Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Komos

Protome Etruria tirrenica

equina Attica

Soggetti

mitologici-

narrativi

Solo

animali e

mostri

Grafico: rapporto tra i principali soggetti in Etruria tirrenica e in Attica

Tra i temi mitologici narrativi prevale:

•Eracle (eroe aristocratico, civilizzatore, uso politico da parte di Pisistrato)

Seguono:

•Dioniso (corteggi satireschi, ruolo delle campagne )

•Teseo (in ascesa nel secolo seguente e uso politico)

•Temi omerici (valori aristocratici di aretè = virtù valore guerriero)

•Centauromachia (razionalità/bestialità)

•Gigantomachia (cosmogonia bene/male)

•Temi atletici (aretè aristocratica)

La divinità più rappresentata è Athena divinità della polis

Eracle

(sfruttato dai Pisistratidi per il loro ritorno a potere nel 510 a.C. )

Eroe dorico. Simbolo dell’uomo che combatte contro le

avversità. Lotta contro esseri mostruosi.

Figlio di Zeus e Alcmena, fratellastro di Euristeo. Ostile

Era, amica Atena. La prima impresa: nella culla strozza

due serpenti inviati da Era. Istruito dai Centauri.

Al servizio di Euristeo compie le 12 fatiche.

Combatte Acheloo, dio-fiume, per ottenere la mano di

Deianira. Ama Iole. Muore ucciso da una veste

immersa nel sangue di Nesso (Centauro da lui ucciso)

donatagli da Deianira. Deianira, ignara del veleno, si

uccide. Eracle innalzato in cielo su una nuvola.

Teseo

(usato da Cimone come eroe della nuova democrazia, 476 a.C.)

Eroe attico, giovane scapestrato. Eroe della libertà. Lotta

contro esseri mostruosi.

Figlio di Egeo e Etra. Cresce a Trezene, presso il nonno

Pitteo. All’età di sette anni combatte la leontè di Eracle,

scambiata per un leone vivo.

Adolescente recupera i sandali e la spada del padre e

parte per l’Attica per farsi riconoscere.

Compie imprese durante il viaggio verso Atene.Regna ad

Atene. Prigioniero agli Inferi. Liberato da Eracle, torna ad

Atene. Trovato un usurpatore, va in esilio a Sciro. A Sciro

viene ucciso dal re Licomede, che lo fa precipitare da una

roccia.

•Eracle e Teseo contro le Amazzoni

(Greci/Persiani)

•Dioniso : Scene di vendemmia. Lauro, tiaso, ambiente extraurbano.

Pratica religiosa iniziatica riservata agli esclusi della comunità civica

(schiavi, donne, stranieri, trasgressori del simposio). Affermazione (e

condanna?) della ferinità come componente umana. Il satiro, la menade,

l’enthousiasmon (abolizione della distanza tra uomo e dio), vertigine

(danza, musica), trance: omofagia, diasparagmos (dilaniamento di

animali vivi, tabù della carne)

•Simposio : Banchetto e bevuta collettiva, corredata di pratiche

erotiche etero e omosessuali, legato alla funzione del vaso. Pratica

collettiva di autorappresentazione del gruppo. Ambito sociale

aristocratico maschile. La donna ha un ruolo solo strumentale: porta

acqua, musica, sesso.Pratica collettiva di autocontrollo: sperimentazione

dei propri limiti, riaffermazione della parte razionale. Tragressione

dionisismo.

Commercializzazione verso l’Italia meridionale

magnogreca e l’Etruria tirrenica e padana e verso il Mar Nero e Asia

minore Il ruolo di Spina:

Emporion abitato da mercanti, corredi

lussuosi con vasi-repertorio (vd. kylix del

Pittore di Pentesilea con imprese di Teseo)

In Etruria prevalente richiesta di temi mitologici:

crisi delle aristocrazie nel VI secolo, necessità di

legittimare il potere attraverso genealogie mitiche

e exempla di virtù aristocratica-eroica.

Cultura del produttore, cultura del

recettore

Diffusione della ceramica a f. n. Diffusione della ceramica a f.r.

Esportazioni in Etruria Padana

Adria

Spina


PAGINE

18

PESO

7.84 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo materiale didattico è relativo al corso di archeologia e storia dell'arte greca e romana, mod. B, tenuto dalla professoressa Sara Santoro. Il vaso greco è un sistema di relazioni tra committente, produttore, fruitore, tra le figure sul vaso, tra il vaso e la sua funzione e tra le parti del vaso. L'uso del vaso greco poteva essere politico o come dono funerario, nuziale, religioso o votivo. temi mitologici narrativi prevalenti: Eracle; Dioniso; Teseo; temi omerici; centauromachia; gigantomachia; temi atletici.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Archeologia e storia dell'arte greca e romana mod.B e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Santoro Sara.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Archeologia e storia dell'arte greca e romana mod.b

Medea, il cratere di Cleveland, Euripide, Pasolini
Dispensa
Mosaici di ciottoli
Dispensa
Immagini del mondo romano
Dispensa
Olimpia e Pergamo - Racconti di pietra
Dispensa