Didattica a distanza, il video degli studenti: "Non volevamo accadesse di nuovo"

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
non volevamo accadesse di nuovo

Il ritorno alla didattica a distanza ha segnato moltissimi ragazzi, a iniziare dalla giovane Anita di Torino che per protesta ha iniziato a seguire le lezioni a distanza sui gradini davanti la propria scuola, gesto che ha dato il via a un ‘flash mob’ al quale hanno partecipato molti studenti in tutta Italia. E in questo contesto di malcontento per il ritorno alla Dad si sono inseriti anche i ragazzi del Liceo Vida di Cremona, dando vita a un video caricato su Youtube volto a raccogliere questo disagio, gli umori e i pensieri dei ragazzi alla vigilia di una nuova chiusura degli istituti scolastici.
Il corto si chiama “Non volevamo accadesse di nuovo”. Scopriamone di più in merito.

Guarda anche:


“Non volevamo accadesse di nuovo”: il video degli studenti di Cremona contro la dad


A settembre il ritorno tra i banchi di scuola dopo a brusca interruzione di marzo ma poco dopo, a causa dell’aumento dei contagi, i ragazzi delle superiori sono stati costretti a tornare di nuovo in Dad. E così dal Liceo Vida di Cremona si sono mobilitati gli studenti per dire “Non volevamo accadesse di nuovo”, questo il nome del progetto video partito proprio dai ragazzi a cui è stata di nuovo tolta la possibilità di recarsi in classe ogni mattina: “La scuola è uno dei luoghi per dar voce ai giovani e farli diventare adulti in modo consapevole -ricorda Roberta Balzarini, preside del Liceo- Quindi intercettare il loro disagio emotivo per questa chiusura, pur necessaria, è importante”. E proprio da questo disagio emotivo e dall’insieme delle tante emozioni che gli studenti stanno provando in queste settimane è nato il video caricato su Youtube.



Il video degli studenti di Cremona sulla chiusura della scuola


Il video in questione risulta evocativo ed emozionale, girato nelle aule vuote della scuola, in cui si trovano racchiuse la delusione dei ragazzi per la chiusura del Liceo. Non è da sottovalutare anche il senso di responsabilità da loro dimostrato nella prevenzione, ma anche la voglia di stare insieme, il desiderio di continuare a studiare e la speranza di tornare presto tra i banchi. “Le immagini del video sono anche sintetiche. Ci rappresentano davvero. La scuola non si ferma perché la scuola non coincide con la didattica, ma i rapporti, gli ascolti, la ricerca dei volti, il ricordo e la nostalgia di tornare presto, ci aiutano. Il video guarda avanti, come i giovani insegnano sempre, in ogni epoca e civiltà. E noi adulti, se viviamo arrampicandoci sulle loro spalle, sapremo vedere con loro e per loro un futuro che, da bianco e nero, tornerà a colori. Grazie all'impegno di tutti. Per questo il Liceo Vida ha un cuore grande, che sa contenere i desideri dei giovani, degli insegnanti, delle famiglie e si impegna a continuare per un domani luminoso”. Queste le parole con le quali Don Marco D’Agostino, Rettore Liceo “M.G. Vida”, presenta il video dei suoi ragazzi.

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

2 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta