Che materia stai cercando?

Clima aziendale Appunti scolastici Premium

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Organizzazione Aziendale e Formazione Continua, tenute dal Prof. Mario Spatafora nell'anno accademico 2011, in cui si analizza il concetto di organizzazione, nella duplice dimensione organizzativa macro e micro, senza trascurare nozioni basilari di organizzazione e pratica aziendale,... Vedi di più

Esame di Organizzazione Aziendale e Formazione Continua docente Prof. M. Spatafora

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La scelta degli indicatori (come)

h a r d

Trattandosi di aspetti “intangibili”

abbiamo 2 possibilità: STRUTTURA

1

. Si PROCEDURE

assumono FUNZIONAMENTO

gli aspetti

tangibili

come CLIMA

indicatori AZIENDALE

di quelli

intangibili s o f t

finance banking

Proprietà di Effebi – & 4

Riproduzione vietata

Obiettivi dell’Analisi di clima

Avere un quadro delle condizioni lavorative nel loro insieme,

toccando i punti fondamentali dell’organizzazione del lavoro,

attraverso la percezione dei vissuti dei dipendenti nei

confronti dell’azienda, del proprio ruolo all’interno di essa dei

colleghi e superiori;

Quadro obiettivo ed accurato della situazione organizzativa,

attraverso una diagnosi mirata;

Lo sviluppo del contesto organizzativo poiché punto di partenza

verso la risoluzione di aree di meglioramento;

finance banking

Proprietà di Effebi – & 5

Riproduzione vietata Obiettivi Analisi di clima

La possibilità di realizzare successivi interventi di miglioramento,

a partire dall’analisi di monitoraggio e clima;

Interesse direttamente rivolto ai lavoratori a ciò che pensano ed

alle loro aspettative;

Ottenere armonia interna che si traduce direttamente in risultati

positivi in termini di prestazioni

finance banking

Proprietà di Effebi – & 6

Riproduzione vietata

Indicatori POSITIVI di salute organizzativa-

Soddisfazione per l’organizzazione Rapporto equilibrato tra vita lavorativa e vita

1. . 7.

privata

. Percezione di un giusto equilibrio tra

Gradimento per l’appartenenza a

un’organizzazione ritenuta di valore lavoro e tempo libero

Voglia di impegnarsi per l’organizzazione Relazioni interpersonali positive

2. . 8. . Soddisfazione

Desiderio di impegnarsi per l’organizzazione per le relazioni interpersonali costruite sul posto

anche oltre il richiesto di lavoro

Sensazione di far parte di un team Valori organizzativi condivisi

. Percezione 9. . Condivisione

3.

di puntare uniti verso un obiettivo. Coesione dell’operato e dei valori espressi

emotiva nel gruppo. dall’organizzazione

Voglia di andare al lavoro Credibilità del management

4. . Quotidiano piacere 10. . Apprezzamento

nel recarsi al lavoro delle qualità umane e morali della dirigenza

Sensazione di autorealizzazione Stima del management

. Sensazione 11. . Apprezzamento delle

5.

che, lavorando per l’organizzazione, siano qualità umane e morali della dirigenza

soddisfatti anche bisogni personali

Convinzione di poter cambiare le condizioni Percezione di successo dell’organizzazione

6. 12. .

negative attuali . Fiducia nella possibilità che Rappresentazione della propria organizzazione

l’organizzazione abbia la capacità di superare gli come apprezzata dall’esterno

aspetti negativi esistenti Fonte: Avallone,

finance banking

Proprietà di Effebi – & Paplomatas, 2005 7

Riproduzione vietata

Indicatori NEGATIVI di salute organzzativa

Risentimento verso l’organizzazione Desiderio di cambiare lavoro

1. . Provare 8. . Desiderio chiaramente

rancore-rabbia nei confronti dell’organizzazione fino a collelgato all’insoddisfazione per il contesto lavorativo e/o

esprimere un desiderio di rivalsa professionale in cui si è inseriti

Aggressività inabituale e nervosismo Pettegolezzo

2. . Espressione di 9. . Quando il pettegolezzo raggiunge livelli

aggressività, anche solo verbale, eccedente rispetto eccessivi è considerato come un indicatore di malessere fino

all’abituale comportamento della persona a diventare un sostituto dell’attività lavorativa

Sentimento di inutilità Aderenza formale alle regole e anaffettività lavorativa

3. . La persona percepisce la 10. .

propria attività come vana Pur svolgendo i propri compiti e attenendosi alle regole e

procedure, la persona non partecipa attivamente ad esse

Sentimento di irrilevanza Lentezza nella prestazione

4. . La persona percepisce se 11. . I tempi per portare a

stessa come poco rilevante, quindi sostituibile, non termine i compiti lavorativi si dilatano con o senza

determinabile per lo svolgimento dell’attività lavorativa autopercezione del fenomeno.

Sentimento di disconoscimento Confusione organizzativa in termini di ruoli, compiti…

5. . La persona non 12. I

sente adeguatamente riconosciuti né le proprie soggetti organizzativi e/o clienti non hanno chiaro “chi fa

capacità né il proprio lavoro cosa” senza che, a volte, ciò determini disagio e desiderio di

porvi rimedio.

Insofferenza ad andare al lavoro Venir meno della propositività a livello organizzativo

6. . Esistenza di una 13 . E’

difficoltà quotidiana a recarsi a lavoro assente sia la disponibilità ad assumere iniziative sia il

desiderio di sviluppo delle proprie conoscenze professionali.

Disinteresse per il lavoro Assenteismo

7. . Scarsa motivazione che 14. . Assenze dal luogo per periodi più o meno

può che può o meno esprimersi ance attraverso prolungati e comunque sistematici

comportamenti di scarso rispetto di regole e procedure Fonte: Avallone,

finance banking

Proprietà di Effebi – & Paplomatas, 2005 8

Riproduzione vietata


PAGINE

13

PESO

1.13 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Organizzazione Aziendale e Formazione Continua, tenute dal Prof. Mario Spatafora nell'anno accademico 2011, in cui si analizza il concetto di organizzazione, nella duplice dimensione organizzativa macro e micro, senza trascurare nozioni basilari di organizzazione e pratica aziendale, tratta i seguenti argomenti:
[list]
Analisi di clima aziendale;
Salute organizzativa;
Comunicazione interna
[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Organizzazione Aziendale e Formazione Continua e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Spatafora Mario.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Organizzazione aziendale e formazione continua

Teorie organizzative
Dispensa
Strutture organizzative
Dispensa
Valutazioni delle prestazioni
Dispensa
Gestione Risorse Umane - Carriera
Dispensa