Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TRIBUNALE DI ROMA ORDINANZA DEL

18.8.06 – Sez. feriale

Provvedimento

Ordina al gestore telefonico di fornire alla PP le

generalità, complete (nome; cognome, indirizzo,

luogo e data di nascita ovvero, in alternativa,

codice fiscale) dei propri clienti od abbonati

corrispondenti a ciascuno degli indirizzi IP e dei

codici GUID indicati nelle schede allegate da

parte ricorrente; Motivazione

...Questo Tribunale ritiene, infatti, che … la

illustrazione del modo con il quale tali dati sono

stati raccolti, contenuta nel documento ....

costituiscano indizi gravi, precisi e concordanti

della sussistenza del fenomeno lamentato dalla

ricorrente. ....Segue

...Inoltre la descrizione del funzionamento del SW

utilizzato dalla PP per recuperare gli indirizzi IP

degli utenti che hanno offerto in upload i brani

musicali qui in discussione .... è in se concludente

e razionalmente accettabile: si tratta infatti di un

SW che registra gli indirizzi IP di tutti gli utenti

connessi ad un programma di file sharing, ed

organizza i relativi dati attraverso altro software

che gestisce una banca dati (MS Access 2003").

....Segue

Il modo in cui i dati sono stati recuperati dalla

società incaricata dalla PP appare dunque

affidabile, accettabile e soprattutto lecito, posto

che colui il quale utilizza un programma di file

sharing manifesta, per ciò solo, la volontà di

accettare che il proprio indirizzo IP sia conoscibile

da tutti gli altri utenti che utilizzano il medesimo

programma. ....Segue

.... la impossibilità per la società ricorrente di

conoscere le generalità delle persone che hanno

violato il suo diritto di esclusiva consente a queste

ultime di reiterare la propri condotta... quanto più

viene protratta la illecita attività di upload, tanto

maggiore il numero di persone che possono

acquisire il file e, di conseguenza, a loro volta

offrirlo in upload ad altri utenti che ancora non

l'abbiano... ....Segue

...la possibilità di perseverare in tale condotta

funge da moltiplicatore degli effetti della condotta

illecita .... le sconfinate dimensioni del web, la

incontrollabilità della rete, la facilità con la quale è

possibile procurarsi un programma di file sharing

sono circostanze che rendono serio e concreto il

pericolo di sviamento di clientela paventato dalla

ricorrente.

TRIBUNALE DI ROMA ORDINANZA DEL

9.2.07 – Sez. proprietà intellettuale

(reclamo)

Motivazione

.....Questo Collegio non ritiene condivisibile

l'imposizione data dal giudice di prime cure

circa il significato da attribuire alla locuzione

"controparte" nel testo dell'art. 156 bis L.A.

....Segue

...L'introduzione della norma speciale di cui all'art.

156 bis L.A. evidentemente non può essere letta

in tale ottica ordinaria, perché superflua e riduttiva

rispetto alla ratio e finalità della nuova normativa

predisposta ad hoc dal legislatore nazionale

recependo la direttiva comunitaria 2004/48/CE del

29.4.2004 in materia di tutela del diritto di

proprietà intellettuale, con la finalità di rafforzare

tali posizioni soggettive, appunto enforcemenf of

intellectual property rights.

....Segue

....Né tale disposizione normativa interna si pone

in contrasto interpretativo con la disciplina

comunitaria prevista dalla direttiva 2004/48/CE

per l'ostensibilità dei dati, con riguardo al punto

(art. 8 § 3 direttiva enforcement) che fa salve le

disposizioni regolamentari (nazionali e

comunitarie) per la protezione e riservatezza dei

dati personali. ....Segue

Infatti, tale direttiva è successiva al D.Lgs.

196/2003 di conseguenza costituisce una di

quelle regolamentazioni interne fatte salve dalla

stessa direttiva, ossia ritenute compatibili con i

contenuti della direttiva, e tra le disposizioni da

ritenere armonizzate con quest'ultima ricorre

certamente l'art. 24 del D.Lgs. 196/2003 che

bilancia la tutela dei dati personali con le esigenze

di giustizia dei terzi, consentendone l'uso, sicché

non autorizzato, ai soli fini di far valere un diritto in

giudizio. ....Segue

...... appare inevitabile la conclusione

dell'ammissibilità del sacrificio della privacy

laddove il trattamento dei dati sia necessario alla

tutela di un diritto dinanzi al Giudice, dunque l'art.

24 del D.Lgs. 196/2003 risulta compatibile, oltre

che con l'impostazione normativa comunitaria,

anche con i principi costituzionali in materia di

tutela giurisdizionale

P.Q.M.

Ordina alla compagnia telefonica di fornire alla

PP, entro gg. 15 dalla notifica della presente

ordinanza, le generalità complete dei propri clienti

ovvero ogni elemento idoneo all'identificazione

degli stessi, corrispondenti ai dati acquisiti dalla

ricorrente PP (indirizzi IP e codici GUID), indicati

ed allegati nel presente procedimento cautelare;

GARANTE PRIVACY

COMUNICATO STAMPA DEL 18.5.2007

Internet - Caso Peppermint: il Garante privacy

si costituisce in giudizio

La decisione del Garante nasce dalla volontà di

verificare se nella vicenda siano stati rispettati tutti

i diritti di protezione dei dati personali.

GARANTE PRIVACY

COMUNICATO STAMPA DEL 17.7.2007

Caso Peppermint: il Tribunale di Roma accoglie le istanze del

Garante e rigetta i ricorsi delle società.

Il Tribunale di Roma (Sezione IX civile, specializzata in

materia di proprietà industriale e intellettuale) ha accolto le

istanze proposte dall'Autorità Garante per la protezione dei

dati personali in due delicate controversie riguardanti il

rapporto tra il diritto d'autore e la disciplina sulla privacy.

GARANTE PRIVACY

PROVVEDIMENTO DEL 28.2.2008

Peer-to-peer: illecito ''spiare'' gli utenti che

scambiano file musicali e giochi (Peppermint) -

1) TRATTAMENTO

la prima, è consistita nella raccolta e nell'elaborazione

a)

automatizzata, anche nell'ambito di banche dati, di

innumerevoli informazioni di carattere personale estratte

tramite reti peer-to-peer per mezzo di un sw denominato

"file sharing monitor" (di seguito, fsm) utilizzato da LG;

...Segue

la seconda si basa sulla richiesta all'autorità giudiziaria di

b)

ordinare a taluni fornitori di servizi di comunicazione

elettronica di rivelare le generalità degli intestatari degli

interessati. A seguito di alcune prime pronunce del Tribunale

di Roma il legale di PP ha inviato diverse lettere a persone

individuate quali intestatari di una linea di collegamento a

Internet. Con tali lettere si è contestata la violazione dei diritti

derivanti dalla produzione di fonogrammi e si è proposta una

risoluzione bonaria di un risarcimento del danno pari al

versamento di 330 euro.

...Segue

ll provvedimento non riguarda, invece, la connessa questione

oggetto più specificamente delle predette controversie instaurate

presso il Tribunale di Roma nelle quali si è costituito anche il

Garante e in cui, a modifica del primo orientamento

giurisprudenziale sopramenzionato, il Tribunale ha statuito che i

fornitori di servizi di comunicazione elettronica non possono

comunicare in sede giurisdizionale civile a PP i nominativi degli

interessati ritenuti responsabili di violazioni del diritto d'autore in

rete. Ciò, stante la specifica disciplina della conservazione dei

dati di traffico, prevista solo per finalità di accertamento e

repressione di reati di cui all'art. 132 del cod. privacy.


PAGINE

39

PESO

322.71 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Diritto dell'Informatica e delle nuove tecnologie, tenute dal Prof. Cardarelli nell'anno accademico 2011.
Il documento riporta una presentazione che riassume le tematiche relative al Caso Peppermint che vedeva contrapposta questa società discografica che deteneva una piattaforma di file sharing contro vari operatori di telefonia. Si tratta di delicate cause in tema del rapporto tra il diritto d'autore e la disciplina della privacy.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto dell'Informatica e delle nuove tecnologie e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Cardarelli Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto dell'informatica e delle nuove tecnologie

Codice Privacy
Dispensa
Diritto alla riservatezza - Cass. Civ. n. 990/63
Dispensa
Diritto alla riservatezza - Cass. Civ. n. 4487/56
Dispensa
Diritto alla riservatezza - Cass. Civ. n. 2129/75
Dispensa