Maturità 2013: come trovare materie e commissari

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

ecco come trovare le materie della seconda prova della maturità 2013 e i commissari

Ieri, l’annuncio delle materie oggetto di seconda prova dell’esame di Maturità 2013 e dei relativi commissari ha scatenato il panico nella rete. Più di 300 mila studenti, praticamente 3 maturandi su 5, si sono riversati su Skuola.net con lo scopo di saperne e capirne di più.

NESSUNA SORPRESA, STUDENTI SODDISFATTI - Finalmente, ieri mattina la curiosità dei diplomandi è stata saziata. La maggior parte di loro non si è detta sorpresa delle scelte fatte dal Ministero dell’istruzione, ma abbastanza soddisfatta, nonostante 2 indirizzi su 3 abbiano il commissario esterno in seconda prova. Questo perché, ad un nostro sondaggio, i maturandi hanno confessato di non avere debiti nelle materie che saranno oggetto di seconda prova. Nonostante, gli studenti abbiano tirato un respiro di sollievo, ieri in migliaia si sono riversati comunque sul web sfogando il loro panico nella ricerca, in particolare, dei commissari esterni.

COME TROVARE I PROPRI COMMISSARI - Infatti, conoscere materie e commissari protagonisti dell’esame di Maturità 2013 aiuta gli studenti a prepararsi ad affrontare in maniera migliore il tanto temuto esame. Nel nostro Paese esistono più di 700 indirizzi e per questo non abbiamo potuto elencarli tutti nella nostra news. Ad ogni modo, abbiamo linkato all’interno delle notizie i documenti che contengono materie e commissari per ogni indirizzo scolastico. Per trovare le informazioni che vi interessano basta cliccare su uno dei link ed utilizzare la funzione “cerca” attivandola premendo Ctrl + f sulla propria tastiera. A quel punto vi basterà digitare il vostro indirizzo: il sistema lo evidenzierà in modo da farvelo trovare immediatamente ed avere tutte le informazione che desideravate su materie e commissari.

LATINO AL CLASSICO: PERCHÉ NON TRADURRE IL PAPA O DANTE? - Intanto, sono partite i primi suggerimenti dei quotidiani nazionali relativamente alle scelte fatte dal Miur. In particolare, dalle pagine del Corriere della Sera, Luciano Canfora prova ad escogitare sistemi che non permettano agli studenti del liceo classico , dove è uscito latino come materia di seconda prova, di copiare il giorno dell’esame di Maturità: “È noto il lamento diffuso al riguardo degli strumenti tecnici attualmente disponibili che consentono di raggiungere tecnologicamente la traduzione del brano proposto qualche minuto dopo che sono state rese note le tracce.[…]Ma un rimedio c’è se solo si considera che il latino, divenuto lingua letteraria ai tempi di Livio Andronico, ha seguitato ad esser tale fino ai tempi a noi vicini del Papa attualmente regnante che continua a scrivere e a pensare in latino”. Insomma, Canfora auspica ad una traduzione di qualche documento papale o di qualche testo dantesco per il giorno della Maturità classica, in modo che gli studenti non possano trovarle e, di conseguenza, copiarle.

E tu sei soddisfatto delle materie uscite per la seconda prova?

Serena Rosticci

Commenti
Consigliato per te
Come affrontare un'interrogazione senza aver studiato
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta