Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Esso “fissa” la competenza dell’assemblea per quel

giorno, per quella riunione ed eventuali”….

- no a ODG che contengono“Varie

- sono ammissibili, anche se non specificamente

previste nell’ODG, le semplici deliberazioni

consequenziali ed accessorie a quelle previste: es.

distribuz. dividendi dopo approvazione del bilancio

che evidenzi utili

- la deliberazione sulla

unica vera eccezione:

responsabilità degli amministratori e sindaci, che

può essere adottata in occasione dell’approvazione

del bilancio d’esercizio, per fatti di competenza di

quell’esercizio

L’assemblea può essere convocata in sede ordinaria e

straordinaria lo stesso giorno

E’ possibile la seconda convocazione e, per l’assemblea

straordinaria, anche convocazioni successive

- cambiano i quorum

Diritto di un’aliquota del capitale: chiedere che

l’assemblea sia convocata (2367)

- 1/10, o la minore percentuale prevista dallo statuto

- diviene obbligatoria, e penalmente sanzionata

- non deve però vertere su argomenti sui quali i soci

non possono decidere d’iniziativa

- es.: no fusione con altre società, bilancio; sì

aumento di capitale

- si noti: i soci scontenti dell’operato degli

amministratori (ad esempio, i soci che vogliono

una fusione con un’altra società) possono

ma non deliberare in loro vece

sostituirli,

E’ prevista una disciplina particolare per le società

quotate, dettata in attuazione di una direttiva

comunitaria (c.d. direttiva sui “diritti degli azionisti”)

- speciale disciplina nel Testo unico della finanza

(d.lgs. 58/1998, artt. 125-bis e seguenti):

- obbligo di pubblicare tutti i documenti rilevanti in

vista dell’assemblea sul sito internet della società,

con una relazione sulle materie all’ordine del

giorno (art. 125-ter e quater)

- diritto di chiedere l’integrazione dell’ordine del

giorno da parte dei soci che rappresentano anche

solo 1/40 del capitale (art. 126-bis)

- non su materie sui quali i soci non possono decidere

d’iniziativa: cfr. 2367!

- diritto di porre domande in vista dell’assemblea

(art. 127-ter)

- obbligo di pubblicare un resoconto sintetico

dell’assemblea entro 5 giorni dalla stessa (art.

125-quater comma 2)

Si tratta di disciplina molto interessante, perché dà spunti

su quale possa essere il ruolo dell’assemblea e dei

soci in una società a capitale diffuso

La c.d. assemblea totalitaria

Si può fare a meno della convocazione quando:

- vi sia la presenza dell’intero capitale sociale

- vi sia la presenza della maggioranza degli organi

amministrativi e di controllo

Se qualcuno si oppone dichiarando

(insindacabilmente) di non essere sufficient.

informato, l’assemblea non può deliberare

Competenza generale, ma precaria

Vale anche per le assemblee regolarmente

convocate, per gli argomenti che non sono

all’ODG

NB: dopo la deliberazione, occorre informare

gli assenti

Il rinvio dell’assemblea (art. 2374)

Ipotesi diversa da quella della

“interruzione”dell’assemblea totalitaria:

- diritto un terzo del capitale rappresentato in

assemblea, motivato da insufficiente informazione

- rinvio (max 5 gg.) come prosecuzione

dell’assemblea rinviata

Tipi di assemblee e quorum: cenni

individua la soglia di capitale

Quorum costitutivo:

presente necessario perché si possa deliberare

individua la soglia di capitale

Quorum deliberativo:

necessario perché la delibera possa

favorevole

essere approvata

- talvolta (2368 comma 2 prima parte) è previsto solo il

secondo, quando sia sufficientemente elevato da

garantire la significatività del capitale favorevole

rispetto al capitale avente diritto al voto

I quorum scendono con il numero delle convocazioni

- ciò in quanto gli azionisti possono non intervenire essendo

disinteressati ed è opportuno consentire la possibilità di

deliberare comunque (fermo restando che anche chi

non sia intervenuto alla prima convocazione può

intervenire alla seconda o alle successive)

- prossimo decreto legislativo di attuazione di direttiva

europea sulla tutela degli azionisti: le soc. quotate, nei loro

i

statuti, potranno adottare sin dalla prima convocazione

quorum minimi

Attenzione ai quorum: “più della metà” è diverso

da “almeno la metà”….

