Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L’evoluzione della disciplina di bilancio in

Italia

L’ordinamento giuridico disciplina la redazione del bilancio in

modo differente in relazione alla natura giuridica delle imprese,

alla loro dimensione, alle modalità di finanziamento.

Riguardo alla natura giuridica:

Imprese individuali e

Società di capitali società di persone

Art. 2217 Codice Civile

D. Lgs 127/91 (

(disciplina analitica) rimando alle società di capitali per

i criteri di valutazione; no disciplina

analitica per altri aspetti)

Con l’affermazione dei principi contabili internazionali, per taluni

bilanci di imprese si realizza una segmentazione della disciplina di

bilancio che dovrebbe creare le premesse per l’armonizzazione dei

bilanci in ambito U.E. 7

La segmentazione della disciplina di

bilancio nelle società di capitali

• Sul fondamento degli obblighi e delle opzioni previsti dal

regolamento della Comunità Europea n. 1606/2002, il

Governo Italiano ha definito l’ambito di applicazione

dei principi internazionali nel nostro Paese.

• Emerge una segmentazione delle società in merito alla

disciplina del bilancio: Dal 2005/2006 redazione

Società che bilanci d’esercizio/consolidati

applicano gli IAS/ secondo IAS/IFRS

IFRS Esclusione da ambito

Società che applicazione IAS/IFRS o non

applicano la esercizio facoltà di applicazione

disciplina nazionale 8 4

La segmentazione della disciplina di

bilancio nelle società di capitali

• Per le società che applicano gli IAS/IFRS è in atto un

cambiamento radicale delle regole di redazione del

bilancio:si è realizzato il passaggio ai principi contabili

internazionali (IAS/IFRS) emessi dallo IASB.

• Per le altre società, la disciplina del bilancio continua a

fare riferimento alle norme precedentemente in vigore.

• Le differenze tra le discipline di bilancio per le due classi

di società, nel medio termine, dovrebbero attenuarsi a

seguito di una tendenziale convergenza di tutte le

discipline verso i principi dello IASB. 9

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

• Talie società redigono il bilancio d’esercizio e consolidato secondo i

principi internazionali emessi dallo IASB, omologati dall’Unione

Europea. I principi contabili internazionali dello IASB

per essere applicabili nei Paesi U.E. devono essere

pubblicati sotto forma di regolamenti

sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea

nella lingua di ciascun Paese membro

.

• Il processo di omologazione da parte dell’Unione Europea dei

principi contabili internazionali, nella sua parte straordinaria, si può

considerare terminato;in prospettiva l’Unione Europea si limiterà a

omologare la pubblicazione di nuovi IFRS o IFRC, nonché ad

omologare le modifiche dei principi internazionali già esistenti. 10 5

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

Definizione di Principi Contabili Internazionali:

International Accounting Standard (IAS)

(principi internazionali fino al 2002)

International Financial Reporting Standard (IFRS)

( principi internazionali dopo il 2002)

Standing Interpretation Committee (SIC)

(interpretazioni degli IAS, fino al 2002)

International Financial Reporting Interpretation Committee

(IFRIC)

(interpretazione degli IFRS, dopo il 2002)

Lo IASB attualmente statuisce principi denominati IFRS ed

interpretazioni denominate IFRIC. Dei 41 IAS pubblicati solamente 29

sono oggi in vigore, di questi la maggior parte è stata recentemente

modificata; anche le SIC sono state profondamente modificate. 11

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS

Il D.Lgs. 28 febbraio 2005 ha definito l’ambito d’applicazione dei

principi internazionali in Italia, che può essere sintetizzato come

segue: 12 6

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS 13

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano gli IAS/IFRS 14 7

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano la disciplina nazionale

• Tali società (che esercitano attività industriale, commerciale e di servizi, esclusi

devono redigere il bilancio seguendo le

quelli finanziari ed assicurativi)

disposizioni previste dal D. Lgs. 127/1991.

Nell’ambito di tale decreto la disciplina del bilancio rivolta alle società di capitali è

differente in relazione alle dimensioni: esiste una disciplina ordinaria e una disciplina del

bilancio in forma abbreviata (per le società sotto specifici limiti dimensionali).

Principali modifiche al D. Lgs. 127/1991:

- D. Lgs 17 gennaio 2003, n°6 denominato “Riforma organica della

disciplina delle società di capitali e società cooperative, in

attuazione della legge 3 ottobre 2001, n° 366”

- D. Lgs. 30 dicembre 2003, n. 394 denominato “Attuazione della direttiva

2001/65 che modifica le direttive nn. 78/660, 83/349 e 86/635, per quanto riguarda le

regole di valutazione per i conti annuali e consolidati di taluni tipi di società, nonché

di banche e di altre istituzioni finanziarie”

- D. Lgs. 2 febbraio 2007, n. 32 denominato “Attuazione della direttiva 2003/51

che modifica le direttive nn. 78/660, 83/349, 86/635 e 91/674” per quanto riguarda la

relazione sulle gestione, la relazione di revisione e il bilancio consolidato

- D. Lgs. 3 novembre 2008 n. 173 denominato “Attuazione della direttiva

2006/46/CE che modifica le direttive nn. 78/660, 83/349, 86/635 e 91/674” per quanto

riguarda il contenuto della nota integrativa, i limiti per la redazione del bilancio abbreviato e

15

l’esonero dalla redazione del bilancio consolidato.

La disciplina di bilancio nelle società che

applicano la disciplina nazionale

• Il D. Lgs. 6/2003, ha introdotto innovazioni in merito al

diritto societario, tali innovazioni hanno riguardato anche

la disciplina del bilancio. Le innovazioni del Decreto in

materia di bilancio sono state introdotte modificando il

Codice Civile dall’articolo 2423 al 2435-bis.

Principali innovazioni:

• funzione economica attività e passività

• leasing

• abrogazione interferenza fiscale

• operazioni di compravendita con obbligo di retrocessione

• operazioni in valuta

• immobilizzazioni di durata indeterminata

• informazioni per area geografica

• analisi variazioni patrimonio netto

• informazioni strumenti finanziari

• informazioni attività direzione e coordinamento

• patrimoni destinati a uno specifico affare 16 8


PAGINE

12

PESO

2.75 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto tratta dell'armonizzazione internazionale e dell'evoluzione della disciplina del bilancio. Gli argomenti trattati nello specifico sono: Armonizzazione internazionale, Finalità e principi generali del bilancio, Struttura e contenuto del bilancio, Immobilizzazioni materiali e immateriali, Titoli, partecipazioni, Rimanenze di magazzino, Crediti, debiti e fondi per rischi ed oneri, Imposte sul reddito.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Contabilità e bilancio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Azzali Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio - la struttura e il contenuto del bilancio di esercizio
Dispensa
Contabilità e bilancio - le finalità ed i principi generali del bilancio d'esercizio
Dispensa
Bilancio di esercizio - Finalità
Dispensa
Imposte
Dispensa