Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

T Controllo del ciclo ovarico

a

t IPOTALAMO: regione del SNC, agisce

o rilasciando in maniera pulsatile GnRH

d

a IPOFISI: ghiandola neuroendocrina che

g produce FSH e LH

y

n OVAIO: ghiandola sessuale femminile,

e produce estrogeni e progesterone

v Feedback positivo (ovaio­ipofisi

a ipotalamo) aumenta la secrezione

i ormonale

– Feedback negativo (ipofisi­ipotalamo)

T inibisce la secrezione ormonale

u

ti

di

i

ti

i

T CICLO MESTRUALE

a

t

o MESTRUAZIONE

d

a

g FASE PROLIFERATIVA

y

n

e

v

a

i

T

u OVULAZIONE

ti

di FASE SECRETIVA

i

ti

i

T

at I CONTRACCETTIVI ORMONALI

o

d

a Pillola estro­progestinica

g •

y

n

e Anello vaginale

v

r

a. Cerotto transdermico

t

T Pillola solo progestinica

ut

i Impianto sottocutaneo

di

i

t

i LA PILLOLA ESTRO­PROGESTINICA

= COMBINAZIONE DI ESTROGENO+PROGESTINICO con

dosaggi e schemi variabili tra le diverse formulazioni

MECCANISMI D’AZIONE:

Blocco dell’asse ipotalamo­ipofisario e, conseguentemente,

- dell’ovulazione (meccanismo principale)

Ispessimento del muco cervicale

- Inattivazione endometriale

-

VIE DI SOMMINISTRAZIONE:

Per os

- Per via transdermica

- Per via vaginale

- Per via sottocutanea

-

T LA PILLOLA ESTRO­PROGESTINICA

at

o

d

a Pillola monofasica ­ Mantiene inalterato il suo dosaggio ormonale per tutta la durata del ciclo .

g

y Pillola bifasica ­ Cerca di mimare l'andamento del ciclo mestruale, quindi, i dosaggi dell’estrogeno

n e del progestinico non sono costanti: nei primi 7 giorni è più alto il dosaggio estrogenico, nei 15 giorni

e successivi è più elevato quello progestinico.

v

r Pillola trifasica ­ In questo caso si è cercato di affinare ulteriormente la vicinanza al ciclo

a. fisiologico, creando tre diversi dosaggi di estrogeno e di progestinico. L'estrogeno è basso per i primi 6

t giorni, più alto nei successivi 5, per poi ritornare ai livelli di partenza negli ultimi 10. Il progestinico,

– invece, incrementa costantemente nelle tre fasi di dosaggio.

T

ut INDICE DI PEARL: 0.3

i

di

i

t

i >>

T LA PILLOLA ESTRO­PROGESTINICA

at

o 21 giorni + 7

d Si prendono 21 compresse di seguito e poi si sospende per una settimana. Durante questa settimana

a si presenta una emorragia da sospensione similmestruale. Dopo sette giorni si ricomincia a prendere

g la pillola, indipendentemente dalla fine dell'emorragia da sospensione. Seguono questo schema quasi

y tutte le pillole monofasiche e trifasiche, ad eccezione di alcune a bassissimo dosaggio di estrogeno.

n

e 22 giorni + 6

v Questo è lo schema utilizzato dalle pillole bifasiche. A parte il cambiamento del numero di giorni,

r valgono le stesse regole dello schema 21+7.

a.

t 24 giorni + 4

– Alcune pillole a più basso contenuto di estrogeno prevedono la somministrazione per 24 giorni anziché

T 21. Nella confezione, in realtà, sono contenute anche 4 pillole "placebo", con l'intento di aumentare la

ut compliance al trattamento

i .

di

i

t

i >>

CONDIZIONI CHE POSSONO RIDURRE L’EFFICACIA

CONTRACCETTIVA DELLA PILLOLA

Dimenticanze

 Vomito nelle 2 ore successive all’assunzione

 Diarrea nelle 10 ore successive all’assunzione

 Uso concomitante di farmaci:

­ alcuni antibiotici (soprattutto penicilline, macrolidi, cotrimoxazolo,

tetracicline…)

­ alcuni antiepilettici

­ alcuni psicofarmaci

­ immunosopressori

­ vitamina C (a dosaggi > 1gr/die)

­ Hypericum Perforatum (è un fitofarmaco; l’effetto può persistere per

oltre 2 settimane dall’interruzione del trattamento)

ANELLO VAGINALE

( NUVA RING)

nome commerciale:

Anello in materiale (etilene vinilacetato) atossico e

biocompatibile: non provoca alcuna reazione da corpo estraneo

rimanendo a contatto, anche per lungo periodo, con un tessuto

corporeo.

Rilascia in modo costante e graduato gli ormoni contenenti

(estrogeno e progestinico), che vengono prontamente assorbiti

dall’epitelio vaginale salta il metabolismo epatico

(= )

Viene inserito dalla donna: accosta i bordi dell’anello e lo

introduce delicatamente in vagina e, poiché non si tratta di un

metodo di barriera, il posizionamento non risulta critico per la

sua efficacia.

Diametro di circa 5 cm. , flessibile e morbido.

 ANELLO VAGINALE

Il primo anello si inserisce ENTRO il quinto giorno del

ciclo.

Resta in sede per 21 giorni.

Viene poi rimosso per 7 giorni, durante i quali si avrà

l’emorragia da privazione (=mestruazione)

La durata di 1 dispositivo è di 1 ciclo.

 Può essere rimosso in occasione dei rapporti, ma non per

più di 3 ore.

T ANELLO VAGINALE

at

o Controllo del ciclo e tollerabilità dell’anello vaginale

d

a

g Buon controllo del ciclo

y

n Sanguinamento irregolare raro

e (2,6%­6,4% dei cicli valutabili)

v

r Comparsa di sanguinamento da

a. sospensione (97,9%­99,4%) dei cicli

t valutabili

T Ben tollerato e ben accettato dalle

ut utilizzatrici e dai loro partner (soltanto il 5%

i dei partner si è opposto al suo uso)

di Indice di Pearl: inferiore a 0.65

i

t

i >>

Fare clic sull'icona per inserire

ANELLO VAGINALE

un'immagine

3 settimane di utilizzo continuativo

1 settimana libera dall’anello

1 anello per ogni ciclo

Fare clic sull'icona per inserire un'immagine

ANELLO VAGINALE

EFFETTI COLLATERALI:

Leucorrea

- Sensazione di corpo estraneo durante i rapporti

-

RISPETTO ALLA PILLOLA :

Minor incidenza di cefalea e nausea

- Ridotto incremento ponderale

- Mantiene l’efficacia contraccettiva anche in caso di vomito o

- diarrea

Valida alternativa in caso di intolleranza al lattosio

- I livelli ematici ormonali non hanno fluttuazioni fra picchi e

- minimi che accompagnano la singola assunzione quotidiana

Fare clic sull'icona per inserire CONCLUSIONI

are clic sull'icona per inserire un'immagine

un'immagine Si usa solo 1 volta al

- mese

Facile da inserire e

- rimuovere

La donna lo

- inserisce e lo

rimuove da sola

Buona accettabilità

- anche durante i

rapporti sessuali

Ottima compliance

-

CEROTTO TRANSDERMICO

( EVRA)

nome commerciale:

Dispositivo a rilascio transcutaneo di estrogeni e

progestinico

Rilascia in modo costante e graduato gli ormoni

contenenti (estrogeno e progestinico)(=salta il

metabolismo epatico)

Forma quadrangolare, lato di circa 4 cm.

Testato per resistere all’acqua

Viene applicato dalla donna

IP 0.99

 CEROTTO TRANSDERMICO

Il sistema deve essere applicato il primo giorno del ciclo.

Si tiene per 7 giorni.

Lo si sostituisce 1 volta alla settimana per 3 settimane

consecutive.

Poi si fanno 7 giorni di sospensione, durante i quali avviene

l’emorragia da privazione (=mestruazione)

Attenzione a NON usare creme o cosmetici nelle zone

circostanti.

T CEROTTO TRANSDERMICO

at

o Il cerotto può essere applicato in quattro diverse sedi anatomiche* con risultati equivalenti:

d

a sulla natica, l'addome, la parte alta esterna del braccio o la parte superiore del tronco. Non

g può essere applicato, invece, sul seno.

y

n

e

v

r Schiena

Natiche

a.

t

T

ut

i Addome Braccio

di

i

t *Abrams LS, Skee DM, Natarajan J, Wong FA. Fertil Steril 2002;77 (suppl.2): 3S­12S

i *Abrams LS, Skee DM, Natarajan J, Wong FA. Br J Clin Pharmacol 2001; 41:1232­7 >>

CEROTTO TRANSDERMICO

EFFETTI COLLATERALI:

Lieve irritazione cutanea nell’area circostante il sito di applicazione

- Non sempre ottimale controllo del ciclo

-

RISPETTO ALLA PILLOLA:

Maggior tensione mammaria

- = Nausea e cefalea

- Ritenzione idrica variabile

- Mantiene l’efficacia contraccettiva anche in caso di vomito o diarrea

- Valida alternativa in caso di intolleranza al lattosio

- I livelli ematici ormonali non hanno fluttuazioni fra picchi e minimi che

- accompagnano la singola assunzione quotidiana

! Non idoneo per donne obese: si potrebbe verificare un

«sequestro» di parte degli estrogeni nel tessuto adiposo.

CONTRACCEZIONE ESTRO­PROGESTINICA

effetti collaterali più comuni

Ritenzione idrica (variabile, non costante)

 Cefalea (generalmente nei giorni di sospensione)

 Riduzione della libido (meno frequente con le trifasiche)

 Modificazioni del tono dell’umore (meno frequente con le

trifasiche)

Secchezza vaginale (con i dosaggi più bassi)

 Spotting intermestruale

 Tensione mammaria

 Alterazioni della coagulazione

 CONTRACCEZIONE ESTRO­PROGESTINICA

vantaggi

Elevata efficacia contraccettiva

- Semplicità di assunzione

- Ripristino immediato della fertilità dopo la cessazione dell’assunzione

- Miglioramento del controllo del ciclo mestruale: regolarità del ciclo,

- flusso controllato, dolore

Elimina la sindrome premestruale

- Riduce l’incidenza di cisti ovariche

- Migliora l’acne

- Riduce il rischio di carcinoma ovarico, endometriale e del colon­retto

- (dopo 8 aa. di utilizzo continuativo)

Riduce il rischio di malattie benigne della mammella, di miomi uterini, di

- endometriosi

CONTRACCEZIONE ESTRO­PROGESTINICA

controindicazioni

­ Patologia cardiovascolare: ipertensione, cardiopatie aritmogene

o valvolari, cardiopatia ischemica

­ Presenza o precedente storia di disturbi tromboembolici

venosi quali trombosi venosa profonda, embolia polmonare

con o senza fattori scatenanti

­ Fumo (>15 sig/die o qualsiasi se >35 aa)

­ Iperlipidemia

­ Diabete insulino­dipendente o con complicanze vascolari

­ Patologie epatiche

­ Patologie a genesi autoimmunitaria

CONTRACCEZIONE ESTRO­PROGESTINICA

La SOSPENSIONE PERIODICA degli EP non mantiene più

la sua validità: non poggia su alcun fondamento scientifico

ed espone al rischio di una gravidanza indesiderata.

Va quindi tenuta in considerazione solo su decisione della

donna o in presenza di elementi clinici o di laboratorio che

configurino una controindicazione assoluta o relativa

all’uso della pillola.

PILLOLA CON SOLO PROGESTINICO (POP)

(nome commerciale: CERAZETTE)

Pillola a base di solo progestinico.

Attività prevalentemente sul muco cervicale e

sull’endometrio

Blocco dell’ovulazione.

Efficacia contraccettiva sovrapponibile a EP

Si assume 1 cf al giorno in modo CONTINUATIVO

TARGET

di donne a cui proporre POP

Donne che NON VOGLIONO o NON POSSONO

assumere estrogeni

Donne in ALLATTAMENTO (nessuna influenza

sulla qualità e quantità del latte; nessun effetto sulla

crescita del lattante)

EFFETTI COLLATERALI

L’incidenza degli effetti collaterali ( +++ tensione

mammaria, cefalea, nausea) è più bassa di quella

osservabile con gli EP.

La percentuale di donne che sospendono il

trattamento a causa degli effetti collaterali è il 10%

circa: soprattutto per lo scarso controllo del ciclo

(perdite di sangue intermestruali, cicli

imprevedibili)

IMPIANTO SOTTOCUTANEO

(nome commerciale: NEXPLANON)

E’ un bastoncino morbido e flessibile che viene inserito sotto la

pelle del braccio dal Ginecologo

Lungo 4 cm. e spesso 2 mm.

 Non contiene estrogeni, ma solo progestinico

 Rilascia in modo graduato e controllato l’ormone, che viene

assorbito direttamente (salta il metabolismo epatico)

Dura 3 anni

 E’ un metodo discreto: nella maggior parte dei casi non si vede

dopo l’inserimento, ma si può sentire tramite palpazione del punto

in cui è stato inserito

Efficacia > 99%: è uno dei metodi contraccettivi oggi più efficaci

 IMPIANTO SOTTOCUTANEO

INSERIMENTO E RIMOZIONE

Viene inserito attraverso una piccola incisione eseguita

ambulatoriamente da un Ginecologo.

Per ridurre il fastidio in fase di inserimento e rimozione,

viene somministrato un blando anestetico locale.

Per rimuoverlo, si pratica nuovamente un piccola incisione

cutanea da cui si estrae il dispositivo.

IMPIANTO SOTTOCUTANEO

FUNZIONA ATTRAVERSO 2 AZIONI:

1: blocca l’ovulazione

2: rende più spesso il muco della cervice uterina, che

agisce così come una barriera evitando che gli spermatozoi

possano raggiungere l’ovulo e fecondarlo.

E’ REVERSIBILE:

Se in qualunque momento si cambia idea, l’impianto può

essere rimosso. La normale condizione di fertilità

preesistente tornerà entro poche settimane dalla rimozione.

Nel 90% dei casi l’ovulazione torna entro 3 settimane.

IMPIANTO SOTTOCUTANEO

EFFETTI COLLATERALI:

Cambiamenti nelle caratteristiche del ciclo mestruale.

- Tensione mammaria

- Aumento di peso

- Acne (raramente)

-

LIMITI:

Costo (164 E + costi applicazione e rimozione)

- Scarsa manegevolezza (deve essere inserito e rimosso da

- Personale Medico)

IMPIANTO SOTTOCUTANEO

VANTAGGI:

Mantiene l’efficacia contraccettiva anche in caso di

- vomito o diarrea

Elevata efficacia

- Lunga durata

- Discrezione

- Non problemi in caso di malassorbimento o intolleranza

- al lattosio

T

at I METODI DI BARRIERA

o

d

a

g

y PRESERVATIVO

-

n

e

v

r DIAFRAMMA

-

a.

t

T SPERMICIDI

­

ut

i

di

i

t

i

T PRESERVATIVO (Condom)

at

o Ottima efficacia contraccettiva e nella protezione dalle

d Malattie Sessualmente Trasmesse.

a

g È fondamentale che il preservativo venga applicato all'inizio

y del rapporto, prima di introdurre il pene in vagina, in fase

n erettiva e non poco prima dell'eiaculazione.

e

v

r Il pene deve essere retratto dalla vagina prima che si riduca

a. di volume.

t

T Il lattice di cui è costituito può provocare delle allergie.

ut

i Il preservativo può rompersi e ridurre la sensibilità.

di

i

t Indice di Pearl: 7­15%

i >>


PAGINE

69

PESO

1.39 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Il materiale illustra lo standard internazionale per valutare l'efficacia
di un metodo contraccettivo
(indice di Pearl), i contraccettivi ormonali (la pillola estro-progestinica, anello vaginale, cerotto transdermico, pillola con solo progestinico, impianto sottocutaneo), i metodi di barriera (preservativo, diaframmi, spemircidi).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in psicologia clinico-dinamica
SSD:
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia della Sessualità e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Panzeri Marta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia della sessualità

Domande esami
Dispensa
Disfunzioni sessuali
Dispensa
Psicofarmacologia e sessualità
Dispensa
Anatomia maschile
Dispensa