Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il Vincolo di Bilancio

Intertemporale (2)

W

Il termine rappresenta la ricchezza posseduta dalla

1

famiglia all’inizio del primo periodo, prima cioè che

venga presa qualsiasi decisione riguardo la spesa per

consumi in quel periodo. Nel corso della sua esistenza,

ogni famiglia può scegliere tra infinite combinazioni di

C C

spese per i consumi ( e ), anche se non può

1 2

consumare più di quanto effettivamente prodotto.

Il Vincolo di Bilancio Intertemporale:

un’estensione al modello (1)

Supponiamo che una famiglia possieda, fin dal primo

periodo, un certo stock di ricchezza, che deriva da

B

un’eredità ( ). In questo caso, la famiglia ha a

0

disposizione un ammontare di risorse superiore da

destinare al consumo, di conseguenza anche il suo

vincolo di bilancio subirà delle variazioni.

Il Vincolo di Bilancio Intertemporale:

un’estensione al modello (2)

C Q

+ = + + + =

2 2

C (

1 r ) B Q W

+ +

1 0 1 1

(

1 r ) (

1 r )

B rappresenta lo stock di ricchezza iniziale, derivante

0 C C

da un lascito ereditario. e rappresentano il

1 2

consumo della famiglia rispettivamente al primo e al

Q Q

e rappresentano il

secondo periodo, mentre 1 2

flusso di output prodotto rispettivamente nei due

.

periodi. Infine r rappresenta il tasso d’interesse

Il Risparmiatore Netto 13

Effetto di un Aumento di

Reddito

Effetti di una Variazione del

Tasso di Interesse

Effetti di una Riduzione di

Tasse

Il Prestatore Netto

Il Modello del Reddito

Permanente (1)

Secondo la teoria del reddito permanente il consumo

di una famiglia dipende dal reddito permanente,

definito come una media del reddito corrente e di

reddito permanente

quelli futuri. Il rappresenta quel

livello costante di reddito che, se percepito dalla

famiglia per l’intera durata della vita, darebbe luogo

allo stesso vincolo di bilancio intertemporale che la

permanente il

famiglia fronteggia nella realtà.

consumo Il Modello del Reddito

Permanente (2)

Y Q

+ = +

p 2

Q

Y + +

1

p (

1 r ) (

1 r )

Y Q Q

Dove rappresenta il reddito permanente e e

p 1 2

sono l’output prodotto rispettivamente nel primo e nel

secondo periodo, mentre r rappresenta il tasso

d’interesse.


PAGINE

24

PESO

210.19 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia dei mercati e degli intermediari finanziari
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Politica economica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Scandizzo Pasquale Lucio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in economia dei mercati e degli intermediari finanziari

Ragioneria - Domande e risposte
Appunto
Ragioneria - primo appello prova scritta 2012
Esercitazione
Soggetti d'azienda
Dispensa
Processo produttivo
Dispensa