Violenza sulle donne: ragazzi maneschi in amore

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

 foto di violenza sulle donne, studenti le picchiano

1 studente su 5 ha alzato le mani nei confronti della sua ragazza. Il dato allarmante arriva proprio nella Giornata contro la violenza sulle donne a conferma del fatto che il nostro Paese ha bisogno di cambiare la sua mentalità. Come? Magari a partire proprio dalla scuola, luogo dove viene affrontata ancora troppo poco questa tematica. Infatti, il 45% dei ragazzi racconta di non aver mai toccato l’argomento fra i banchi di scuola, né con i coetanei né con i suoi insegnanti. E ancora più preoccupante è la visione romantica che le ragazze hanno dell’uomo violento: 1 studentessa su 2 afferma di essere disposta a perdonare uno schiaffo del suo ragazzo. È quanto emerso da una nostra indagine recente.

Guarda il video "One billion rising - Break the chain"


Fonte - V - Day

SCUOLA SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE: ASSENTE - Proprio oggi il Ministero dell’Istruzione sta facendo girare nelle scuole una circolare che le invita ad attivare corsi di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Insieme al Ministero per le Pari Opportunità leggiamo che la scuola “si impegna a promuovere un piano pluriennale di attività comuni, nel rispetto della propria autonomia e nell’ambito delle rispettive competenze, di sensibilizzazione e formazione, volte a promuovere nei giovani, sulla base delle norme e dei valori della Costituzione Italiana, la cultura del rispetto de dell’inclusione, nonché per la prevenzione e il contrasto di ogni tipo di violenza e discriminazione”. Peccato che, nonostante il numero allarmante di femminicidi e le storie di cui parlano ogni giorno social, Tg e web, quasi la metà degli studenti, circa il 45%, afferma di non aver mai affrontato l’argomento dentro le mura scolastiche.


TI PICCHIO E NEMMENO MI PENTO - Evidentemente quello della violenza di genere non sembra essere percepito come un problema così grande, specie dai ragazzi stessi. Tanto che il 20% confessa tranquillamente di aver tirato un ceffone alla sua fidanzata almeno una volta. E nemmeno si sono pentiti tutti. A chiedere scusa immediatamente dopo il gesto violento è solo il 60% dei maneschi.

MA QUALE VIOLENZA? SE L’ERA CERCATA! - A preoccupare ancora di più è che 1 studente su 3 racconta a Skuola.net di essere a conoscenza di episodi di violenza sulle ragazze, e il 20% nemmeno si scandalizza troppo. Il 35% di loro giustifica il gesto con il classico e scontato “se l’era proprio cercata”, mentre il restante 65% dice tranquillamente che uno schiaffo ogni tanto alla propria fidanzata “ci sta”.

L’UOMO GELOSO, CHE ROMANTICO! - Ma come la vivono le ragazze stesse? Stando a quanto riportato da Skuola.net anche fin troppo bene. La metà dice tranquillamente che perdonerebbe immediatamente un fidanzato un po’ troppo manesco, anche se l’80% di loro dice che starebbe comunque più attenta ai suoi comportamenti futuri. Senza contare che le scenate di gelosia, anche quelle eccessive, sono viste dalle ragazze come un gesto romantico tanto che il 16% delle studentesse ne è lusingato. E lo stalking? Ma quale violenza, per il 16% è solo il comportamento di un ragazzo che ancora cotto.

SE LA VIOLENZA NON È VIOLENZA - Ma forse i ragazzi non hanno ancora ben chiaro il significato del termine “stalking”. Infatti il 15% non è sicuro se catalogarlo come violenza vera e propria, anzi per qualcuno (circa il 6%) non lo è affatto. Un errore che potrebbe un giorno essere pericoloso per qualcuno e sul quale la scuola dovrebbe intervenire.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta