Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

25

I beni

Art. 406 c.c. 1865: «tutte le cose che

 possono formare oggetto di proprietà

pubblica o privata sono beni immobili o

mobili»

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che

 possono formare oggetto di diritti”.

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

26

I beni

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che possono

 formare oggetto di diritti”.

Temi di indagine:

Rapporto tra “bene” e “cosa”

1. Significato di “possono formare”

2. Implicazioni della locuzione “di diritto”

3. gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

27

I beni

Rapporto tra “bene” e “cosa”

 gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

28

I beni

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che possono

 formare oggetto di diritti”

Che rapporto vi è tra “cosa” e

“bene”: hanno lo stesso

significato? E se hanno un

significato diverso, che

importanza ha questa

diversità ? gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

29

I beni

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che possono

 formare oggetto di diritti”

“cosa” è la cosa corporale suscettibile

di apprensione materiale *

Il termine “bene” indica una

qualificazione giuridica (“oggetto di

diritti”), ossia non tutte le “cose” sono

“beni”, ma solo quelle che sono (anzi

possono formare) “oggetto di diritto”

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

30

I beni

si ricavano comunque due rilievi

 meritevoli di attenzione:

Non tutte le cose sono beni giuridici

1. Il bene giuridico è l’oggetto del diritto

2. (soggettivo)

si determina una serie di implicazioni

concettuali: gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

31

I beni

Conseguenza della differenza

 concettuale tra “cosa” e “bene”: una

stessa cosa – senza raddoppiare se stessa

- può essere oggetto di due diritti diversi

Lo oggetto del diritto sarà giuridicamente

 rilevante quale “bene” – ossia quale

entità utile a soddisfare bisogni umani - a

prescindere dal fatto che materialmente

consista in una cosa gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

32

I beni

Torniamo all’analisi dell’art. 810 c.c.

 gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

33

I beni

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che possono

 formare oggetto di diritti”

“cosa” è “una porzione della realtà

materiale” ossia una cosa corporale

suscettibile di apprensione materiale

immobili

Equiparati ad immobili

(art. 812 c.c.) mobili (mobili iscritti nei pubblici registri)

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

34

I beni

Art. 810 c.c.: “sono beni le cose che possono formare oggetto

di diritti”

Senso di “possono” nell’art. 810 c.c.:

«possono» presuppone sul piano del fatto

l’idoneità di un’ «entità», di una risorsa, a

soddisfare interessi privati

«possono» esprime sul piano del diritto

l’idoneità di quella stessa entità a diventare

oggetto di diritto (ossia essere valutata

positivamente dall’ordinamento) gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

35

I beni

“possono formare oggetto di diritto[di un

 privato]” quelle cose, quelle risorse che

l’ordinamento ritiene - sulla base di

proprie valutazioni di natura politica - che

possano essere oggetto di appropriazione

e fruizione da parte dei privati gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

36

I beni

Quali possono essere le scelte

possibili ? gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

37

I beni

dottrina : “affinché un’entità possa considerarsi

bene in senso giuridico è indispensabile

l’attualità della qualificazione giuridica”,

(Scozzafava, 137) *, ossia: “bene

giuridico = esito favorevole di un

“possono”: apprezzamento da parte

due tesi dell’ordinamento”

atipicità degli interessi tutelati

dal diritto e dunque dei beni

quali entità idonee a soddisfare

interessi umani gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

38

I beni

Quale è il problema sottinteso in questa

 alternativa: l’idoneità di una data “entità”

a soddisfare un interesse dei privati

necessita della “approvazione” del

legislatore o sono i privati – nella loro

autonomia - a individuare detta idoneità?

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

39

I beni

Scelte politiche a) di matrice liberale

alternative La categoria dei beni

giuridici equivale

sostanzialmente a quella

Libertà per i privati di dei beni “economici”

costituire diritti (e dunque

utilizzare come credono)

tutte le risorse disponibili

(salve eccezioni)

I beni come categoria gioacchino la rocca

“aperta” dipartimento giuridico politico

università statale di milano

40

I beni

Scelte politiche

alternative

b) di matrice “autoritaria”

v. Infra …. gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

41

I beni BETTI

«la qualifica di bene non è una qualità

inerente alla cosa fisica materialmente

considerata, ma è il risultato di una

duplice successiva valutazione:

anzitutto di una valutazione economico

sociale; inoltre, e per conseguenza, di

una valutazione giuridica ... gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

42

I beni

… la quale rientra in quel

procedimento tecnico di

configurazione per tipi con cui il diritto

plasma la materia della vita sociale e

la orienta nella direttiva delle sue

valutazioni» (E. Betti, 1942)

Sono beni – ossia risorse appropriabili dai privati –

solo quelle ammesse/approvate dalla legge in quanto

compatibili con i fini del legislatore gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

43

I beni

«tutti gli interessi sono

selezionati e tipizzati

dall’ordinamento, non dal

soggetto che afferma di

esserne il portatore»

(Costantino, 1982) gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

44

I beni

V. Camardi, 65: “il sistema

seleziona con criteri suoi propri

l’ambito delle risorse/utilità

suscettibili di

attribuzione/appropriazione in

capo a soggetti privati” gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

45

I beni

Quale è la tesi sostenuta

nel libro di testo?

(Camardi, 65 ss.) gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

46

I beni

Il “sistema” ha provveduto alla selezione

dando per scontato che le cose corporali

 siano (in linea di massima) beni giuridici (v.

pag. 66)

per le risorse diverse opera il “principio di

 patrimonialità” (v. artt. 814, 2585 (2195),

1174, 1321 c.c.: v. prossima slide) quale

“criterio di chiusura del sistema privatistico

della disciplina dei beni” (pag. 67) gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

47

I beni “principio di patrimonialità”

814 (energie): “… che hanno valore

 economico”

2585 c.c. (c.d. “beni immateriali”): “…

 immediati risultati industriali”

1321 c.c.

 e v. altresì la vicenda del “marchio”, che fino

 a quando è stato insuscettibile di

trasferimento separatamente dall’azienda

non è stato ritenuto un “bene” a sé stante

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

48

I beni

Il principio di patrimonialità determina un

 rinvio al “mercato”, per il quale “rientra

nel campo di regolazione dei beni …

tutto ciò che … è storicamente in grado

di incontrare una domanda” (Camardi,

69 s.)

… e dunque è bene giuridico qualsiasi

 cosa, risorsa che abbia un valore di

scambio gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

49

I beni

NOTARE una possibile contraddizione: se è

 bene giuridico qualsiasi risorsa/utilità dotata di

valore di scambio, la nozione di bene

giuridico perde qualsiasi efficacia

caratterizzante, nel senso che le

caratteristiche di ciò che viene di fatto

scambiato non possono essere prestabilite a

priori dall’ordinamento (dal “sistema” cui si

allude a pag. 65), ma sono determinate di

volta in volta dagli attori dello scambio

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

50

I beni

(al di là della contraddizione)

Quali sono presupposti

ed implicazioni di questa

tesi? gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

51

I beni

che lo Stato (il “sistema”: v. slide 43) sia

 ancora in grado di controllare le risorse

economiche e possa pertanto dare

efficacemente luogo al processo di

“qualificazione formale” postulato

dall’art. 810

che il «valore d’uso» abbia perso qualsiasi

 rilevanza nell’apprezzamento delle risorse

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

52

I beni

Osservazione conclusiva sulla

tesi del testo

:

Rimane assolutamente nella prospettiva

 fatta propria dal codice e dalla dottrina

fino a 15 anni fa, in quanto tale

prospettiva muove dai due seguenti

postulati: gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

53

I beni

(ideologico) centralità dello Stato nella

1. vita economico-sociale della comunità,

alla quale impone i suoi fini, ossia i fini

determinati autoritativamente dal

potere politico

(fattuale) possibilità concreta dello Stato

2. di controllare ed organizzare (e quindi

orientare) la economia e la società

gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

54

I beni Sennonché, …. gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

55

I beni

I fini del vigente ordinamento non sono

1. esterni e di origine sovraordinata rispetto ai

singoli componenti della società (v. artt. 2 e

3 Cost.)

2

Lo sfruttamento delle risorse si estende nello

2. spazio “mondo” e non può più essere

controllato dal singolo Stato

il quale, anzi, è entrato in crisi per effetto

3. dell’erosione interna (autorità indipendenti,

decentramento ecc.) e soprattutto esterna

(globalizzazione) del suo potere (c.d. crisi

dello stato nazionale moderno) (e v. anche

Camardi, 11 ss.) gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

56

I beni

In altre parole, non

sussistono più i presupposti

politico-ideologici e di

fatto che ispirano l’art. 810

c.c. (ma v. anche art. 41 3

cost.)

Ed in particolare gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

57

I beni

L’ordinamento non persegue fini suoi

1. propri, ma ha come fine unico la tutela

dello sviluppo della persona umana

(artt. 2 e 3 )

2

La persona umana si sviluppa non solo sul

piano delle libertà fondamentali, ma

anche nelle scelte concrete relative alle

modalità soddisfazione dei propri

interessi (= quali interessi soddisfare e

come soddisfarli) (v. art. 832 c.c.: “…

pieno …”) … gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

58

I beni

La persona umana “si sviluppa

 pienamente” quando può soddisfare gli

interessi che avverte: tali interessi sono,

infatti, la proiezione della persona sul

mondo esterno gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

59

I beni

Ciò implica l’impossibilità di annullare il “valore

d’uso”, ossia la soggettività delle scelte dei

beni di cui si intende fruire e della modalità

con cui si intende fruire dei beni stessi

Lo sviluppo tecnologico mette a

2. disposizione della persona una platea

vastissima di risorse da utilizzare per

soddisfare gli interessi più idiosincratici

Queste risorse, peraltro, non sono più circoscritte

alle cose, ma si estendono anche ai

“servizi”, ossia a prestazioni ottenibili da terzi

attraverso contratti gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

60

I beni

Conclusione di questa

parte: gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

61

I beni

La nozione di “bene in senso

giuridico” si delinea essere

articolata e proteiforme

essa si modella sui bisogni

umani che possono essere i

più disparati ed idiosincratici:

… gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

62

I beni

Bisogni * avvertiti dall’uomo

 Beni (entità) ritenuti da ciascuna persona

 idonei a soddisfare quei bisogni

Interesse avvertito dall’uomo per quei

 beni

Tutela dell’ordinamento per quegli

 interessi a meno che non siano

espressamente dichiarati illeciti gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano

63

I beni Potenziale atipicità

della nozione di “bene

in senso giuridico”,

atteso che gioacchino la rocca

dipartimento giuridico politico

università statale di milano


PAGINE

88

PESO

24.37 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Diritto privato del prof. Gioacchino La Rocca all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: la nozione di "bene giuridico"; l’art. 810 del codice civile; i beni e le attività patrimonialmente rilevanti e l’art. 2740 del codice civile.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof La Rocca Gioacchino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato

Concetti giuridici e interpretazione
Dispensa
Diritto privato 1 - Il contratto
Appunto
Soggetto di diritto
Dispensa
Diritti della personalità
Dispensa