Che materia stai cercando?

Design universale e accessibilità - Parte prima

Questa lezione fa riferimento alla terza parte del corso di Sistemi tecnologici e informazione online tenuto dal Prof Medaglia e spiega cosa si intende per design universale e alcuni principi che bisogna rispettare. Uno dei problemi più grandi è quello dell'accessibilità: la Web Accessibility Initiative (WAI),... Vedi di più

Esame di SISTEMI TECNOLOGICI E INFORMAZIONE ONLINE docente Prof. C. Medaglia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Accessibilità > Daltonismo

Deuteranopia 19

Usabilità Web Accessibilità > Daltonismo

Tritanopia

Deuteranopia Protanopia 20

Usabilità Web Accessibilità > Cecità

Difetto più limitante per l’interazione.

Grazie alle tecnologie assistive:

Screen-reader (sintetizzatore vocale)

ü Barra-braille (traduce il testo in codice tattile)

ü Scheda audio

ü

I non vedenti sono perfettamente in grado di utilizzare un sistema

operativo esclusivamente grafico come Windows…

…a patto che i programmatori pensino anche a loro! 21

Usabilità Web Accessibilità

Tecnologie assistive

Strumentazioni e soluzioni tecniche, hardware e software, che

permettono alla persona disabile di accedere alle informazioni e ai

servizi erogati dai sistemi informatici superando o riducendo le

condizioni di svantaggio 22

Usabilità Web Accessibilità

Tecnologie assistive > categorie

Hardware

Tastiere Braille, stampanti, dispositivi portatili e lettori di e-book.

Software

Oltre a questi dispositivi hardware, un disabile ha a disposizione anche molti

strumenti software: screen reader, ingranditori di schermo, programmi di

riconoscimento vocale, eye tracker. 23

Usabilità Web Accessibilità > Tecnologie assistive

Hardware > Tastiere Braille

Esistono delle tastiere,

appositamente realizzate

secondo lo standard braille, con

sei pulsanti che corrispondono

ai sei punti delle lettere braille

e altri tasti assegnati a funzioni

speciali. 24

Usabilità Web Accessibilità > Tecnologie assistive

Hardware > Ausili per la manipolazione

Pulsanti/Interruttori

ausili speciali che consentono di utilizzare tutte le funzioni di un personal

computer anche se si riesce solamente a muovere un labbro, o un dito

della mano, o un piede.

Mouse Speciali

ausili che permettono di sostituire le funzioni svolte dal mouse con una

serie di pulsanti o con apparecchi azionati dal movimento della testa.

Ausili Vari

strumenti che consentono di superare gli ostacoli dovuti a particolari

problemi di mobilità. 25

Usabilità Web Accessibilità > Tecnologie assistive

Hardware > E-book per non vedenti

Gli e-book per non vedenti sono device di lettura capaci di "tradurre" i

testi in formati accessibili, come la sintesi vocale o il Braille.

Il prezzo, fino a 15 mila dollari, è il problema maggiore

Da tempo al centro dell'attenzione di diversi produttori, anche Microsoft,

ha iniziato a lavorare nella "nicchia" degli e-book contando di mettere in

commercio uno strumento il cui prezzo finale si aggiri attorno ai 3-4 mila

dollari. 26

Usabilità Web Accessibilità > Tecnologie assistive

Software > Sintesi vocale (screen reader)

Tramite i software di sintesi vocale i contenuti, riconosciuti da un

apposito scanner, vengono automaticamente tradotti in suoni.

La sintesi viene effettuata tramite la concatenazione di unità

fonetiche elementari, dette difoni, realizzata seguendo le regole di

pronuncia della lingua italiana.

Un sofisticato algoritmo presiede alla corretta accentazione delle

parole lette, mentre le abbreviazioni vengono lette per esteso.

La sintesi della voce può essere controllata in modo da variare a

piacere, l'espressività, l'altezza, la velocità ed il volume dal

software.

Limiti

Intrusivo

Utenti intolleranti alle imperfezioni 27

Usabilità Web Accessibilità > Tecnologie assistive

Software > Riconoscimento vocale

Possono essere usati semplicemente per sostituire i comandi impartiti al

computer con la tastiera o con il mouse, per effettuare delle vere e

proprie dettature di testi, oppure per sostituire con dei comandi vocali il

movimento del mouse.

Attualmente non sono costosi, ma sono mono-utente e richiedono

preparazione.

Tasso di riconoscimento

E' la percentuale di parole riconosciute "al primo colpo" dal sistema.

Un tasso di riconoscimento accettabile per lavorare "a voce" in buone

condizioni deve aggirarsi intorno al 95%. …e

Limiti parliamo

Complessità lingua

ü solo della

Rumore di fondo o ridondanze dell’utente

ü lingua

Differenza di voce e di accento…

ü italiana! 28

Usabilità Web Accessibilità

Progettare con l’utente in mente

La progettazione di un sito web, per poter permettere agli utenti disabili

di fruire del contenuto alla pari di tutti gli altri, deve rifarsi

necessariamente a linee guida appositamente studiate:

WAI Web Content Accessibility Guidelines (WCAG): linee guida

generali che garantiscono l’accessibilità.

Requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su

tecnologie internet (decreto ministeriale dell’8 Luglio 2005, emanato in

seguito alla legge 4/2004, ora in fase di aggiornamento): obbligatori per i

siti della Pubblica Amministrazione italiana. 29

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > WCAG 2.0 1/3

Principio: Percepibile

1.1 Alternative testuali: Fornire alternative testuali per qualsiasi

contenuto non di testo in modo che questo possa essere trasformato in

altre forme fruibili secondo le necessità degli utenti come stampa a

caratteri ingranditi, Braille, sintesi vocale, simboli o un linguaggio più

semplice.

1.2 Tipi di media temporizzati: Fornire alternative per i tipi di media

temporizzati.

1.3 Adattabile: Creare contenuti che possano essere rappresentati in

modalità differenti (ad esempio, con layout più semplici), senza perdere

informazioni o la struttura.

1.4 Distinguibile: Rendere più semplice agli utenti la visione e l'ascolto

dei contenuti, separando i contenuti in primo piano dallo sfondo. 30

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > WCAG 2.0 2/3

Principio: Utilizzabile

2.1 Accessibile da tastiera: Rendere disponibili tutte le funzionalità

tramite tastiera.

2.2 Adeguata disponibilità di tempo: Fornire agli utenti tempo sufficiente

per leggere ed utilizzare i contenuti.

2.3 Convulsioni: Non sviluppare contenuti che possano causare attacchi

epilettici.

2.4 Navigabile: Fornire delle funzionalità di supporto all'utente per

navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione. 31

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > WCAG 2.0 3/3

Principio: Comprensibile

3.1 Leggibile: Rendere il testo leggibile e comprensibile.

3.2 Prevedibile: Creare pagine Web che appaiano e che siano prevedibili.

3.3 Assistenza nell'inserimento: Aiutare gli utenti ad evitare gli errori ed

agevolarli nella loro correzione.

Principio: Robusto

4.1 Compatibile: Garantire la massima compatibilità con i programmi

utente attuali e futuri, comprese le tecnologie assistive. 32

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > Legge italiana 1/10

Requisito N. 1

«Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando

tecnologie definite da grammatiche formali [...] Utilizzare elementi

ed attributi in modo conforme alle specifiche, rispettandone

l'aspetto semantico». Per i siti di nuova realizzazione, in

particolare, si indicano come riferimenti minimi la versione 4.01

dell'HTML o la versione 1.0 dell'XHTML.

Requisito N. 2

«Non è consentito l'uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti».

Alcune deroghe sono previste per i siti già realizzati. 33

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > Legge italiana 1/10 esempi

<h1>Titolo</h1>

<p>...</p>

<h2>Titolo argomento</h2> Requisito 1

<h3>Capitolo informativo</h3>

<p>... testo di esempio ..... </p>

<h2>Titolo argomento</h2>

<h3>Capitolo informativo</h3>

<p>... testo di esempio ..... </p>

<p>... testo di esempio ..... </p>

<h3>Capitolo informativo</h3>

<p>... testo di esempio ..... </p>

<h1>Titolo</h1> <ul>

<p>...</p> <li>Prima voce di lista</li>

<li>Seconda voce di lista</li>

<li>Terza voce di lista</li>

</ul> 34

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > Legge italiana 2/10

Requisito N. 3

«Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non

di testo presente in una pagina e garantire che quando il

contenuto non testuale di un oggetto cambia dinamicamente

vengano aggiornati anche i relativi contenuti equivalenti

predisposti. L'alternativa testuale equivalente di un oggetto non

testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata

dall'oggetto originale nello specifico contesto». L'alternativa

testuale è particolarmente importante per i non vedenti, ma nel

contempo il testo intende suggerire una certa (auspicabile)

elasticità per meglio adeguare la legge alle necessità tecniche ed

ai migliori crismi di navigabilità.

Requisito N. 4

«Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le funzionalità

siano disponibili anche in assenza del particolare colore utilizzato

per presentarli nella pagina». 35

Usabilità Web Accessibilità

Requisiti > Legge italiana 3/10

Requisito N. 5 (Esempi: 4hz, 7hz, 20hz, 59hz)

«Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui

frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia

fotosensibile, disturbi della concentrazione o che possano causare

il malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate».

Requisito N. 6

«Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo

(foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente

contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di

parlato con sottofondo musicale). Un testo in forma di immagine

in genere è da evitare ma, se non è possibile farne a meno, deve

essere realizzato con gli stessi criteri di distinguibilità indicati in

precedenza». Tale parametro è comunque già compreso nelle

semplici regole del buon gusto e della fruibilità normali. 36

Usabilità Web


PAGINE

42

PESO

711.29 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento alla terza parte del corso di Sistemi tecnologici e informazione online tenuto dal Prof Medaglia e spiega cosa si intende per design universale e alcuni principi che bisogna rispettare. Uno dei problemi più grandi è quello dell'accessibilità: la Web Accessibility Initiative (WAI), è stata messa a punto proprio con lo scopo di definire le caratteristiche e le regole che devono rispettare i siti web per essere considerati accessibili.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in editoria multimediale e nuove professioni dell'informazione
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di SISTEMI TECNOLOGICI E INFORMAZIONE ONLINE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Medaglia Carlo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sistemi tecnologici e informazione online

Telefonia Mobile - Evoluzione
Dispensa
Web 2.0 - Definizioni, principi e strumenti
Dispensa
Ecosistema comunicativo
Dispensa
Fogli di stile CSS
Dispensa