Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L’armonizzazione internazionale dei

principi contabili

La disciplina del bilancio d’impresa tende

all’armonizzazione internazionale, ossia verso un

unico insieme di principi contabili da applicare in

modo uniforme in tutti i Paesi che aderiscono al

processo di convergenza.

OBBIETTIVO: miglioramento della qualità dei bilanci

(per assicurare un funzionamento efficiente dei sistemi economici).

Le informazioni di bilancio devono essere

UTILI comparabili

attendibili significative

comprensibili 3

L’armonizzazione internazionale dei

principi contabili

• Nel 1991 in Italia vengono attuate due direttive europee

, tramite il D.Lgs. 127.

(n. 78/660 e n. 83/349)

• Negli anni successivi in Italia si è realizzato un primo

livello di armonizzazione e trasparenza delle

informazioni di bilancio, grazie a:

- schemi tendenzialmente rigidi;

- quadro generale dei principi di valutazione;

- disciplina della Nota Integrativa e Relazione sulla gestione

.

• A livello internazionale, tuttavia, lo strumento della

direttiva non è stato efficace per favorire

l’armonizzazione del bilancio 4 2

L’armonizzazione internazionale dei

principi contabili

• Con l’inizio del terzo millennio l’armonizzazione

internazionale di bilancio dei Paesi dell’Unione Europea

si sta realizzando con un unico insieme di principi

IASB

contabili: i principi dello (International Accounting

Standard Board).

• Per assicurare un esito migliore l’Unione Europea ha deciso di

avvalersi dello strumento del “regolamento” , anziché di “direttive”.

• L’Unione Europea sta, in tal modo, realizzando

armonizzazione tra fonti

un’ di bilancio

giuridiche e professionali

legge e principi

si passa ad un modello di bilancio in cui

contabili coincidono. 5

L’armonizzazione internazionale dei

principi contabili

• L’adozione dei principi contabili

internazionali (secondo il regolamento n. 1606/2002)

è obbligatoria solo per la redazione del

bilancio consolidato delle società quotate.

• Ogni Stato membro ha il potere di estendere

in via obbligatoria, o facoltativa, l’utilizzo dei

principi internazionali anche ad altre aziende o

bilanci.

• PERICOLO: scelte differenti nei vari stati. 6 3

L’evoluzione della disciplina di bilancio in

Italia

L’ordinamento giuridico disciplina la redazione del bilancio in

modo differente in relazione alla natura giuridica delle imprese,

alla loro dimensione, alle modalità di finanziamento.

Riguardo alla natura giuridica:

Imprese individuali e

Società di capitali società di persone

Art. 2217 Codice Civile

D. Lgs 127/91 (

(disciplina analitica) rimando alle società di capitali per

i criteri di valutazione; no disciplina

analitica per altri aspetti)

Con l’affermazione dei principi contabili internazionali, per taluni

bilanci di imprese si realizza una segmentazione della disciplina di

bilancio che dovrebbe creare le premesse per l’armonizzazione dei

bilanci in ambito U.E. 7

La segmentazione della disciplina di

bilancio nelle società di capitali

• Sul fondamento degli obblighi e delle opzioni previsti dal

regolamento della Comunità Europea n. 1606/2002, il

Governo Italiano ha definito l’ambito di applicazione

dei principi internazionali nel nostro Paese.

• Emerge una segmentazione delle società in merito alla

disciplina del bilancio: Dal 2005/2006 redazione

Società che bilanci d’esercizio/consolidati

applicano gli IAS/ secondo IAS/IFRS

IFRS Esclusione da ambito

Società che applicazione IAS/IFRS o non

applicano la esercizio facoltà di applicazione

disciplina nazionale 8 4

La segmentazione della disciplina di

bilancio nelle società di capitali

• Per le società che applicano gli IAS/IFRS è in atto un

cambiamento radicale delle regole di redazione del

bilancio:si è realizzato il passaggio ai principi contabili

internazionali (IAS/IFRS) emessi dallo IASB.

• Per le altre società, la disciplina del bilancio continua a

fare riferimento alle norme precedentemente in vigore.

• Le differenze tra le discipline di bilancio per le due classi

di società, nel medio termine, dovrebbero attenuarsi a

seguito di una tendenziale convergenza di tutte le

discipline verso i principi dello IASB. 9

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

• Talie società redigono il bilancio d’esercizio e consolidato secondo i

principi internazionali emessi dallo IASB, omologati dall’Unione

Europea. I principi contabili internazionali dello IASB

per essere applicabili nei Paesi U.E. devono essere

pubblicati sotto forma di regolamenti

sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea

nella lingua di ciascun Paese membro

.

• Il processo di omologazione da parte dell’Unione Europea dei

principi contabili internazionali, nella sua parte straordinaria, si può

considerare terminato;in prospettiva l’Unione Europea si limiterà a

omologare la pubblicazione di nuovi IFRS o IFRC, nonché ad

omologare le modifiche dei principi internazionali già esistenti. 10 5

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

Definizione di Principi Contabili Internazionali:

International Accounting Standard (IAS)

(principi internazionali fino al 2002)

International Financial Reporting Standard (IFRS)

( principi internazionali dopo il 2002)

Standing Interpretation Committee (SIC)

(interpretazioni degli IAS, fino al 2002)

International Financial Reporting Interpretation Committee

(IFRIC)

(interpretazione degli IFRS, dopo il 2002)

Lo IASB attualmente statuisce principi denominati IFRS ed

interpretazioni denominate IFRIC. Dei 41 IAS pubblicati solamente 29

sono oggi in vigore, di questi la maggior parte è stata recentemente

modificata; anche le SIC sono state profondamente modificate. 11

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

Il D.Lgs. 28 febbraio 2005 ha definito l’ambito d’applicazione dei

principi internazionali in Italia, che può essere sintetizzato come

segue: 12 6


PAGINE

12

PESO

2.75 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto tratta dell'armonizzazione internazionale e dell'evoluzione della disciplina del bilancio. Gli argomenti trattati nello specifico sono: Armonizzazione internazionale, Finalità e principi generali del bilancio, Struttura e contenuto del bilancio, Immobilizzazioni materiali e immateriali, Titoli, partecipazioni, Rimanenze di magazzino, Crediti, debiti e fondi per rischi ed oneri, Imposte sul reddito.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Contabilità e bilancio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Azzali Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio - la struttura e il contenuto del bilancio di esercizio
Dispensa
Contabilità e bilancio - le finalità ed i principi generali del bilancio d'esercizio
Dispensa
Imposte
Dispensa
Bilancio di esercizio - Finalità
Dispensa