Due precisazioni importanti:

1) i quorum possono di legge essere elevati dallo statuto,

ma non per la seconda convocazione relativamente a

(art.

approvazione del bilancio e nomina cariche sociali

2369 comma 4)

- volontà di assicurare la funzionalità minima della società,

evitandone lo scioglimento

2) di regola: principio maggioritario

The winner takes it all....

ecc. ecc.

The winner takes it all.......,

Ma per la nomina delle cariche si possono “stabilire

norme particolari”, che vi derogano: 2368 comma 1

ultima parte

Solitamente si introduce il voto di lista

- obbligatorio nelle soc. quotate: artt. 147-ter e 148 TUF

Intervento ed esercizio del voto

Non può intervenire chi non ha (nemmeno in

astratto) diritto di voto per quell’assemblea

es. azionisti a voto limitato

-

Può intervenire chi ha in astratto, ma non in

concreto, diritto di voto

- es. socio in conflitto d’interessi (2373), socio

moroso

- e le sue azioni non si computano nel quorum

deliberativo

- es. socio con il 60% che si astiene per conflitto: l’assemblea è

regolarm. costituita grazie a lui, ma la maggioranza si

calcola solo sul residuo capitale intervenuto

- ricorda: fanno eccezione le azioni proprie

Verifica della legittimazione all’intervento:

- direttamente in assemblea

- chi è iscritto nel libro soci

- se titoli azionari: il giratario legittimato da una serie

continua di girate

- può essere chiesto il preventivo deposito alcuni

giorni prima

- max 2 gg. feriali per società aperte

Rappresentanza: v. art. 2372

- volontà di disciplinare e limitare la raccolta di

deleghe, per scoraggiare l’artificiale scissione fra

proprietà e controllo

- per le quotate: speciale disciplina delle associazioni di

azionisti e della sollecitazione di deleghe (c.d. battaglie

proxy contests)

con raccolta di deleghe, o

Vi è la possibilità che lo statuto preveda

l’intervento mediante mezzi di

telecomunicazione o il voto per corrispondenza

- potenzialmente importante per le società quotate

Presidenza, svolgimento e verbale

Presidente dell’assemblea:

- regola lo svolgimento dei lavori

- designato dallo statuto o dai presenti (per

teste)

Segretario:

- verbalizza i lavori

- designato dallo statuto o dai presenti (per

teste)

- per le ass. straord. è un notaio

Verbale:

- necessariamente analitico (2375)

- da redigere prontamente (non

necessariamente subito)

Conflitto d’interessi e eccesso di potere

Art. 2373: se vi è un interesse in conflitto (e non un

generico interesse) nella deliberazione:

- il socio deve astenersi

- se vota, e il voto è determinante (“prova di

resistenza”):

- la delibera è impugnabile se può recare danno

- NB: anche gli amministratori e i sindaci

possono/devono impugnarla


PAGINE

21

PESO

75.67 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Diritto Commerciale A, tenuto dal Prof. Lorenzo Stanghellini nell'anno accademico 2011.
Il documento analizza i seguenti aspetti dell'assemblea dei soci delle SpA: sistema tradizionale, sistema dualistico, sistema monistico, assemblea ordinaria, assemblea straordinaria, assemblee speciali, voti, quorum, deliberazioni.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto Commerciale A e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Stanghellini Lorenzo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto commerciale a

Impresa e imprenditore
Dispensa
Società per azioni
Dispensa
Società semplice
Dispensa
Società di persone - Parte prima
Dispensa