Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Oppure vogliamo dire

che quella del cane (o del computer) è un po’

come una mente e un po’ no? E dove si trova

allora il confine?

Un punto di partenza moderno:

Cartesio

Discorso sul metodo

Nel (1637) Cartesio sostiene

 che mente e parola sono solo degli esseri umani; gli

animali sono macchine: non hanno vita interiore, ma

solo reazioni fisiche; i loro “versi” sono solo

escrescenze meccaniche degli stimoli ricevuti.

Caso limite: gazze e pappagalli: “sembrano” parlare, ma

 non è così: essi imitano la voce umana senza

coordinarle alcun significato.

Una pagina celeberrima

Cartesio è il vertice di una tradizione

discontinuista iniziata con gli Stoici

Dicono che l'uomo non differisce dagli animali irragionevoli (áloga) per il

 prophorikós]

discorso in quanto discorso esternato [lógos (emettono voci

articolate anche i corvi, i pappagalli, le gazze), ma per il discorso interiore

[endiathétos] ; e non per la rappresentazione pura e semplice (anche gli

animali possono avere rappresentazioni), ma per la rappresentazione capace

di passare da un oggetto all' altro e di forma complessa. Perciò l'uomo, che ha

nozione della conseguenza, può immediatamente passare, in virtù di questa,

alla nozione del segno: 'se è questo, è quest'altro'. Che il segno esista,

dipende direttamente dalla natura e dalla struttura dell'uomo. (Sesto Empirico

Adv. log., II, 275)

In questa tradizione dunque…

Mente è una sostanza spirituale (res cogitans)

 innata nell’essere umana e (secondo alcuni)

infusavi da Dio;

Linguaggio è un dispositivo di esternazione

 del pensiero: esso non serve a pensare, non

aiuta il pensiero, ma lo esprime, lo comunica.

Un cartesiano dei nostri tempi: Noam

Chomsky

Il linguista statunitense

 riprende le tesi di Cartesio:

Mente e linguaggio sono

 dispositivi separati e specie­

specifici

Gli animali sono privi di

 sintassi e di creatività; non

hanno un vero linguaggio ma

solo un sistema di

comunicazione di bisogni

elementari.


PAGINE

14

PESO

900.20 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del linguaggio, tenute dal Prof. Stefano Gensini nell'anno accademico 2011 e tratta i seguenti argomenti:
[list]
Linguaggio e mente negli animali;
Cartesio e gli Stoici;
Noam Chomsky;
Aristotele.
[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia del linguaggio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Gensini Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia del linguaggio

Animal loquens - Animali e comunicazione
Dispensa
Comunicazione e cognizione
Dispensa
Manzoni - Lettera al Carena
Dispensa
De Saussure, Ferdinand
Dispensa