Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Colorazione di Gram

Tecnica Fissare gli strisci al calore

1. Coprire con cristalvioletto per

2. 1-2 min

Lavare con acqua. Non

3. asciugare

Coprire con la soluzione

4. iodio-iodurata di Lugol per 1-

2 min

Lavare con acqua. Non

5. asciugare

Decolorare per 10 sec con

6. alcool-acetone

Lavare con acqua. Non

7. asciugare

Coprire con safranina (2.5%

8. in alcool 95%) per 1-2 min

Lavare con acqua e lasciare

9. asciugare

Colorazione di Gram: colorazione regressiva e differenziale

Colorazione di Gram

Principio

Nei batteri Gram+ il cristalvioletto

 e lo iodio si combinano a formare

un complesso (CV-I) di grosse

dimensioni che precipita

all’interno della cellula.

Il decolorante condensa, per

disidratazione, la struttura

peptidoglicanica. In questo modo,

il complesso CV-I viene

“catturato” dalla parete cellulare.

Nei batteri Gram- il decolorante

 agisce come solvente lipidico,

dissolvendo la membrana esterna

della parete cellulare,

permettendo così il rilascio del

complesso CV-I e, quindi, la

decolorazione della cellula

batterica.

Colorazione di Gram

Osservazione microscopica

 I batteri Gram+ (Staphylococcus

spp, Streptococcus spp, etc)

appaiono colorati in blu

(Staphylococcus epidermidis)

 I batteri Gram- (E. coli, P.

aeruginosa, Neisseriaceae, etc.)

appaiono colorati in rosso

(Escherichia coli)

Colorazione di Gram

Casi particolari

 Trichomonas vaginalis (protozoo)

è Gram+

 Candida albicans (lievito),

Aspergillus fumigatus (muffa) sono

Gram+

 Occasionalmente, anche

Mycobacterium tuberculosis è

Gram+ (oppure Gram-variabile)

Colorazione di Gram

Utilità clinica (1 di 2)

 Idoneità del campione da sottoporre a coltura

 Diagnosi eziologica presuntiva (suggestiva)

meningiti e polmoniti batteriche, batteriuria, gonorrea

 ed infezioni piogene

 Suggerire la necessità di attuare tecniche di

coltivazione “non routinarie”

anaerobi, funghi

Ausilio nella interpretazione dell’esame colturale

 angina di Vincent (spirochete, fusobatteri)

 paziente antibiotizzato

Informazioni sulla natura dell’infezione

 infezioni poli/mono-microbiche

Colorazione di Gram

Utilità clinica (2 di 2)

Quindi:

La conoscenza del risultato di una

 colorazione di Gram può salvare una vita !

Tuttavia:

 La colorazione di Gram non deve essere effettuata su

campioni clinici (feci, escreato) in cui la flora patogena

non può essere differenziata da quella commensale

 La colorazione di Gram non è utile per la rilevazione di:

Legionella spp. (immunofluorescenza)

 bacilli acido-resistenti (micobatteri, Nocardia spp.) (Ziehl-

 Neelsen)

Colorazione di Gram

L’eccezione

 La colorazione di Gram non è applicabile a tutti i

batteri.

 Mycobacterium tuberculosis, M. leprae

incapacità di colorare la cellula per la natura

 “cerosa” dell’involucro esterno, altamente

impermeabile ai coloranti

colorazione di Ziehl-Nielsen

Mycobacterium spp.

Parete cellulare

 Composizione:

Grosse quantità di glicolipidi:

 acido micolico (60%)

 complessi lipidi-arabinogalattani

 lipoarabinomannani

Scarso petidoglicano

 Funzioni:

Condiziona la forma e previene la lisi osmotica

 (peptidoglicano)

Inibisce ingresso composti chimici

 crescita lenta

 maggiore resistenza agli agenti chimici

 maggiore resistenza alla fagocitosi

Mediante l’acido micolico, induce la sintesi di citochine

 (TNF- )

 Colorazioni:

Ziehl-Neelsen, Kinyoun

Colorazione di Ziehl-Neelsen

Tecnica (1 di 2)

Step 1:

 versare la fucsina fenicata

(fucsina basica in acqua, alcool e

fenolo)

Step 2:

 fare evaporare il colorante

alla fiamma per 5 min

 lavare con acqua

Colorazione di Ziehl-Neelsen

Tecnica (2 di 2)

Step 3:

 Decolorare (2 min, circa) con

alcool-acido fino alla scomparsa

del colorante

 Lavare con acqua

Step 4:

 Contrastare con blu di metilene

per 1-2 min

 Lavare con acqua


PAGINE

23

PESO

734.78 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Microbiologia e Microbiologia Clinica tenuto dal prof. Giovanni Di Bonaventura, all’interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: le colorazioni utilizzate in batteriologia; tecniche di colorazione; la colorazione di Gram e la colorazione di Ziehl Neelsen; colorazioni di flagelli.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA GENERALE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof DI BONAVENTURA GIOCANNI.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Microbiologia e microbiologia generale

Coltivazione batterica - Terreni di coltura
Dispensa
Disinfezione e sterilizzazione - Tecniche
Dispensa
Spora batterica
Dispensa
Miceti - Caratteristiche generali
Dispensa