Graduatoria professioni sanitarie 2017: tutte le università

graduatorie professioni sanitarie

Il test professioni sanitarie 2017 è ormai un ricordo e gli studenti che lo hanno sostenuto sono in trepidante attesa della pubblicazione dei risultati. Proprio per questo motivo, Skuola.net vi dà una lista di link utili per rimanere sempre aggiornati sulle graduatorie test professioni sanitarie 2017.

Risultati e punteggi test professioni sanitarie 2017: la graduatoria

La graduatoria del test ingresso professioni sanitarie 2017 non è nazionale come è, ad esempio, per medicina. Ciò vuol dire che, ateneo per ateneo, bisogna controllare i portali web in attesa che venga pubblicata la graduatoria locale. In più, bisogna ricordare che, a seconda dell’università nella quale si è sostenuto il test, la graduatoria potrà essere per preferenza o per punteggio. Ecco cosa vuol dire.

Punteggio minimo professioni sanitarie 2017

Il punteggio minimo per entrare in uno dei corsi delle professioni sanitarie dipende in particolar modo dal rapporto tra candidati e posti disponibili. Può quindi oscillare in maniera significativa di sede in sede, oltre che di professione in professione. Ad esempio, entrare a infermieristica dovrebbe essere relativamente facile, visto che le probabilità di successo sono circa 1 su 2: un punteggio intorno al 30 dovrebbe essere sufficiente, ma molto dipende anche dalla complessità del test. Se particolarmente facile, il punteggio minimo si alza. Per quanto riguarda gli altri corsi di laurea, il discorso si complica. Prendiamo Ostetricia e Dietistica: statisticamente dovrebbe farcela circa 1 candidato su 5/6, visto numero degli iscritti e dei posti disponibili.
In media si può dire che un punteggio di 35 possa essere sufficiente a entrare, ma in alcuni atenei, dove il rapporto iscritti/posti è meno vantaggioso, si può alzare sensibilmente.
Fisioterapia e Logopedia sono - su scala nazionale - i corsi più "tosti". In media entrerà uno studente su 14 a Fisioterapia e uno su 10 a Logopedia, quindi i punteggi minimi dovranno essere molto molto alti per stare tranquilli, pari o superiori al 50.
Tuttavia, ci sono casi in cui praticamente si è già dentro: sono quelli dove mediamente il numero di posti disponibili sono maggiori degli iscritti. Tra questi, Assistenza Sanitaria e i corsi con meno appeal come - in alcune università - Tecniche Audioprotesiche o Educazione Professionale.

Graduatoria professioni sanitarie per preferenza o punteggio

Nel momento dell’iscrizione al test, ciascun candidato ha avuto l’opportunità di indicare 3 preferenze, corrispondenti ai corsi di Laurea per cui desidera concorrere, e ha potuto ordinare le proprie scelte secondo un grado di preferenza, dove il primo corso di laurea è quello ritenuto di maggiore interesse. Qualora l’ateneo redigesse la graduatoria per preferenza, gli esperti Alpha Test ci spiegano che la prima scelta prevarrebbe sul punteggio totale. In caso di graduatoria per punteggio, invece, il punteggio totale prevarrebbe sulla prima scelta. Come scoprire la metodologia scelta da ogni singolo ateneo? Basta spulciare il bando di professioni sanitarie 2017. Qui una panoramica del metodo adottato per ogni università:
  • Università Politecnica delle Marche (Ancona) - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Bari - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Brescia - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Bologna - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Cagliari - PREFERENZA
  • Università degli Studi di Catania - PREFERENZA (da confermare)
  • Università Magna Graecia di Catanzaro - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Chieti-Pescara - PREFERENZA
  • Università degli Studi di Ferrara - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Firenze - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Foggia - PREFERENZA
  • Università degli Studi di Genova - PREFERENZA
  • Università degli Studi de L’ Aquila - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Messina - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Milano Bicocca - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Milano - PUNTEGGIO (da confermare)
  • Università degli Studi di Modena - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi del Molise - PUNTEGGIO
  • Università Luigi Vanvitelli di Napoli - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Napoli Federico II°- PREFERENZA
  • Università degli Studi di Padova - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Palermo - PUNTEGGIO* (da confermare)
  • Università degli Studi di Parma - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Pavia - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Perugia - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Pisa - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Roma La Sapienza - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Roma Tor Vergata - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Salerno - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Sassari - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Siena - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Torino - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Trieste - PREFERENZA
  • Università degli Studi di Udine - PREFERENZA
  • Università degli Studi di Varese – Insubria - PUNTEGGIO
  • Università del Piemonte Orientale - PUNTEGGIO
  • Università degli Studi di Verona - PUNTEGGIO

