Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

COMPONENTI DEL

CITOSCHELETRO

Microtubuli

Filamenti intermedi

Microfilamenti

Come appaiono i componenti del

citoscheletro in una cellula osservata

al TEM (fibroblasto)

Confronto tra i componenti

A forma di cavo lunghi cilindri cavi 2 polimeri di actina

costitituiti da tubulina avvolti a elica, flessibili ,

10nm 25nm 7nm

Funzione dei Microtubuli

-sostegno e forma alle cellule

-trasporto degli organelli e organizzazione

interna alle cellule;

-formazione del fuso mitotico e separazione

dei cromosomi;

-ciglia e flagelli

I microtubuli

Sono presenti in tutte le cellule. Appaiono al

• M.E. come strutture cilindriche cave, con un

diametro di 25 nm ed uno interno di 15 nm.

In sezione longitudinale i microtubuli appaiono

• come bastoncini di lunghezza variabile che può

raggiungere 20-60 µm.

La parete dei microtubuli è composta da una

• serie di unità sferoidali ordinate rigidamente di

4 nm. Ogni subunità corrisponde ad una molecola

di tubulina. I microtubuli

La tubulina è un dimero di p.m. 110.000,

• formato da due subunità di sequenza

amminoacidica simile, chiamate tubulina α

e tubulina ß.

I dimeri di tubulina polimerizzano a

• formare lunghe catene chiamate

protofilamenti.

Nella cellula i protofilamenti sono

• assemblati a gruppi di tredici in una

struttura che nel complesso forma il

microtubulo.

I protofilamenti si avvolgono a spirale di

• passo sinistrorso e decorrono paralleli tra

di loro intorno all'asse del microtubulo

Struttura dei MICROTUBULI

Presenti in

tutte le cellule

Possono essere

presenti

singolarmente

Composti da

subunità di

tubulina

In grado di

assemblare e

disassemblare

Formazione dei microtubuli

Il primo stadio di formazione è detto nucleazione e

• richiede tubulina, magnesio ed energia (GTP). Questa

fase è molto lenta fino all’inizio della formazione. La

seconda fase è detta allungamento, e procede molto più

rapidamente.

Durante la fase di nucleazione una molecola di alfa e una

• di beta tubulina si uniscono a formare un eterodimero.

Questo si unisce ad altre molecole di tubulina a formare

un oligomero che si allunga a formare i protofilamenti

Formazione dei microtubuli

Ogni volta che una molecola di tubulina si lega al

• complesso polimerico il GTP è idrolizzato a GDP.

L’idrolisi del GTP avviene a 37 e si blocca a 4° C.

• °C

Sembra dimostrato che l’idrolisi del GTP non sia

• necessaria per la sintesi ma essenziale per la

depolimerizzazione. C terminale

GTP GDP

N terminale


PAGINE

21

PESO

4.18 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di CITOLOGIA ED ISTOLOGIA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Piredda Lucia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Citologia ed istologia

Mitosi e meiosi
Dispensa
Tessuto nervoso e Sistema Nervoso
Dispensa
Ghiandole dell'apparato digerente - Fegato e pancreas
Dispensa
Membrane cellulari
Dispensa