Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Tab.3 Anagrafe/Stato civile/Registri di popolazione

In Europa su 51 Paesi, con riferimento al periodo 1993­2007, abbiamo

Morti

Tipo di rilevazione Nascite Morti 0­1

N. Paesi

Stato civile con una copertura pari 50 50 48

almeno al 90% 1 1 2

Stato civile con una copertura inferiore 0 0 0

al 90%

Dati ottenuti da altri fonti considerate 0 0 0

attendibili 50 (98%) 50 (98%) 48 (94%)

Totale

Il paese mancante è la Repubblica di Macedonia; Oltre alla Repubblica di Macedonia, ci sono Monaco e le isole

1 2

Feroe per le quali non si hanno informazioni 10

Ns. elaborazioni su dati United Nations

E’ importante studiare la dimensione e la struttura di

una popolazione

Il confronto dell’evoluzione della popolazione suddivisa in aree

geografiche si deve effettuare tramite il

tasso d’incremento

Si distinguono tre tipologie di tassi , a seconda delle assunzioni sulle leggi che

regolano la crescita delle popolazioni: Tasso d’incremento

Tasso d’incremento Tasso d’incremento continuo

aritmetico geometrico 11

Tasso d’incremento

Tasso d’incremento

Tasso d’incremento continuo

geometrico

aritmetico esponenziale

Popolazione di riferimento

Popolazione di riferimento

Popolazione di riferimento quella che esiste in ciascun

quella esistente all’inizio di

quella all’inizio del intervallo infinitesimale.

ciascun anno componente il

periodo. Ipotizza la Ipotizza la continuità del

periodo, il tempo viene

crescita lineare della fenomeno e una crescita

considerato come una

popolazione esponenziale

variabile discreta

P P =

= r log( P / P ) / t

t 0

r t 0

P t

0 12

L’andamento della

popolazione può essere

interpolato tramite la

funzione di Gompertz

dove N(t) rappresenta il numero di individui al tempo t, r il parametro di

crescita e K il numero di individui all'equilibrio. 13

Cosa ci dicono i dati? 14

14

Tab.4 Population of the world, major development groups and major areas, 1950, 1975, 2010 e prevista

secondo la variante media al 2050

Population (millions)

Major areas 1950 1975 2010 2050

World 2529 4061 6909 9150

More developed regions 812 1047 1237 1275

Less developed regions 1717 3014 5671 7875

Least developed countries 200 357 855 1672

Africa 227 419 1033 1998

Asia 1403 2379 4167 5231

Europe 547 676 733 691

Latin America and the

Carribbean 167 323 589 729

Northern America 172 242 352 448

Oceania 13 21 36 51

Source: Population Division of the Department of Economic and Social Affairs of the United Nations Secretariat (2009). World Population Prospects:

The 2008 Revision. Highlights. New York: United Nations. 15

segueTab.4 Population density 1950, 1975, 2010

e prevista secondo la variante media al 2050

Population per Km 2

Major areas 1950 1975 2010 2050

World 19 30 51 67

More developed regions 15 20 23 24

Less developed regions 21 36 68 95

Least developed countries 10 17 41 80

Africa 7 14 34 66

Asia 44 75 131 164

Europe 24 29 32 30

Latin America and the

Carribbean 8 16 29 35

Northern America 8 11 16 21

Oceania 1 2 4 6

Source: Population Division of the Department of Economic and Social Affairs of the United Nations Secretariat (2009). World Population Prospects:

The 2008 Revision. Highlights. New York: United Nations. 16

Tab.5 Distribution of the world population (percentage),

major development groups and major areas, 1950, 1975, 2010 2010

17.9

82.1

12.4

15.0

60.3

10.6

8.5

5.1

0.5

Source: Population Divisionof the Department of Economic and Social Affairs of the United Nations Secretariat (2009). World Population Prospects: The

2008 Revision. Highlights. New York: United Nations. 17

Tab.6 Countries accounting for about 50% of the world population

ordered by population size, 1950 e 2010

Population in

2010

(millions)

1354 19.6

1214 37.2

318 41.8

233 45.1

195 48.0

185 50.6

164 53.0 18

Source: Population Divisionof the Department of Economic and Social Affairs of the United Nations Secretariat (2009). World Population Prospects: The

2008 Revision. Highlights. New York: United Nations.

Tab.7 Average annual rates of change of population of the world and major areas, 1950­75 and

1975­2010 (percentage)

1950-1975 1975-2010

Source: Population Divisionof the Department of Economic and Social Affairs of the United Nations Secretariat (2009). World Population Prospects: The

19

2008 Revision. Highlights. New York: United Nations.

I tassi di crescita medi annui

convergono? 20

Tab.8 Average annual rates of change of population of major areas,

1950­55,1975­1980, 1990­95, 1995,2000, 2000­05, 2005­10 (percentage)

Growth rate 1950-1955 1975-1980 1990-1995 1995-2000 2000-2005 2005-2010

Eastern Asia 1,80 1,42 1,09 0,84 0,65 0,56

South-Central Asia 1,85 2,39 2,06 1,83 1,67 1,51

South-Eastern Asia 2,10 2,18 1,75 1,50 1,38 1,24

Western Asia 2,66 2,79 2,30 2,19 2,07 1,95

Eastern Africa 2,26 2,91 2,61 2,78 2,57 2,59

Middle Africa 1,93 2,82 3,43 2,53 2,87 2,60

Northern Africa 2,34 2,72 2,08 1,82 1,70 1,71

Southern Africa 2,30 2,51 2,36 1,68 1,37 1,04

Western Africa 2,04 2,89 2,62 2,60 2,54 2,51

Eastern Europe 1,48 0,64 -0,03 -0,37 -0,48 -0,37

Northern Europe 0,39 0,19 0,25 0,23 0,44 0,51

Southern Europe 0,87 0,81 0,16 0,20 0,62 0,54

Western Europe 0,66 0,16 0,52 0,26 0,36 0,24

Caribbean 1,90 1,47 1,27 1,07 0,97 0,84

Central America 2,93 2,60 1,97 1,72 1,31 1,19

South America 2,76 2,29 1,69 1,54 1,35 1,13

Northern America 1,71 0,95 1,19 1,20 1,01 0,96

Oceania 2,15 1,50 1,52 1,40 1,48 1,31

min 0,39 0,16 -0,03 -0,37 -0,48 -0,37

max 2,93 2,91 3,43 2,78 2,87 2,60 21

campo var 2,54 2,75 3,46 3,15 3,35 2,97

Perché oggi siamo 6,9 miliardi e non 15 oppure 2 ?

Biologia dice che: ogni collettività vivente sviluppa

particolari strategie di sopravvivenza (e ) e di

0

riproduzione (Tft)

r= f(e , Tft)

0 22


PAGINE

29

PESO

1.09 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Differenziali Economici e Migrazioni della Prof.ssa Paola Giacomello e del Dott. Paolo Sellari. Trattasi delle slides delle lezioni del Dott. Sellari all'interno delle quali sono affrontati i seguenti argomenti: concetto di movimento demografico e di migrazione, la teoria della convergenza, i dati demografici dei paesi in via di sviluppo e dei paesi sviluppati, il rapporto tra sviluppo economico e tendenze demografiche.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in analisi economica delle istituzioni internazionali
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Differenziali Economici e Migrazioni e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Giacomello Paola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Differenziali economici e migrazioni

Europa e flussi migratori
Dispensa
Immigrazione straniera in Italia - Dati ufficiali
Dispensa
Condizioni della popolazione straniera in Italia
Dispensa
Ruolo economico degli immigrati in Italia
Dispensa