Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Trattamendo endovascolare e chirurgico degli aneurismi endocranici

M. Leonardi

Servizio di Neuroradiologia, Ospedale Bellaria; Bologna

Key words: brain aneurysms, endovascular treatment, surgical treatment, GDC

Ho scelto nel titolo di questa breve comunicazione di affiancare il trattamento endovascolare degli

aneurismi cerebrali a quello chirurgico con una “e” di congiunzione piuttosto che con un “versus”

di opposizione, per sottolineare l’importanza determinante che ha l’approccio complessivo a queste

patologie. Affrontare gli aneurismi con già nella mente una soluzione preferita è un grave errore e

impedisce di offrire al paziente la migliore soluzione per il suo specifico caso.

In questi quindici anni che hanno visto crescere e svilupparsi enormemente l’approccio

endovascolare si è passati attraverso diverse fasi:

La Neurochirurgia è il gold standard.

L’embolizzazione è etica solo quando l’approccio chirurgico non è possibile o quando è troppo

rischioso.

L’embolizzazione è meno definitiva della chirurgia.

Il risanguinamento è più facile dopo embolizzazione.

L’embolizzazione è preferibile perché sempre meno traumatica.

L’embolizzazione va riservata alle persone anziane o in condizioni cliniche gravi.

Spesso il quadro anatomico non permette l’embolizzazione o non la permette in condizioni facili e

sicure senza acrobazie.

Eccetera, eccetera….

Oggi abbiamo raggiunto una consapevolezza, basata su un’esperienza mondiale vastissima e su

1 2

alcuni lavori quali l’ISUIA e l’ISAT che consentono di dare al trattamento endovascolare un ruolo

più preciso: effettivamente l’embolizzazione è meglio tollerata della chirurgia e le probabilità di

2

risanguinamento non sono significative . Inoltre molti mezzi tecnici hanno aumentato le indicazioni

possibili. Le probabilità di ricanalizzazione dell’aneurisma restano importanti in particolare negli

aneurismi che si pongono direttamente davanti al flusso come quelli dell’apice della basilare o

carotido-oftalmici. L’eventualità di una riembolizzazione non sembra però più particolarmente

drammatica.

A questo punto anche il limite dell’età va sfumando, anche se resta la consapevolezza che nei più

giovani è forse preferibile la chirurgia e nei più anziani l’embolizzazione, ma a parte i casi estremi

la definizione di queste categorie diventa sempre meno chiara. Così pure sta cambiando la

valutazione da dare alle condizioni cliniche dei pazienti: nel caso di condizioni gravi o molto gravi

ed in mancanza di un ematoma che indichi fortemente l’approccio chirurgico, l’embolizzazione

sembra certo preferibile perché meno traumatica della craniotomia. Nelle condizioni di scarsa

gravità, nei cosiddetti gradi 0, o nei reperti occasionali sempre più frequenti l’embolizzazione ha

una grande attrattiva per i pazienti in quanto evita proprio la craniotomia che, a freddo, in mancanza

dell’emergenza determinata dall’emorragia subaracnoidea spaventa ed allarma.

Personalmente sono convinto che la scelta del tipo di trattamento si debba basare in primo luogo

sulla migliore analisi possibile della formazione aneurismatica, cosa che richiede uno studio 3D,


PAGINE

2

PESO

37.89 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Neuroradiologia, tenute dal Prof. Leonardi nell'anno accademico 2012.
Il documento è dedicato al trattamendo endovascolare e chirurgico degli aneurismi endocranici.
Tra gli argomenti affrontati: embolizzazione, risanguinamento, neurochirurgia, accesso endovascolare, connessione tra le discipline.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - a ciclo unico) (magistrale europea)
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Neuroradiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Leonardi Marco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Neuroradiologia

Tecniche neuroradiologiche
Dispensa
Neuroradiologia terapeutica ed interventistica
Dispensa
Neuroradiologia - Evoluzione
Dispensa
Neoplasie cerebrali - Diagnostica avanzata
Dispensa