Test Medicina 2017: guida all'ammissione in 8 punti

 foto di test ingresso medicina

Decine di migliaia di studenti proveranno il tutto e per tutto per entrare nella facoltà di medicina. Per chi ancora non avesse chiaro come si svolgerà il test medicina, quanto tempo avrà e qual è il punteggio minimo con il quale è possibile entrare, o anche come verranno assegnati i posti, ecco descritte per punti le 5 cose che ogni candidato deve avere ben presente. Tra queste, ci sono anche i consigli giusti su come affrontare i giorni che vi separano dal test ingresso medicina.

Guida al test di Medicina 2017 in 8 punti


1. Test medicina 2017: date da ricordare


La prima cosa da fare è appuntare le date importanti per non farsi cogliere impreparati. Ecco un piccolo promemoria:

25 luglio 2017 - ultimo giorno per potersi iscrivere ai test d'ingresso

28 luglio 2017 - ultimo giorno per il pagamento del contributo per la partecipazione al test d'ingresso
4 agosto 2017 - le università pubblicano l'elenco degli studenti che hanno completato la procedura d'iscrizione e possono sostenere i test ingresso 2017
19 settembre 2017 - Vengono pubblicati i risultati del test ingresso Medicina 2017
29 settembre 2017 - sul sito Universitaly i candidati possono prendere visione del loro test ingresso 2017, del loro punteggio e dei loro dati anagrafici.
3 ottobre 2017 - viene pubblicata la graduatoria nazionale test ingresso 2017


2. Test Medicina 2017: il programma ministeriale


E' importante studiare in maniera specifica gli argomenti segnalati dal ministero per l'ammissione al test di medicina. Un consiglio è, quindi, selezionare per ogni argomento il materiale che vi serve, e studiare in maniera mirata. Lo studio deve comprendere sia teoria che pratica: esercitarvi su simulazioni online test di medicina non solo è utile per applicare le nozioni agli esercizi, ma vi allenerà a gestire il tempo correttamente. Ricordate che il test Medicina 2017 conterrà:

- 2 quesiti di cultura generale

- 20 quesiti di ragionamento logico
- 18 quesiti di biologia
- 12 quesiti di chimica
- 8 quesiti di fisica e matematica

Per controllare in maniera specifica cosa ripassare per prepararsi al test, guarda la pagina di Skuola.net dedicata agli argomenti da studiare per il test di Medicina 2017.

3. Ammissione Medicina 2017: i posti a concorso


Non è ancora stato pubblicato il numero definitivo dei posti disponibili per Medicina e Chirurgia per l'anno accademico 2017/2018. Il provvisorio è di 9.100, in lieve calo rispetto allo scorso anno. Aspettiamo di sapere il numero definitivo dei posti e quanti saranno gli iscritti al test di medicina 2017, solitamente segnalato dal Miur con largo anticipo, per sapere nel dettaglio quante probabilità ha ogni candidato di passare rispetto ai posti disponibili.

4. Test Medicina 2017: cosa portare


Non dimenticate a casa i documenti! Dovrete presentarvi al test di medicina con un documento d’identità valido (Carta di Identità o Passaporto in corso di validità: la Patente di guida potrebbe non essere accettata come documento identificativo, quindi non rischiate), la ricevuta dell’avvenuto pagamento del test di medicina e la copia del modulo di iscrizione. Ricordatevi di portarvi un orologio per avere un idea del tempo che passa durante la prova e lasciate, invece, a casa i libri: il ripasso last last minute serve solo per far crescere l'ansia.

5. Test Medicina: come si svolge la prova


Per prima cosa, dopo aver preso posto ci sarà la procedura della consegna dei plichi. Questi contengono:
  1. - una scheda anagrafica,
    - il foglio con i quesiti,
    - due moduli di risposte,
    - un foglio con il codice identificativo,
    - le chiavi personali per il portale del Miur,
    - una busta vuota, provvista di finestra trasparente, da consegnare con il solo modulo risposte valido all’interno.

Partiti i 100 minuti che avete a disposizione, potete cominciare a rispondere al test ammissione medicina 2017. Ogni quesito ha cinque risposte: una volta scelta quella per voi esatta, dovete barrare con una croce la casella. In caso di errore, si può correggere annerendo la casella barrata e barrando quella che consideriamo sia giusta. Questo procedimento però è possibile una sola volta per quesito del test di medicina. Ricordate che una risposta non data, equivale a zero punti, mentre sbagliarla toglie 0,4 punti. Una risposta esatta vale 1,5 punti. Al momento della consegna, inserite dentro alla busta con finestra trasparente, non piegato, il solo modulo risposte valido, lasciando tutto il resto al di fuori. Inserire dentro la busta qualsiasi segno di riconoscimento o documento rende nulla la prova del test ingresso medicina. L’altro modulo risposte, anche se vuoto, va annullato delineando una grande croce e cancellando il numero a barre.

6. Test Medicina 2017: sbagliare si può, ma senza esagerare


L’anno scorso, solo 9 candidati hanno raggiunto il punteggio massimo, 90 punti: prima, raggiungerlo sembrava un miraggio. Invece, per accaparrarsi gli ultimi posti utili, è bastato avere un punteggio di circa 63 punti. Questo vuol dire che, rispetto agli scorsi anni, nel 2016 il test è stato più a portata di studente. Non è necessario quindi essere pozzi di scienza per passare, perciò non fatevi prendere dal panico se vi capita un quiz del test ingresso medicina 2017 di cui non conoscete la soluzione: mantenete la calma in modo da assicurarvi che, almeno sugli argomenti che conoscete, non facciate errori causati dallo stress. D'altro canto, però, non abbassate la guardia, perché la concorrenza è agguerritissima!

7. Test ingresso medicina: come vengono assegnati i posti


I risultati del test di medicina verranno pubblicati sul sito accessoprogrammato.miur.it. Come già accennato, il 20 settembre sarà la volta degli esiti della prova, mentre il 4 ottobre ci sarà la pubblicazione delle graduatorie nazionali di merito nominative. A questo punto, se avete passato il test di medicina 2017, saprete se risultate assegnati o prenotati ad una sede universitaria scelta. Lo studente ASSEGNATO rientra nei posti della prima preferenza utile e deve immatricolarsi entro 4 giorni (sabato e festivi esclusi). In caso di ritardo, perde il diritto all’immatricolazione viene escluso dalla graduatoria. Lo studente PRENOTATO invece non rientra nei posti della prima preferenza utile, ma è prenotato su una scelta successiva. Così il prenotato può decidere se immatricolarsi, entro 4 giorni, oppure attendere che si rendano eventualmente disponibili di altre sedi indicate in base allo scorrimento di graduatoria.

8. Test medicina 2017: cose da fare l'ultimo giorno


Il giorno prima del test ingresso medicina è bene verificare la vostra aula di destinazione e l’orario di convocazione: è prassi consolidata che molti atenei pubblichino l’aula in cui lo studente svolgerà la propria prova nei giorni prima del test sul proprio sito. Un'altro consiglio utile è quello di ridare una rapida lettura al bando del test di medicina della vostra università: nulla deve sfuggirvi. Verificate poi la validità del vostro documento di identità e assicuratevi poi che la vostra iscrizione al test di ammissione a medicina sia andata a buon fine controllando sul portale Universitaly. Secondo gli esperti di preparazione ai test di ingresso, l’ultimo giorno prima del test è dedicato al riposo assoluto: avete bisogno di tutte le vostre energie, per questo dovrete cercare di non sovraccaricarvi. Soprattutto, il pomeriggio dimenticate il test di medicina: piuttosto fate attività fisica, una passeggiata, leggete un libro. Ma soprattutto siate sereni, perché anche se avete la sensazione di non ricordare più tutte le nozioni che avete imparato, è solo la paura che parla al posto vostro.


Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta