Che materia stai cercando?

Costruzione a secco Appunti scolastici Premium

La costruzione a secco si utilizza:
- per ottenere standard qualitativi e prestazionali in grado di ottemperare alle normative tecniche in termini di qualità funzionale (isolamento termico, acustico, ecc.), ed operativa (assemblabilità, ispezionabilità, manutenibilità, ecc.);
- per garantire il rispetto di tempi e costi di costruzione,... Vedi di più

Esame di PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI docente Prof. S. Rinaldi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Konrad Wachsmann e Walter Gropius realizzano

per la “General Panel Corporation” il “package

house system”.

Un sistema di produzione di elementi costruttivi

prefabbricati in legno, da impiegare per la

realizzazione di abitazioni nei sobborghi

statunitensi nella fase postbellica.

Durante la fase di sperimentazione, il prototipo

è stato montato in sole otto ore.

progetto Wachsmann e Gropius

Per questo

sperimentano uno dei primi giunti universali in

legno, a forma di cubo, dove convergono dodici

pannelli.

Konrad Wachsmann e Walter Gropius, 1941 sistema prefabbricato

per la General Panel

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

nel 1927 Buckminster Fuller

p

pensò bene di cimentarsi nella "casa del futuro", la 4‐D

Dymaxion House. E anche stavolta, nonostante l'interesse

destato agli inizi, si ritrovò con un fiasco. In un'epoca in cui

quasi tutte le abitazioni avevano ancora latrine esterne, Fuller

ideò un bagno di plastica fuso in un solo pezzo, che riuniva tutti

i sanitari in un solo metro quadrato e 1/2. Un altro congegno

avrebbe riunito insieme macchina da scrivere, calcolatrice,

telefono, radio, fonografo, fotocopiatrice, e perfino la TV. Un

ennesimo aggeggio avrebbe lavato e asciugato i panni in tre

minuti. All'inizio contemplò l'idea di una abitazione di forma

sull'uso del terreno, era

esagonale, che, per risparmiare

sospesa in aria, sorretta da cavi appesi ad un pilone centrale. La

forma delle stanze avrebbe seguito le diagonali dell'esagono.

Le pareti sarebbero state trasparenti, i pavimenti di gomma

rigida. La struttura portante sarebbe stata in alluminio

MODELLO DI 4‐D DYMAXION HOUSE

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Durante la II Guerra Mondiale, in cui

occorrevano alloggiamenti immediati per le

truppe, Fuller propose un modello di

semplicissima costruzione, chiamato

Dymaxion Dwelling Machine, che poteva

essere spedito ovunque dentro un...

barattolo e montato in poche ore. Un

prototipo di 11 metri di diametro fu

finalmente costruito a Wichita nel 1946. Pur

principi simili ai precedenti,

basandosi su

invece che esagonale era rotondo, e anche il

tetto era curvo. Le pareti non erano più

trasparenti, ma anch'esse d'alluminio, e

l'impiantito di legno.

WICHITA HOUSE COMPLETATA E BIDONE

CONTENITORE PER IL TRASPORTO

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Jean Prouvè pavillon 6x6 (1946)

Modulo abitativo per l’emergenza realizzato con

struttura di lamiera d’acciaio piegata composta di travi

a timpano collegate da una trave reticolare di colmo.

Copertura metallica controsoffittata, pavimento in

legno sollevato da terra su struttura metallica.

Chiusure in pannelli di legno con anima d’alluminio.

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Jean Prouvè La maison du peuple a

Clichy 1939

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Castel Eiffel, Digione

Dubosc & Landowski, 1987

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Saturne III, Givros _ Dubosc & Landowski, 1989

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

L’architettura della leggerezza

E’ una casa per una coppia di pensionati di

tendenza intellettuale, in ritiro dal m ondo

Casa Simpson – Lee per scelta personale”. Il loro terreno, un sito

selvaggio acquistato anni prima ai margini

Mount Wilson, Nuovo Galles del parco nazionale delle Blue Mountains, a

del Sud (1988 – 1994) 150 chilom etri a nord di Sydney, era

splendido: : due lotti isolati lontani dalla

strada, di una superficie totale di circa 3

ettari, piantumati di una flora ricca e varia,

in belvedere su un panoram a di colline e di

boschi protetti dallo statuto del parco.

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Fig. 1 Fig. 2 Fig. 1

Fig. 2

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

N Fig. 3

Fig 4 Fig. 3 Fig 4

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Prospetto Est

Prospetto

Sud Prospetto

Nord

Prospetto Ovest

PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI ‐ Prof. Arch. Sergio Rinaldi ‐ a.a. 2010/11

Materiali


PAGINE

28

PESO

4.82 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La costruzione a secco si utilizza:
- per ottenere standard qualitativi e prestazionali in grado di ottemperare alle normative tecniche in termini di qualità funzionale (isolamento termico, acustico, ecc.), ed operativa (assemblabilità, ispezionabilità, manutenibilità, ecc.);
- per garantire il rispetto di tempi e costi di costruzione, consentendo una totale corrispondenza tra elaborazioni progettuali ed esiti realizzativi.
- per favorire la reversibilità e la reimpiegabilità di sistemi e componenti;
- per ridurre gli impatti derivanti dalle fasi di costruzione.
Assemblaggio è la costruzione di un manufatto con parti precostituite, che hanno precedentemente subito una o più lavorazioni e che vengono collegate e rese solidali insieme secondo un ordine preciso.
Assemblaggio a secco è la costruzione di un manufatto con parti precostituite, collegate tra loro con tecnologie di giunzione a secco, cioè di tipo meccanico, e predisposte alle operazioni di montaggio e successivo smontaggio.
Assemblaggio a secco in edilizia comprende tutte le soluzioni costruttive in cui il manufatto edilizio è realizzato componendo elementi diversi, tramite sistemi di collegamento meccanici e senza l’impiego di materiali di connessione destinati a consolidarsi dopo la posa.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'architettura
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di PROGETTAZIONE DI SISTEMI COSTRUTTIVI INNOVATIVI e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Rinaldi Sergio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Progettazione di sistemi costruttivi innovativi

Progettare spazi aperti
Dispensa
Microarchitetture per lo spazio pubblico e micro addizioni parassite
Dispensa
Microarchitetture ad assetto variabile
Dispensa
Innovazione e progettazione
Dispensa