Scorrimento graduatorie professioni sanitarie

Dopo l'uscita delle prime graduatorie, coloro che si sono piazzati abbastanza in alto - seppur non rientrando nel numero dei posti disponibili - possono sperare di rientrare aspettando i successivi scorrimenti. Infatti, secondo quanto stabilito dal bando dell'università scelta, periodicamente la graduatoria scorre eliminando coloro che rinunciano al posto, facendo salire di posizione chi inizialmente era escluso. Quindi, prima di darsi per vinti, è bene controllare gli scorrimenti i graduatoria per non perdere la possibilità di entrare.

Scorrimenti professioni sanitarie 2017

Le possibili situazioni in cui ogni candidato può ritrovarsi all'uscita delle graduatorie sono:

- Ammesso al corso/sede di prima scelta: deve immatricolarsi o perderà il posto.
- Ammesso al corso/sede di seconda scelta: immatricolandosi,conserva il diritto di passare al corso di prima scelta se risulta assegnato nei successivi scorrimenti. Se non si immatricola al corso di seconda scelta, conserva il diritto solo di passare alla prima scelta in caso risulti assegnato nei successivi scorrimenti.

- Ammesso al corso/sede di terza scelta: immatricolandosi,conserva il diritto di passare al corso di prima o seconda scelta se risulta assegnato nei successivi scorrimenti. Se non si immatricola al corso di terza scelta, conserva il diritto solo di passare alla prima o seconda scelta in caso risulti assegnato nei successivi scorrimenti.
- Non ammesso: mantiene la posizione e può essere riassegnato nei successivi scorrimenti di graduatoria, secondo i criteri precedenti.

Punteggio test professioni sanitarie 2017

Il test per entrare in un corso di laurea delle professioni sanitarie consiste nello svolgimento di un questionario da da 60 domande, che si suddividono in questo modo: 2 quiz di cultura generale; 20 quiz di logica; 18 quiz di biologia; 12 quiz di chimica; 8 quiz di fisica e matematica. Per quanto riguarda il punteggio test Professioni Sanitarie 2017, ogni risposta corretta vale un punteggio di +1,5, mentre ogni risposta non dà diritto ad alcun punteggio. Per ogni risposta errata viene assegnato un punteggio di -0,4. Il punteggio massimo è quindi di 90 punti.

Punteggi professioni sanitarie

I punteggi del test di professioni sanitarie 2017 non vengono pubblicati in una data unica, ma a seconda dei tempi di correzione e delle loro modalità, le università comunicano i risultati in momenti diversi. Per sapere quando escono i punteggi del test professioni sanitarie 2017 e dove trovare il proprio risultato, è necessario consultare il bando della propria università o controllare on line il sito di ateneo, dove solitamente vengono riportate tutte le informazioni.

Graduatorie professioni sanitarie 2017: quando escono e dove trovarle

Di seguito vi riportiamo la lista delle date comunicate dagli atenei sulla pubblicazione di graduatorie e punteggi e risultati professioni sanitarie 2017.
Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Anoressia e bulimia: segnali e rimedi

Grazie all'aiuto della psicoterapeuta Maura Manca, cercheremo di capire quando c'è il rischio di ammalarsi di anoressia e bulimia e come riconoscerne i segnali. Non perdere la prossima puntata!

25 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta