Paneforte 35

GLI ADEGUAMENTI: GLI AMBITI DI INTERVENTO

Azioni connesse all’incremento dell’efficienza della sub-struttura tecnica.

Azioni connesse al miglioramento della elasticità della struttura:

l’elasticità di prodotto: si riferisce alla possibilità di inserire o eliminare un

prodotto dal mix;

l’elasticità di mix: si riferisce alla capacità di variare il peso relativo dei

singoli prodotti;

l’elasticità di prezzo: si riferisce alla capacità di governare nel tempo la

differenza tra valore percepito dal cliente e prezzo praticato, incidendo su

ambedue tali grandezze;

elasticità di approvvigionamento, intesa come capacità di governare le

relazioni tra impresa e sistemi di approvvigionamento.

Azioni connesse al più spinto utilizzo della capacità produttiva con

incremento delle quantità prodotte e vendute.

Prof. Stefano Paneforte 36

LE TRASFORMAZIONI

S 1 Identità Cost

S Identità Cost

2

R, CS Schema organizzativo di massima

Schema organizzativo di massima

Cost.

Cost. ∆

Schema organizzativo definito ∆

Schema organizzativo definito ∆

s Relazioni

 ∆

Relazioni

11

R 11

R 21 s

 21 s

R 22

22

CS 1

CS 2 TC 1 TC

22

TC =TC

11 21

Prof. Stefano Paneforte 37


PAGINE

40

PESO

190.50 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Dispense del Prof. Paneforte del corso di Economia e gestione delle imprese della triennale di Economia. Di seguito gli argomenti trattati:

Costi di struttura e costi di utilizzo: definizioni e differenze
Modello costi ricavi contribuzione e profitto
Azioni di governo: adeguamento, trasformazione, ristrutturazione fisiologica, ristrutturazione patologica


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze economiche e gestionali
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia e gestione delle imprese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Luspio o del prof Paneforte Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia e gestione delle imprese

Rapporti intersistemici
Dispensa
Impresa sistema vitale e complessità
Dispensa
Sistema finanziario
Dispensa
Pensiero sistemico
Dispensa