Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Roberto Baiocco

Comportamenti a Rischio in

Preadolescenza e Adolescenza

Facoltà di Medicina e Psicologia

BINGE DRINKING Giovanissimi e Alcol . . .

Primo contatto 10-11 anni (+ bassa d’Europa di

circa 1 anno).

Prima intossicazione tra i 13 e i 14 anni (Ministero

della Salute, 2007).

Dai 14 anni 70% consumo abituale (settimanale).

8% (10%) consumo giornaliero.

A 16 anni

Si diffondono nuovi stili di consumo ALCOPOPS

BINGE DRINKING

Adolescenza e Consumo di Alcol

L’alcol in adolescenza preoccupa, o dovrebbe

preoccupare, così tanto genitori e istituzioni :

Aumento dell’abuso fra i 18 e i 29 anni, che passano

dal 10% del 1996 a circa il 20% del 2007.

In particolare tra le ragazze 18-24 anni.

La mortalità giovanile attribuibile all’alcol:

25% tra i M e 10% tra le F.

Si sono rivolti a un servizio territoriale il 15% giovani

al di sotto dei 30 anni. 1

BINGE DRINKING GLI ALCOPOPS . . .

Cosa sono? Perché la loro comparsa ha ricevuto così

tanta attenzione e critiche?

Bevande gasate, miscelate con superalcolici (ad es. rum

o vodka) con una gradazione tra il 4- 6%.

Puntano su caratteristiche come colori vivaci (verde,

arancione), gusti alla frutta, packaging accattivante . . .

Dissimula la presenza dell’alcol bibita analcolica

Sono “fun”, “fresh” e “cool” sono lanciate in

occasioni di feste, serate frequentate generalmente dai

giovani + giovani e alle ragazze

La definizione di binge drinker fu utilizzata per la prima

volta da Weshsler nel 1992, in una ricerca relativa al

consumo alcolico degli studenti dei college americani.

L’autore definì l’episodio di Binge Drinking l’assunzione

di 5 o + più drink alcolici in una STESSA OCCASIONE.

NELLA STESSA

SERATA

IL DECALOGO PER I GENITORI

Dieci consigli rivolti ai genitori per aiutare i figli a

scegliere consapevolmente quando e come consumare

le bevande alcoliche

Decalogo messo a punto dall’OSServatorio Fumo Alcol

Droga dell’Istituto Superiore della Sanita’)

1. I giovani per natura sono poco inclini al conformismo.

È bene allora sfruttare questa sana predisposizione per

osservare e smontare con loro la pubblicità sugli alcolici

trasmesse dai media. Può essere un ottimo esempio per

incrementare la capacità critica su ciò che la pubblicità

promette e che poi, di fatto, non trova riscontro nella

realtà quotidiana. 2

IL DECALOGO PER I GENITORI

2. I ragazzi sempre più frequentemente bevono per

superare difficoltà di relazione e assumere un ruolo

all’interno del gruppo. Quando l’alcol acquista un valore

comportamentale, ai genitori spetta un ruolo chiave:

dare il buon esempio, creando un ambiente familiare in

cui la presenza dell’alcol è visibile, ma discreta e il

consumo moderato.

IL DECALOGO PER I GENITORI

3. Parlare ai giovani, fin da quando sono bambini, dei

danni e dei rischi legati all’alcol. Esordire con questo

tipo di discorsi in età adolescenziale, quando tutto è

soggetto a critica e frutto dell’ ”esagerazione” dei

genitori, può anche essere controproducente.

IL DECALOGO PER I GENITORI

4. Insegnare ai giovani che prima dei 15 anni l’apparato

digerente non è ancora in grado di “smontare” l’alcol,

perché il sistema enzimatico non è completamente

sviluppato.

Le ragazze inoltre, e in generale tutte le donne, sono in

grado di eliminare la metà di una dose d’alcol che riesce

a metabolizzare un uomo. 3


PAGINE

7

PESO

144.62 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Le dispense riportano dieci consigli rivolti ai genitori per aiutare i figli a scegliere consapevolmente quando e come consumare le bevande alcoliche. Il decalogo è stato messo a punto dall’Osservatorio Fumo Alcol Droga dell’Istituto Superiore della Sanita’). Si illustrano poi i termini di comorbilità, doppia diagnosi e polidipendenza (web of addiction e disturbi alimentari).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche per l'analisi dei processi psichici nello sviluppo e nella salute
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Comportamenti a rischio in preadolescenza e adolescenza e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Baiocco Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Comportamenti a rischio in preadolescenza e adolescenza

Dipendenze tecnologiche e la dipendenza da Internet
Dispensa
Dipendenza e adolescenza
Dispensa
Binge Drinking in adolescenza
Dispensa
Tecnica del colloquio
Dispensa