Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Siena

Il sistema delle piazze

La fonte gaia fu commissionata a Jacopo della Quercia nel

1408. Nell’assetto odierno della piazza l’effetto originale è

alterato dalla sostituzione alla fonte di Jacopo della copia

ottocentesca del Sarrocchi, la quale è arbitrariamente collocata

sull’asse del palazzo e priva delle sue statue (Acca Larenzia e

Rea Silvia) che concludevano le due ali laterali della fonte.

Le sculture erano organizzate in base a un programma

iconografico volto a esaltare i valori morali e civili del buon

governo e la devozione di Siena alla Vergine; le statue delle due

donne pagane e le sei lupe da cui sgorga l’acqua fanno

riferimento all’origine romana della città ed al permanere

della tradizione classica nella classe governante. Un discorso

particolare è poi necessario per il significato prospettico della

fonte. Essa oltre che proporre in scala minore il significato

prospettico della piazza, protendeva verso l’osservatore due ali

che, grazie anche all’inclinazione del pavimento, generavano

effetti ottici di tipo teatrale; qui Jacopo, mantenendo una

pluralità di punti di vista e di soluzioni prospettiche, sembra

volersi uniformare alla complessità medievale ponendosi in

antitesi con la rigorosa unicità della geometria

brunelleschiana.

Della piazza come sintesi simbolica della città sono state

offertei nterpretazioni allegoriche che la ricollegano al modello

del mantello della vergine

Questa incisione settecentesca

testimonia l’originale ubicazione

della Fonte Gaia nella

caratteristica forma a ventaglio

della piazza, con la sua forma di

anfiteatro naturale, le linee

strutturali convergono verso un

ombelico disassato secondo un

disegno che ricorda le linee di

crescita organica di una

conchiglia

La piazza è visibile solo quando

si è già dentro. Anche gli

ingressi più ampi, non conclusi

da porticato ne impediscono la

visuale da lontano.

E’ evidente la ricerca di un

effetto sorpresa


PAGINE

10

PESO

1.24 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Immagini, schemi, mappe, particolari architettonici dell'architettura a Siena: il sistema delle piazze, la piazza del duomo, la fonte gaia. La fonte gaia fu commissionata a Jacopo della Quercia nel 1408. Nell’assetto odierno della piazza l’effetto originale è alterato dalla sostituzione alla fonte di Jacopo della copia ottocentesca del Sarrocchi, la quale è arbitrariamente collocata sull’asse del palazzo e priva delle sue statue (Acca Larenzia e Rea Silvia) che concludevano le due ali laterali della fonte.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'architettura
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di STORIA DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Amirante Giuseppina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia della citta' e del territorio

Architettura di Napoli - Borboni
Dispensa
Architettura di Aversa - Storia
Dispensa
Architettura di Aversa
Dispensa
Architettura di Napoli
Dispensa