Che materia stai cercando?

Configurazioni e sistemi di calcolo Appunti scolastici Premium

L'appunto tratta delle diverse configurazioni di costo (vale a dire addensamenti successivi di costo, come il costo primo, il costo industriale, il costo complessivo e il costo economico tecnico), in ragione dei diversi obiettivi conoscitivi. Si hanno inoltre i diversi sistemi di calcolo dei... Vedi di più

Esame di Analisi dei costi docente Prof. F. Balluchi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Analisi dei Costi - a.a. 2010/2011 Federica Balluchi

Le configurazioni

di costo e i sistemi

di calcolo

6

LE CONFIGURAZIONI DI COSTO

Le configurazioni di costo sono

addensamenti successivi di costo

(aggregazione per somma di elementi di

costo) che evidenziano la composizione di

un dato oggetto di costo ad un dato stadio

del processo produttivo.

2

LE CONFIGURAZIONI DI COSTO

COSTO PRIMO = (materie prime; mod; altri costi

speciali) �

COSTO INDUSTRIALE = (costo primo; quota di

costi generali industriali) �

COSTO COMPLESSIVO = (costo industriale; quota

di costi generali: commerciali, amministrativi, finanziari,

tributari) �

COSTO ECONOMICO-TECNICO = (costo

complessivo; costi figurativi)

3

Facoltà di Economia - Parma 1

Analisi dei Costi - a.a. 2010/2011 Federica Balluchi

Le configurazioni di costo in funzione dei

diversi obiettivi conoscitivi

CONFIGURAZIONE SCOPO CONOSCITIVO

costo primo valorizzazione delle rimanenze

costo industriale esprimere giudizi di convenienza tra produzioni

alternative o nei confronti di efficienza dei

processi produttivi tra imprese

costo complessivo può costituire la base per la formulazione del

prezzo di vendita tenendo conto di un certo

mark-up

costo economico può costituire la base per esprimere la

tecnico convenienza del prodotto che esiste nella

misura in cui i ricavi riescono a coprire anche

gli oneri figurativi e consentono la formazione

di un profitto

4

I SISTEMI DI CALCOLO DEI COSTI

DIRECT COSTING SEMPLICE

(o contabilità a costi variabili)

Solo i costi variabili sono attribuiti al prodotto;

i costi fissi sono considerati di competenza del

periodo in cui sono stati sostenuti e, essendo

costi di capacità, non devono essere imputati

alle singole lavorazioni ma al risultato

economico di periodo. L’imputazione dei costi

comuni non viene effettuata.

5

I SISTEMI DI CALCOLO DEI COSTI

DIRECT COSTING SEMPLICE

(o contabilità a costi variabili)

Conto economico consuntivo:

consuntivo :

Prezzo – costi variabili =

margine lordo di contribuzione

rappresenta la capacità del prodotto

di coprire i costi fissi

6

Facoltà di Economia - Parma 2


PAGINE

5

PESO

415.25 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto tratta delle diverse configurazioni di costo (vale a dire addensamenti successivi di costo, come il costo primo, il costo industriale, il costo complessivo e il costo economico tecnico), in ragione dei diversi obiettivi conoscitivi. Si hanno inoltre i diversi sistemi di calcolo dei costi (come il direct costing e il full costing).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Analisi dei costi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Balluchi Federica.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Analisi dei costi

Contabilità analitica - Costi, basi e profittogramma
Esercitazione
Analisi CVR
Dispensa
Analisi dei costi - ABC, configurazione di costo, centri di costo
Esercitazione
Analisi dei costi - Margine di contribuzione
Esercitazione