Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

E gli altri atleti con caratteristiche non

era possibile includere nelle precedenti

categorie, rientravano nei “Les Autres”. Era

cura dell’I.S.O.D. (International Sport

Organization for Disabled) stabilire le regole

per entrambe le categorie di amputati e les

autres.

I cerebrolesi, da causa connatale o

acquisita, venivano raggruppati in otto classi

(4 per gli atleti in carrozzina e 4 per quelli i

piedi) dalla CP-ISRA (Cerebral Palsy -

International Sports and Recreation

Association) secondo la caratteristica

dell'interessamento motorio. Ad esempio gli

atetosici rientravano in classe 6, come gli

emiplegici in classe 7, senza possibilità di Nel 1990 la nascita dell’IPC segnò

graduare la disabilità se non secondo una l’inizio della rivoluzione dei sistemi di

"forzata" elasticità mentale del classificatore. classificazione. Per rendere possibile la

partecipazione di atleti con diversa

menomazione nella stessa gara era necessario

quantificare l’entità del deficit fisico

indipendentemente dal tipo di patologia

disabilitante e favorire l’adozione di un

metodo basato sulla valutazione delle abilità

residue. Nasce la classificazione funzionale.

L’International Paralympic Committee si

occupa di tutte le discipline sportive

paraolimpiche e stabilisce i criteri di

classificazione validi ad adattare al gesto

tecnico della disciplina stessa i metodi di

attribuzione di punteggio alle abilità fisiche.

Per gli amputati esistevano 9 classi in

base alla sede mono- e bilaterale

dell’amputazione. Tuttavia la base del sistema di attribuzione del

punteggio utilizzato nelle classificazioni

tradizionali per una categoria di disabilità è

quasi sempre servito da guida su cui

impostare il nuovo Sistema di Classificazione

Funzionale. Ad esempio, nel nuoto la

valutazione “a secco” sul lettino

dell’ambulatorio verte sull’esame clinico della

forza muscolare per gli atleti con lesione

midollare, o della coordinazione per quelli

con lesione cerebrale.


PAGINE

3

PESO

3.74 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Medicina fisica e riabilitativa, tenute dal Prof. Dipsquale Filippo nell'anno accademico 2006.
Il documento è dedicato agli atleti disabili.
Tra gli argomenti trattati: classificazione medica, classificazione funzionale, spina bifida, polio, tetraplegia, paraplegia.


DETTAGLI
Corso di laurea: Scienze delle attività motorie e sportive
SSD:
A.A.: 2006-2007

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher lenlauret di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Medicina fisica e riabilitativa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Kore Enna - Unikore o del prof Dipasquale Filippo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Medicina fisica e riabilitativa

Sport per disabili
Dispensa
Idrochinesiterapia - Esercizi
Dispensa