Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

RECAP: Alcune proprietà della curva AS

Per ogni livello atteso dei prezzi, il livello effettivo dei prezzi è una

3 funzione crescente della produzione.

La curva di offerta aggregata è positivamente inclinata (crescente)

Quando la produzione è pari al suo livello naturale, il livello dei prezzi

3 è pari al livello atteso dei prezzi.

Un aumento del livello atteso dei prezzi provoca uno spostamento

3 verso l’alto della curva AS. Viceversa, una riduzione del livello atteso

dei prezzi sposta la curva verso il basso 11

Domanda aggregata, AD

L’equazione di domanda aggregata

descrive gli effetti del livello dei prezzi

sulla produzione

L’equazione della AD viene determinata

dall’equilibrio nel mercato dei beni e nel

mercato finanziario

= − + +

IS: Y C (

Y T ) I (

Y , i ) G

M = YL (i )

LM: P 12 6

La derivazione della curva di domanda aggregata (AD)

LM’(per p’>p)

d’interesse,i LM(per p)

A’

i’ A

i IS

Tasso Y’ Y Reddito,Y

prezzi,P A’

dei p’ A

Livello p AD

Y

Y’

produzione,Y 13

14 7

2. La domanda aggregata

La relazione negativa tra produzione e livello dei prezzi

è rappresentata dalla curva decrescente AD.

La AD è decrescente perché all’aumentare del livello

dei prezzi, i saldi monetari reali diminuiscono.

Questa contrazione monetaria fa aumentare il tasso di

interesse, che a sua volta provoca una riduzione della

domanda di beni e quindi della produzione.

Questa curva è chiamata curva di domanda

ed è rappresentata dalla seguente relazione:

aggregata 15 15

Equazione di domanda aggregata:

⎛ ⎞

M

= ⎜ ⎟

Y Y , G , T

⎝ ⎠

P

La domanda aggregata dipende:

positivamente dai saldi monetari reali

3 positivamente dalla spesa pubblica

3 negativamente dalle imposte

3 16 8

Spostamenti della curva di domanda aggregata (AD)

Aumento della

spesa pubblica

prezzi,P P AD’

dei AD

Livello Diminuizione AD’’

Dell’offerta

nominale di moneta Y produzione,Y 17

18 9

Riassumendo:

abbiamo derivato l’equazione di domanda aggregata partendo dalle

condizioni di equilibrio nel mercato dei beni e nei mercati finanziari.

Questa relazione implica che il livello di produzione è una funzione

decrescente del livello dei prezzi. Essa è rappresentata da una curva

decrescente, chiamata curva di domanda aggregata.

Qualunque variazione di politica fiscale o monetaria – in generale, di

qualunque altra variabile diversa dal livello dei prezzi che sposti la curva IS o

la curva LM – sposta la curva di domanda aggregata.

19 19

Equilibrio nel breve periodo

AS: ⎞

⎛ Y

μ

= + − ⎟

e (

1 ) 1 ,

P P F z ⎠

⎝ L

⎛ ⎞

M

= ⎜ ⎟

AD: Y Y , G , T

⎝ ⎠

P

L’equilibrio è determinato dall’intersezione delle

due curve, AD e AS.

Nel punto di intersezione, i mercati del lavoro,

finanziari e reali sono in equilibrio (di breve

periodo). 20 10

3. L’equilibrio nel breve e nel medio periodo

Fig. 7.5. L’equilibrio di breve periodo.

L’equilibro è dato dall’intersezione tra la curva di

domanda aggregata e quella di offerta aggregata.

21 21

3.1. L’equilibrio nel breve periodo

La curva di offerta aggregata AS è disegnata per un dato

ed è una curva crescente.

valore di P

e

La curva di domanda aggregata AD è disegnata per dati

valori di G, T e M ed è una curva decrescente.

L’equilibrio si trova in corrispondenza dell’intersezione tra le

curve AS e AD. Per costruzione, nel punto A il mercato dei

beni, i mercati finanziari e il mercato del lavoro sono in

tutti

equilibrio. 22 22 11

N.B.: nel breve periodo, la produzione non dev’essere

necessariamente al suo livello naturale, ossia P ≠ P.

e

In altre parole l’equilibrio nel breve periodo dipende

chiaramente dal valore di P che determina la posizione della

e

AS.

Supponiamo che la produzione sia maggiore del suo livello

naturale.

Che cosa succederà nel tempo? 23

Dal breve periodo al medio periodo

Se la produzione è maggiore del suo livello naturale

Il livello di prezzi è maggiore di quello atteso

Le aspettative dei prezzi per il futuro

vengono riviste verso l’alto

e e

> ⇒ > ⇒ ↑

Y Y P P P

n 24 12

L’aumento del livello atteso dei prezzi sposta

3 Per ogni livello di

la curva AS verso l’alto.

produzione, il livello atteso dei prezzi è più

elevato, i salari saranno quindi più elevati e di

conseguenza anche i prezzi applicati dalle

imprese saranno più elevati.

Fintanto che il livello di produzione è maggiore

3 del livello naturale, il livello atteso dei prezzi

aumenta, spostando la curva AS verso l’alto. La

curva AS si sposta lungo la curva AD e la

produzione diminuisce. 25

Aggiustamento automatico della produzione nel tempo

AS’’ AS’ e

AS(per p )

prezzi,P A’’

P’’

dei A’

Livello P A AD

e

P Y’ Y

Yn produzione,Y 26 13

Fig. 7.6. L’aggiustamento della produzione

nel tempo.

Quando la produzione è superiore al suo livello

naturale, la curva AS si sposta verso l’alto nel

tempo, fino a che la produzione non ritorna al

suo livello naturale. 27

L’aggiustamento finisce quando la curva AS sarà

in AS’’ e la produzione uguale a Y . In A’’, la

n

produzione di equilibrio è uguale al suo livello

naturale, cosicché il livello dei prezzi è uguale al

livello atteso dei prezzi: chi fissa i salari non avrà

più alcuna ragione di cambiare le proprie

aspettative. 28 14

Conclusioni fondamentali

Breve periodo

La produzione può essere superiore o

inferiore del suo livello naturale.

Variazioni dei fattori della domanda o della

offerta aggregata portano a variazioni della

produzione e del livello dei prezzi.

Medio periodo

La produzione torna al suo livello naturale. 29

Espansione monetaria e

AS(per p )

prezzi,P A’

dei P’ AD’ (per M’> M )

Livello P A AD

Y’

Yn produzione,Y 30 15

Espansione monetaria

L’aumento della moneta fa aumentare i saldi monetari

reali a parità di prezzi e quindi anche la produzione

La curva AD si sposta verso destra

Breve periodo

La produzione è maggiore

Il livello dei prezzi è maggiore 31

Nel corso del tempo…

La produzione è maggiore del suo livello naturale, il

livello dei prezzi attesi sale, inducendo un aumento

dei prezzi > ⇒ > ⇒ ↑

e e

Y Y P P P

n

La curva AS si sposta verso l’alto lungo la curva AD

Medio periodo

La produzione torna al suo livello naturale 32 16

Espansione monetaria AS’’ e

AS(per p )

prezzi,P A’’

P’’ A’

dei P’ AD’ (per M’> M )

Livello P A AD

Y’

Yn produzione,Y 33

AS’’ AS

prezzi,P A’’ A’

dei P’ AD’ (per M’> M )

Livello

Gli effetti P

dinamici di A AD(per M)

una

espansione

monetaria Yn Y produzione,Y

sulla LM

produzione LM’

e sul tasso d’interesse,i

d’interesse A(e A’’) LM’’

i A’

I’ B IS

Tasso 34

Yn produzione,Y

Y 17


PAGINE

27

PESO

584.69 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Macroeconomia
Corso di laurea: Corso di laurea in economia
SSD:
Università: Pavia - Unipv
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Macroeconomia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pavia - Unipv o del prof Ascari Guido.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Macroeconomia

Domande e risposte di Macroeconomia
Appunto
Appunti completi di Macroeconomia
Appunto
Domande e risposte di Macroeconomia
Appunto
Economia Politica - Principi e definizioni
Appunto