Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Barriera all’entrata

Impresa tipica

P Offerta

Settore con n-m

imprese

AC MC Pm

P P

Le imprese che possono rimanere sul Q

Qm

mercato realizzano un profitto più alto

rendite

 Impresa tipica

P Settore Perdita

secca di

benessere

AC MC Pm

P Qm Q

Regolamentazione all’entrata

La forma più classica di barriera all’entrata è la

regolamentazione dell’accesso: è lo Stato a decidere il

numero delle imprese presenti in un determinato settore,

in una determinata area (es. taxi, farmacie ecc.)

motivandola sulla base di criteri diversi

Regolamentazione e monopolio naturale

La regolamentazione nel monopolio naturale è la

alternativa all’impresa pubblica in un caso in cui non vi

può che essere una sola impresa, non potendo lasciare il

mercato al monopolista privato

Esistono due modalità pratiche di regolamentare nel

monopolio naturale: regolamentazione basata sul tasso di

rendimento e regolamentazione ad incentivo

Regolamentazione basata sul tasso di rendimento

Largamente usata in USA

∏ / K

Il difetto è che, dato che le imprese sono interessate

a massimizzare ∏, tendono ad accrescere K

(sovracapitalizzazione: effetto Averch-Johnson)

Regolamentazione ad incentivo

E’ la regolamentazione originata in Gran Bretagna, poi

adottata in altri paesi europei e in Italia

y= (RPI – x): il regolatore, conoscendo x – il tasso di

abbattimento dei costi dell’impresa – contratta y

Se l’impresa riesce ad abbattere i costi più di x, il tasso di

aumento dei prezzi consentito rimane y: l’impresa è

incentivata a ridurre i costi (= a introdurre innovazioni)

Franchise bidding

E’ la regolamentazione proposta da Demsetz (Why

regulate utilities ?, 1968)

Concorrenza per il mercato invece che concorrenza nel

mercato

Meccanismi d’asta

 De­regulation

la regolazione esiste perché le imprese vogliono

essere regolate (Stigler) le imprese vogliono le

barriere all’entrata per poter sfruttare, per un

periodo di tempo, i profitti di monopolio sui loro

prodotti

Però i consumatori stanno peggio (DWL) la

deregulation aumenta il benessere sociale Q

 ↑

e P↓


PAGINE

19

PESO

434.80 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto analizza le barriere che possono presentarsi per un'impresa che decida di entrare nella concorrenza del mercato, la regolamentazione che la disciplina nel caso di monopolio naturale, la regolamentazione basata sul tasso di rendimento la regolamentazione ad incentivo e la de-regulation (ovvero le liberalizzazioni e le privatizzazioni).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia industriale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Ninni Augusto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia industriale

Oligopolio collusivo
Dispensa
Monopolio e oligopolio
Dispensa
Costi - I parte
Dispensa
Oligopolio - III parte
Dispensa